#PalermoChiamaItalia: insieme contro le Mafie

Carmine Zaccaro
Di Carmine Zaccaro

falcone-borsellino

Una giornata per ricordare gli eroi della legalità e per contrastare ogni forma di criminalità. Il 23 Maggio di Palermo si è aperto con l'arrivo della Nave della Legalità, partita ieri pomeriggio dal porto di Civitavecchia. Proprio oggi, a 25 anni dall'anniversario della Strage di Capaci, in cui persero la vita il magistrato Giovanni Falcone e sua moglie Francesca Morvillo con tre agenti della scorta - Vito Schifani, Rocco Dicillo, Antonio Montinaro - per l'iniziativa #PalermoChiamaItalia, nella città sicula sono arrivati 70 mila studenti per celebrare la giustizia e combattere ogni forma di illegalità. La redazione di Skuola.net ha seguito tutta la giornata e grazie ad un suo inviato vi ha raccontato minuto per minuto i momenti più intensi della commemorazione.

La nave della legalità: la lunga notte fino a Palermo

E' giunta il 23 mattina nel porto di Palermo la nave che nel precedente pomeriggio è salpata dalla costa romana di Civitavecchia, con centinai di studenti e studentesse pronti a partecipare all'evento #PalermoChiamaItalia. Sorrisi e allegria che si sono uniti a un forte senso di riflessione, nel ricordo delle vittime della mafia.

Nell'Aula Bunker di Palermo all'insegna del ricordo

Tra i momenti più intensi della giornata, la lunga diretta nell'Aula Bunker di Palermo, luogo della memoria storica e della lotta contro la criminalità. Proprio qui, dove si svolse il Maxiprocesso che segnò un momento importante per la lotta alla mafia, si è tenuta la prima parte delle attività della giornata di commemorazione del 23 Maggio. Dal Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, al Presidente del Senato, Pietro Grasso, sono stati tanti i protagonisti di quel periodo storico intervenuti sul palco.Tra ricordi e racconti tutti hanno contribuito a rafforzare la memoria degli eroi della legalità e a valorizzare il senso della giornata.


Valeria Fedeli: "Necessario patto tra scuola e famiglie per la legalità"

Tra le istituzioni che hanno partecipato all'incontro nell'Aula Bunker, anche la ministra Valeria Fedeli. La responsabile del Miur ha presenziato alla premiazione degli studenti che si sono distinti nei progetti a favore della legalità. La ministra ha inoltre colto l'occasione per ringraziare il personale docente che si mette a disposizione oltre le ore curriculari, per diffondere il valore e il senso della legalità. Ha infine sottolineato il ruolo della scuola nell'educazione alla legalità: "Credo sia necessario stringere un nuovo patto tra scuola famiglia e società, per diffondere la cultura della legalità. Noi coinvolgeremo sempre più studenti e scuole ma tutta la società deve adeguarsi. Non vogliamo barriere."


Guarda le foto di #PalermoChiamaItalia

Pietro Grasso: "Il senso del dovere ha prevalso nei momenti più difficili"

Tra i protagonisti della manifestazione anche il Presidente Pietro Grasso, che durante il suo intervento ha ricordato le tappe del Maxiprocesso avvenuto a Palermo. E alle note storiche ha anche aggiunto alcuni particolari privati in cui ha spiegato come il senso del dovere abbia sempre prevalso sulle difficoltà e le frustrazioni del lavoro contro la mafia, durante i mesi di lavoro contro la criminalità.

I cortei contro la mafia e il minuto di silenzio per le vittime della criminalità

Nel pomeriggio si infine tenuti i due tradizionali cortei contro le mafie, protagoniste non solo le scuole, ma tutta la città. Il primo è partito alle ore 15.30 da via D’Amelio. Il secondo si è mosso alle ore 16.00 dall’Aula Bunker. Entrambi si sono ricongiunti sotto l’Albero Falcone, in via Notarbartolo, durante il consueto momento del Silenzio, alle ore 17.58, l’ora in cui è avvenuta la strage di Capaci. In quell'istante Palermo si è fermata, le voci si sono riunite in un "coro silenzioso" nel ricordo vivido di un eroe intramontabile: Giovanni Falcone.

Rivedi la diretta del corteo nelle strade di Palermo, seguite dall'inviato di Skuola.net

Commenti
Skuola | TV
La Skuola Tv sta per tornare

Dopo mesi di vacanza, siamo pronti per ritornare a farvi compagnia!

4 ottobre 2017 ore 16:30

Segui la diretta