Esame orale maturità: come ripetere la tesina in 10 minuti

Bianca Zito
Di Bianca Zito
 studentessa

Il tempo è tiranno, il tempo è denaro… quante volte avrete sentito questi modi di dire? Senza filosofeggiare troppo su perché e per come gli attimi passino senza poter fare nulla per intrappolarli, è arrivato il momento di scoprire come gestire al meglio le lancette durante l'esame orale di maturità. I maturandi devono sapere, infatti, che c’è un tempo limite per esporre i contenuti della tesina di maturità (o della mappa concettuale): in genere 10 minuti, al massimo 20, a discrezione della commissione, intervallo che sembra impossibile da rispettare in proporzione al numero delle cose da dire e collegare. Ebbene, strano ma vero, rientrare nei limiti previsti è più semplice di quanto si possa pensare. L’importante è essere padroni dell’argomento e seguire qualche trucchetto collaudato: vedrete che non sbaglierete!

Cosa vi serve

Iniziamo dai giochi fatti: la tesina di maturità è pronta, riveduta e corretta. L’ultimo passo (ovviamente!) è quello di studiarla alla perfezione: in fin dei conti, l’avete scritta voi, e di sicuro già saprete quali sono i punti principali, che magari avrete riassunto in un indice o in una mappa concettuale. Partendo da lì, iniziate a ripetere quello che ricordate cronometrandovi (potete farlo tranquillamente con il timer del vostro smartphone) e, cosa fondamentale, registrandovi. Un piccolo registratore, infatti, sarà il vostro fedele compagno di studio e, se vorrete accettare la sua amicizia, state pur certi che sarà lì a sostenervi anche il lontano giorno in cui preparerete la discussione di laurea. Fedelissimo, memorizzerà ogni vostra parola e sarà a disposizione ogni volta che vorrete riascoltarvi.

Come iniziare

Cominciate con una brevissima introduzione sul perché avete scelto l’argomento della tesina di maturità, premettendo e precisando che, per motivi di tempo, accennerete in questa prima fase solo ai punti principali: se la commissione vorrà, sarete disponibili ad ampliare ed approfondire il discorso più avanti. Dopodiché, seguite con precisione lo schema della tesina di maturità e le “macro-aree” delle materie (ad esempio, quelle letterarie “italiano-latino-filosofia” o quelle scientifiche “matematica-fisica” ecc..), prestando attenzione a tenere un filo logico e a non fare salti azzardati: potreste non sapere come tornare indietro! Calcolate all’incirca un minuto a materia, ma cercate di parlare con chiarezza e non usare inutili riempitivi (come i super usati “cioè” o “appunto”), cosa molto apprezzata dai prof. Insomma, dite solo quel che serve per non togliere spazio alle cose importanti.

Riascoltarsi fa bene

Una volta terminato (non dimenticate di inserire le vostre conclusioni), spegnete il timer e il registratore: probabilmente, ai primi tentativi sforerete di qualche minuto, ma riascoltarvi potrà essere utile per capire cosa e dove tagliare. Riprovate, riprovate e riprovate ancora, finché non sarete certi di aver detto il grosso nel giusto limite di tempo. Naturalmente, potrà volerci una giornata intera e innumerevoli tentativi, ma alla fine avrete limato a tal punto il vostro discorso che sarete arrivati al traguardo in tempo record. Dopo tanti sforzi, avrete la registrazione perfetta, da risentire ogni volta che vorrete fino al giorno fatidico dell'esame orale di maturità, rinfrescandovi la memoria quando vi sembrerà di non ricordarvi più come partire e chiudere.

Sicurezza e decisione

Ultimo consiglio: siate sicuri di voi ma, soprattutto, siate naturali. A furia di ripetere e riascoltare, potrebbe sembrare che abbiate imparato il discorso a memoria. Così non deve essere: a qualsiasi interruzione dei professori, dovete saper riprendere in mano la trattazione, ricordandovi bene dove eravate rimasti e come proseguire. Non abbiate paura di esprimervi, mostratevi decisi. E se vi venisse un buio improvviso, un vuoto di memoria? Keep calm! In fondo, come diceva un certo Catone il Censore, ben noto ai liceali, "Rem tene, verba sequentur", cioè “Sii padrone dell’argomento, le parole verranno”.


Bianca Zito

Commenti
Skuola | TV
La Skuola Tv sta per tornare

Dopo mesi di vacanza, siamo pronti per ritornare a farvi compagnia!

4 ottobre 2017 ore 16:30

Segui la diretta