Credito telefonico: salvalo dalle truffe

Serena Rosticci
Di Serena Rosticci

scopri come salvare il tuo credito dalle truffe telefoniche

Vi è mai capitato di ricevere un sms con il quale si comunica di aver attivato un servizio che in realtà non è stato mai richiesto? A volte succede che, mentre si è fuori dalla copertura del proprio operatore telefonico oppure all'estero, improvvisamente ci viene comunicato che la SIM è stata bloccata. Sono solo alcuni dei problemi a cui il consumatore va incontro utilizzando il proprio smartphone.

ATTENTI ALLE TRUFFE -

La sorpresa arriva con la bolletta o con un sms dal proprio operatore telefonico: il credito è esaurito inspiegabilmente. E' quello che accade a molti utenti che si ritrovano addebitati servizi a pagamento mai richiesti: la segreteria telefonica mai attivata, costi di abbonamenti per suonerie e wallpapers o traffico realizzato in roaming verso altro operatore o internazionale. Questo accade perchè il consumatore non riesce sempre ad avere il controllo su quanto sta accadendo al proprio traffico telefonico e le compagnie telefoniche attivano tali servizi senza che l'utente ne abbia mai fatto richiesta. In molti casi, dunque, si tratta tecnicamente di “pratiche commerciali scorrette” o anche di semplici disattenzioni da parte di chi usufruisce del servizio.

Vediamo, dunque, quali sono i casi più frequenti:
• Durante l'utilizzo di un'App sul proprio smartphone, inavvertitamente è stato cliccato un banner pubblicitario, che ha attivato un servizio a pagamento non richiesto.
• Sono stati attivati dall'operatore telefonico alcuni servizi non richiesti.
• Durante un viaggio all'estero oppure fuori dalla copertura dell'operatore telefonico, il roaming dati ha scaricato il traffico telefonico.
• Le App si aggiornano automaticamente scaricando traffico dati.

Ed ecco come difendersi:
• Chiamare il proprio operatore e chiedere che venga disattivato il servizio.
• Chiedere al proprio operatore telefonico di disattivare i servizi che non sono ritenuti necessari.
• Quando non si vuole effettuare traffico dati all'estero o fuori dalla copertura del proprio operatore telefonico, è necessario disattivare il roaming dati per evitare di incorrere in tariffe aggiuntive per la navigazione web, l'utilizzo dell'e-mail, MMS e altri servizi dati.

• Selezionare nelle impostazioni dello smartphone l'aggiornamento solo se autorizzato dall'utente.

A CHI CHIEDERE AIUTO?

- Ricordiamo inoltre che, in caso di problemi, è possibile rivolgersi all'Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato (AGCM), l'Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni (AGCOM), lo IAP, le Forze dell’ordine (Carabinieri, Polizia e Guardia di Finanza) e alle Associazioni dei consumatori.

TI DIAMO UNA MANO

- Non ne puoi più della poca chiarezza degli operatori sul tuo traffico telefonico? La soluzione è rivolgerti all'Unione Nazionale dei Consumatori. Normalmente, per l'iscrizione e l'assistenza bisogna pagare una quota associativa, ma solo per gli utenti di Skuola.net tutto questo è gratis nelle prossime settimane. Iscriviti subito per approfittare di questo vantaggio!

Vuoi saperne di più? Clicca qui >>

Commenti
Skuola | TV
Adolescenti e relazioni malate

Quando un rapporto è malato? Quali sono i segnali che devono farti allarmare? Di questo e molto altro parlereno nella prossima puntata con il supporto di un sessuologo.

18 ottobre 2017 ore 16:30

Segui la diretta