Maturità 2020: tutti ammessi non significa tutti promossi. Azzolina spiega come sarà l'esame

maturità 2020 tutti ammessi

Nonostante l’emergenza sanitaria in atto, le scuole chiuse e la didattica a distanza, i maturandi 2020 dovranno comunque prepararsi a sostenere l’esame di Maturità 2020. Queste sono le disposizioni del Ministero dell’Istruzione, che ieri intervenendo nel programma di Rai2 “Che tempo che fa” ha parlato anche di Esame di Stato 2020 e ha chiarito qualcuno dei moltissimi punti oscuri sull’esame di quest’anno.
Scopriamo insieme tutte le novità.




Esame di Maturità 2020: due possibili scenari

La portavoce del Dicastero di Viale Trastevere ieri sera, durante l’intervista a “Che tempo che fa”, ha confermato alcune indiscrezioni e ha chiarito qualche punto ancora buio nel quadro che sta componendo l’esame di Stato 2020. Infatti il Ministero dell’Istruzione ha pronti due piani distinti per la Maturità di quest’anno: il primo prevede il ritorno in classe prima del 18 maggio, in questo caso l’esame si svolgerà somministrando ai ragazzi una prima prova uguale per tutti a livello nazionale e una seconda seconda prova personalizzata per ogni classe, concluderà il tutto l’esame orale. Mentre, se non si dovesse tornare a scuola prima di settembre/ottobre, allora i maturandi dovranno affrontare un maxi orale dal peso di ben 60 punti, probabilmente da svolgere anch’esso a distanza. Ma la cosa certa riguarda la Commissione d'esame 2020, che come annunciato in precedenza, sarà interamente formata da membri interni alla classe, fatta eccezione per il Presidente di Commissione, che sarà l'unico professore esterno. Tuttavia, chi potrà affrontare l’esame di Maturità 2020?


Esame di Stato 2020: chi potrà affrontarlo?

La Ministra dell’Istruzione intervistata dal conduttore Fazio è stata molto chiara in merito alla questione delle ammissioni all’esame di Maturità 2020. Innanzitutto gli Invalsi e l’Alternanza scuola-lavoro non saranno di ostacolo all’ammissione, proprio perché Azzolina ha dichiarato che: "Gli studenti sono tutti ammessi”, tuttavia ha subito puntualizzato “ma essere ammessi non significa essere promossi.” Infatti si è scelto di ammettere tutti per un motivo ben preciso, come ha specificato sempre la Ministra dell'Istruzione: “Saranno tutti ammessi perché non abbiamo la certezza matematica di essere arrivati al 100 per cento degli studenti con la didattica a distanza". Tuttavia, una volta ammessi all’esame i maturandi dovranno dimostrare di meritare la promozione, facendo del loro meglio, qualsiasi sia lo scenario al quale saranno sottoposti.
Skuola | TV
Non perdere la puntata di domani!

Dopo la pubblicazione delle ordinanze sull'esame di Terza Media da parte del Ministero dell'Istruzione, noi di Skuola.net vi illustreremo come si svoglerà l'esame!

19 maggio 2020 ore 17:30

Segui la diretta