La SEO si fa semplice: una guida passo passo!

Skuola.net | Tutor Ripetizioni
In collaborazione con Skuola.net | Tutor Ripetizioni

Benvenuto alla seconda lezione del corso di marketing di Skuola.net che ti aiuta ad essere il top tra gli insegnanti di ripetizioni!

Hai condiviso la tua pagina personale di Skuola.net | Ripetizioni, hai ottenuto qualche risultato, ma pensi che si possa fare molto di più? In tal caso: hai perfettamente ragione!

Una volta condiviso il proprio profilo con gli amici, si possono fare numerosi passi in avanti per raggiungere i tuoi obiettivi ed essere trovato facilmente da chi è interessato alle lezioni private.

Obiettivo di questa seconda lezione?
Vincere una battaglia!

Quale?
Essere tra i primi risultati su Ripetizioni o sui motori di ricerca quando gli studenti cercano un insegnante di lezioni private!

Come fare?
Non ti preoccupare, ci sono io a spiegartelo!


    1. La SEO: questa sconosciuta.

In un mondo in cui, quasi il 90% delle esperienze, inizia su un motore di ricerca, non c’è da stupirsi se la posizione dei risultati su Google, può determinare il successo di un’attività o meno e questo è vero anche nel mondo delle ripetizioni.

Ti sei mai chiesto, quando fai una ricerca su internet, perché alcuni siti, blog, o profili risultano nelle prime posizioni?

Pensi che sia dato dal caso?
Ovviamente no!

Esistono delle tecniche ben precise per essere trovati per primi.

Immagina solo cosa significherebbe per te, in termini di visibilità, risultare tra i primi risultati quando qualcuno cerca lezioni private nella tua zona… una svolta!

Perché? E te lo domandi?

Perché arriveresti direttamente agli studenti interessati a te e vedresti le tue lezioni prenotate decollare !

E come si fa?

Attraverso la SEO - Search Engine Optimization.

Che cos’è la SEO? Definizione:

La SEO (Search Engine Optimization - Ottimizzazione per i motori di ricerca) è il processo di ottimizzazione dei tuoi contenuti online, che ha come obiettivo l’aumento della visibilità di un sito, blog, o profilo migliorandone la posizione (o Ranking) nelle classifiche nei motori di ricerca nei risultati non a pagamento, detti organici.

Quando hai un profilo su ripetizioni: ci sei tu, il motore di ricerca e i ragazzi che cercano!

Se si scrive un contenuto sulle ripetizioni, l’obiettivo principale è di far sì che il motore di ricerca, che per il 90% delle volte è Google, lo mostri come primo tra i risultati.


Quindi cos’è la SEO?

La SEO è la “magia” che devi fare sul tuo contenuto affinché Google lo riconosca come uno dei migliori risultati quando qualcuno cerca delle parole chiave inerenti al mondo delle “ripetizioni”.

    2. Due modi di fare SEO

Ora che sai cos’è la SEO e vuoi usarla per scrivere i tuoi contenuti per essere al top delle classifiche anche sul sito di Skuola.net | Ripetizioni, devi sapere che esistono due scuole di pensiero sulla SEO:

    1) Coloro che creano contenuti SEO ottimizzati per avere successo rapidamente

    2) Coloro che creano contenuti SEO ottimizzati per avere successo nel lungo termine.

A seconda dell’obiettivo e della scuola di pensiero di cui si fa parte, si metteranno in pratica modi diversi di costruire i contenuti:

Black Hat SEO eWhite Hat SEO, termini ripresi direttamente dalla cinematografia anni ‘50 western in cui i personaggi si distinguevano dal colore del cappello indossato: bianco per i buoni, nero per i cattivi.

Questa metafora è stata poi ripresa in ambito informatico prima per riferirsi agli hacker, poi, anche a chi si occupa di SEO!

A) Black Hat SEO (SEO dal cappello nero), si concentra sull’ottimizzazione dei contenuti solo per i motori di ricerca, senza considerare affatto che dall’altra parte ci siano lettori/umani.

Lo scopo di un motore di ricerca, è quello di mostrare agli utenti i risultati più pertinenti alle loro ricerche. Questo avviene automaticamente tramite un algoritmo che simula esattamente quello che farebbe una persona.

Fare Black Hat SEO, significa fare SEO in modo tale da “fregare” l’algoritmo dei motori di ricerca.
L’unico scopo è quello di classificarsi tra i primi risultati ed è molto pericoloso per le aziende perché non rispecchia le linee guida dei motori di ricerca e si rischia di essere bannati.

Questi sono solo modi subdoli per attrarre l’algoritmo del motore di ricerca, risparmiando il tempo di scrivere testi normali e di qualità… assolutamente contrario ai principi che stiamo perseguendo!

B) White Hat SEO (SEO dal cappello bianco), invece si concentra completamente sul pubblico e cerca di offrire il contenuto migliore possibile e di renderlo facilmente accessibile, giocando secondo le regole SEO del motore di ricerca.

Ovviamente per promuovere il tuo profilo su Ripetizioni e sui motori di ricerca, rimanendo in regola, quale modo di fare SEO dovrai applicare secondo te?

