Come presentarsi davanti alla commissione d'esame di Maturità

Serena Rosticci
Di Serena Rosticci

foto di commissari esterni maturità 2015, colpirli con il linguaggio del corpo

Come ci muoviamo, come siamo seduti, come guardiamo chi abbiamo intorno: tutto di noi comunica, anche quando siamo in silenzio. Dovete sapere che il 55% della comunicazione viene effettuata in maniera non verbale. Perchè è importante saperlo? Per iniziare a colpire positivamente i commissari esterni maturità ancor prima di iniziare l'esposizione della tesina. Come fare ve lo spiega la talent coach, Fiorella Pallas.

3. Partire dalla camminata

Immaginate già di essere al giorno del vostro colloquio orale di maturità. Il prof fa il vostro nome, tocca a voi affrontare la commissione maturità. Vi dovete alzare e andare a sedervi di fronte a prof, ma come lo fate? Ebbene sì, già da quel momento potete iniziare a colpire positivamente i professori esterni maturità che non vi conoscono. Il modo in cui camminerete per raggiungerli è importantissimo perchè inizierete già da quel momento a comunicare che tipi siete, se avete paura e persino se siete preparati o meno. Una camminata lenta, a testa bassa, comunica una cosa diversa da una fatta con passo deciso e a testa alta. Ma quindi, in che modo dovete camminare per arrivarvi a sedervi di fronte alla commissione? "Appena il prof dirà il vostro nome - dice la Pallas - alzate e iniziate a contare i vostri passi. Il vostro sguardo sarà dritto a guardare il prof. Il vostro corpo e la vostra mente devono stare insieme".

2. Quando salutate sorridete

"Anche se non avete voglia di sorridere - continua la talent coach - fatelo mentre dite il vostro 'buongiorno' alla commissione maturità . Sembrerete più rilassati e vi farà acquisire dei punti soprattutto di fronte ai commissari esterni maturità che non potranno non rispondere a loro volta con un sorriso".

1. Mani sulle ginocchia

Lo sappiamo bene, gli italiani sono il popolo che mentre parla gesticola più di tutti gli altri. Pensate allora cosa possiamo creare quando stiamo sotto pressione come nel caso del colloquio di fronte ai commissari esterni maturità. Le mani spesso fanno un po' quello che vogliono comunicando all'interlocutore tutta la nostra ansia e paura. "Prendete le mani e poggiatele sulle vostra ginocchia - dice ancora la Pallas - e restate così, fermi. La postura deve essere dritte. Fate un bel respiro prima di iniziare il colloquio con i professori esterni maturità".

Serena Rosticci

Commenti
Skuola | TV
La Skuola Tv sta per tornare

Dopo mesi di vacanza, siamo pronti per ritornare a farvi compagnia!

4 ottobre 2017 ore 16:30

Segui la diretta