Passeggiate e sport, cosa si può fare e l'autocertificazione

Susanna Galli
Di Susanna Galli
Passeggiate e sport, cosa si può fare e l'autocertificazione

Sono in molti, in questi giorni di quarantena, a chiedersi se è possibile uscire e fare attività all’aperto. Prima di rispondervi, vogliamo dirvi di tenere presente che restare in casa è l’unica arma che abbiamo a disposizione per fermare il diffondersi del Coronavirus. In fondo ci viene chiesto solo questo, restare in casa, e non è certo un grande sacrificio! Ma torniamo alla domanda di apertura.
Si può fare running o ginnastica all’aperto? Leggi e scopri la risposta!


L'autocertificazione è obbligatoria

Nei primi giorni dell’epidemia gli organi di governo avevano suggerito di spostarsi solo per motivi validi (fare la spesa, andare dal medico, comprare medicine, assistere parenti anziani o malati, portare fuori cane, fare sport all’aperto) mantenendo però una distanza di sicurezza di almeno un metro. Purtroppo questa indicazione non è stata rispettata, tante le immagini circolate sui media che mostravano parchi pubblici affollati. Per evitare il perdurare di questa situazione molti sindaci hanno disposto la chiusura dei parchi pubblici. Così il Governo si è visto costretto ad emanare un altro decreto che detta condizioni molto più rigide rispetto alle precedenti, che consentono esclusivamente gli spostamenti indispensabili, sia a piedi che in macchina. Quali? Comprovate esigenze lavorative, situazioni di necessità, motivi di salute. E’ obbligatorio, nel caso si venga fermati dalle forze dell’ordine esibire un’autocertificazione in cui si dichiara il motivo dello spostamento. Se dal controllo viene accertato che la dichiarazione è falsa si riceve una denuncia per inosservanza, e il provvedimento dell’autorità prevede l’arresto da 3 fino a 12 mesi di reclusione e una denuncia per reati dolosi contro la salute pubblica.

Cosa si può fare all’aperto?

Si può andare a portare fuori il cane? Sì, per i controlli veterinari e per la gestione quotidiana delle sue esigenze fisiologiche. Ma ci viene chiesto di non allontanarci oltre 200 metri dalla nostra abitazione. E fare un passeggiata? Correre? L'ordinanza emanata dal Ministero della Sanità afferma che “è vietato l’accesso del pubblico ai parchi, alle ville, alle aree gioco e ai giardini pubblici" e ancora "non è consentito svolgere attività ludica o ricreativa all’aperto; resta consentito svolgere individualmente attività motoria in prossimità della propria abitazione, purché comunque nel rispetto della distanza di almeno un metro da ogni altra persona". Quindi è possibile fare una corsetta purchè praticata in solitaria e vicino casa. Ricordate che in caso di controllo occorre fornire l’autocertificazione.
Skuola | TV
COME NON COMPRARE PIÙ IL PANE ft/Miss Clotilde #DISTANTIMAUNITI

Gli imperdibili consigli di Valerie Fitness portati su Skuola.net grazie al supporto di Google e Youtube ogni pomeriggio a partire dal...

24 marzo 2020 ore 15:00

Segui la diretta