7 errori da non fare mai nella tesina di Maturità

Tesine Maturità 2015: 5 errori da non fare mai

Sei alla ricerca di un'idea per la tua tesina di maturità 2017 ? Forse non ti rendi conto quanto questo sia importante per il tuo esame. Infatti la tesina non porta punti in più di per sè, ma è ciò che darà ai commissari esterni di maturità la prima impressione su di te. In quei pochi minuti di presentazione, capiranno se sei una persona creativa o meno, se il tuo forte è la precisione o la sintesi, se sei emozionato o prendi la situazione sotto gamba. Per questo bisogna fare grandissima attenzione alla tesina di maturità e dare al tuo lavoro, dalla prima all'ultima fase, tutta l'importanza che merita. Ma ci sono 7 cose in particolare che noi di Skuola.net ti consigliamo di non fare mai.

7. Scegliere un argomento o collegamenti di cui non se ne può più


I 7 peccati capitali sono un tema meraviglioso, il sogno ancor di più, la follia non ne parliamo. Peccato che da anni, ad ogni esame di maturità, i commissari siano costretti a sentire e risentire le stesse cose per 10 volte al giorno. Se proprio dovete scegliere uno di questi argomenti, cercate collegamenti o punti di vista particolari. E se trovate un'idea davvero originale, ma poi collegate ancora una volta la seconda guerra mondiale, sappiate che non vale!

6. Scegliere un argomento "di parte"


Anche se credete fermamente in una causa sociale o politica, state molto attenti nell'affrontarla in una tesina di maturità: alcuni commissari potrebbero prenderla sul personale e non rendervi la vita facile. Se proprio siete interessati a queste tematiche, cercate un argomento su cui è difficile non essere d'accordo.

5. Fare collegamenti assurdi


Detto questo, cercate di mettervi l'anima in pace: non potrete mai collegare ogni singola materia all'altra. La cosa migliore è cercare di fare un discorso pluridisciplinare più vasto e interessante possibile, e lasciar fuori ciò che non c'entra nulla. Evitate di parlare, ad esempio, del Risorgimento italiano perchè portate una tesina sui colori e potete collegarli a Giuseppe Verdi.

4. Fare una brutta presentazione Power Point


Una scritta in verde sul fondo rosso o in blu pastello sul fucsia fosoforescente non fa bene agli occhi di chi legge! Ricordatevelo sempre durante la vostra presentazione della tesina di maturità in Power Point. Scrivete in maniera concisa e con caratteri leggibili, non esagerate con la grafica. Non vorrete mica che ad uno dei commissari di maturità prenda un attacco isterico?

3. Portare una tesina che non c'entra nulla


Leopardi, l'infinito, la luna. E che dire di Manzoni? Che suggestioni e quanta poesia per una tesina di maturità. Si, ma non se state frequentando l'istituto alberghiero o il tecnico per geometri.

2. Portare la tesina scritta a penna su fogli volanti


Potete portare una bella tesina, ben rilegata con la sua copertina, oppure una dignitosa presentazione in Power Point. O anche una mappa concettuale ordinata e semplice, con la copertina di plastica sopra. NON potete, invece, prendere i fogli a righe o a quadretti dalla metà del vostro quaderno e scriverci sopra a penna o a matita, presentandola alla commissione d'esame con più orecchie che parole.

1. Citare fatti o personaggi di cui non si sa nulla


Quando scrivete la vostra tesina di maturità, evitate di complicarvi la vita facendo citazioni di personaggi o fatti di cui avete a malapena un vago ricordo. La prima cosa che succederà sarà che la commissione d'esame di maturità vi chiederà proprio di quel fatto o personaggio. Se non potete fare a meno di inserirlo, ripassate per bene di cosa si tratta.


Carla Ardizzone

Commenti
Skuola | TV
La Skuola Tv sta per tornare

Dopo mesi di vacanza, siamo pronti per ritornare a farvi compagnia!

4 ottobre 2017 ore 16:30

Segui la diretta