La White Hat Seo, ovviamente.

    3. SEO fuori e dentro: come ottimizzare una pagina!

    1) La On-page SEO, cioè tutti i fattori di ottimizzazione della tua pagina e del tuo profilo che riguardano:

    a) titolo

    b) contenuto

    c) struttura della pagina

    2) La Off-page SEO che riguardano tutti i fattori che Google considera nell’indicizzazione dei contenuti e che non sono direttamente modificabili da te:

    a) Social Networks (per questo ti consiglio di creare post a prova di studente per sconfiggere la concorrenza sui social usando i tools che ti ho indicato nella prima lezione)

    b) Altre pagine indicizzate su quelle parole chiave

    c) Precedenti ricerche di chi fa la ricerca

Fare SEO on-page e off-page è d’obbligo per chi vuole essere trovato alle prime posizioni sui motori di ricerca su internet.

Perché?

Perché se il tuo contenuto è ottimo, ma il sito su cui andrà non è indicizzato bene e non ha traffico, nessuno lo vedrà e rimarrà nascosto.

Viceversa, se il sito è curato bene, è ottimizzato, ma il contenuto non è di qualità, si verificheranno quelli che Google definisce rimbalzi, cioè i visitatori che lasciano subito quella pagina dopo averla vista.

Maggiore sarà la frequenza dei rimbalzi (numero di persone che lasciano la pagina), peggiore sarà la tua posizione su Google.

Per il tuo profilo su Skuola.net | Ripetizioni della SEO off-page, cioè dell’ottimizzazione del sito, come puoi notare dalla nostra posizione sui motori di ricerca, ce ne occupiamo noi.

Della SEO on-page del tuo profilo, dovrai occupartene tu!

Approfitta delle strategie off-page che tutti i giorni i nostri tecnici SEO mettono in atto per essere tra i primi siti a risultare sui motori di ricerca nel campo dell’education e degli oltre 4.000.000 di studenti che ogni mese arriva sul nostro sito e segui i nostri suggerimenti per promuoverti al meglio…
sarà un trionfo per il tuo profilo!

4. SEO on-page per il tuo profilo su ripetizioni: una bomba!

Eccoci arrivati al dunque: come si fa a promuovere il tuo profilo e a fare SEO on-page?

Per essere trovato tra le prime posizioni quando uno studente cerca un insegnante su Skuola.net | Ripetizioni, devi concentrarti su almeno 3 fattori:

    a) Titolo

Titolo - Oltre al tuo nome nel titolo, inserisci anche il tuo livello di insegnamento

    b) Contenuto descrittivo

Contenuto descrittivo - inserisci all’interno della descrizione queste informazioni:

    Città in cui intendi dare Ripetizioni, senza tralasciare i quartieri della tua città.

    Inserisci la disponibilità a dare anche lezione on-line con un account Skype

    ✅ Nella descrizione, inserisci delle keywords, parole chiave che ti aiutano ad indicizzarti meglio, come “lezioni”, “lezioni private”, “ripetizioni” e mettile in associazione con le materie per cui sei disponibile a dare lezione (“lezioni di matematica”, “ripetizioni di inglese”...)

    ✅ Non limitarti a scrivere poche righe di testo, ma cerca di entrare più nei particolari soprattutto rispetto alle esperienze pregresse di studio e lavorative. Cerca di stare in una descrizione che sia lungo intorno alle 250 parole o 1850 caratteri.

Attenzione però: il contenuto per essere indicizzato veramente bene, deve essere scritto bene, utile e di qualità!

Non fare il copia e incolla del tuo Curriculum altrimenti il tuo profilo verrà respinto dalla nostra redazione!

    c) Immagine

Immagine - Inserisci come immagine del profilo, un tuo primo piano in cui si vede bene il tuo viso.

Secondo le analisi SEO interne di Skuola.net, uno studente/genitore prima di prenotare una lezione, guarda in media 4 profili di insegnanti e l’83% e tende a scegliere i prof con la descrizione più lunga e quelli con l’immagine del profilo in cui c’è un primo piano.

Conclusioni

In questa seconda lezione, abbiamo trattato uno degli argomenti più scottanti nel mondo del marketing: la SEO!

Abbiamo cercato di renderti facile la possibilità di posizionarti tra i primi risultati quando i ragazzi cercano un prof per le ripetizioni sul sito o sui motori di ricerca.

Applica i suggerimenti: descriviti con almeno 250 parole, usa le parole chiave e inserisci una foto profilo del tuo primo piano che si veda in modo chiaro.

Modifica subito il tuo profilo e scala le posizioni nei risultati di ricerca: farai il BOOM di prenotazioni.

Vuoi saperne di più? Non perdere assolutamente la prossima lezione!

Ti parlerò delle strategie social migliori per aumentare il numero di studenti e degli strumenti salvavita per imparare a scrivere un contenuto creativo senza essere degli esperti scrittori.

Alla prossima lezione! Io non vedo l’ora e tu?

Letizia Ferro

Consigliato per te
Concorsi Militari 2018, come prepararsi e superarli: il metodo più efficace