Fuori sede: come non pagare il riscaldamento

Eni
In collaborazione con Eni

Fuori sede: ecco come non pagare il riscaldamento

Bollette troppo care? Arriva un sistema che potrebbe cambiare per sempre la vostra vita da fuori sede e permettervi qualche svago in più il venerdì sera. Uno studente dell’Accademia delle Belle Arti di Roma ha ideato un’invenzione molto particolare in grado di conservare il calore all’interno di una stanza.

EGLOO

: IL VASO CHE RISCALDA – Marco Zagaria è lo studente italiano che si è inventato la maniera per risparmiare qualche spiccio, senza perdere le comodità domestiche. Ha ideato un oggetto che è una via di mezzo tra tecnologia e tradizione. Ha chiamato la sua invenzione Egloo, si tratta di un vaso di terracotta capace di mantenere e diffondere il calore proveniente da candele accese, tutto con una spesa molto piccola.


Guarda come funziona Egloo

EGLOO

: COME FUNZIONA – Il progetto è molto semplice. Marco ha modellato un vaso di terracotta, lo ha smontato e all’interno ricavato uno spazio per 4-5 candele, ci ha applicato sopra una griglia metallica e ha lasciato un buco in alto, per permettere la combustione delle candele e la fuoriuscita del calore. Il suo progetto può sembrare inverosimile ma riuscirebbe a garantire il riscaldamento di una stanza di circa 20mq e aumentare la temperatura dell’ambiente fino a 3 gradi, dopo soli 30 minuti dall’accensione. Tutto questo si unisce ad un elemento ancora più importante: il basso costo, infatti oltre all’acquisto del vaso di terracotta da fare solo una volta si tratterebbe di sostituire le candele.

Ecco come è costruito Egloo

Fuori sede: ecco come non pagare il riscaldamento

LA CAMPAGNA PER RACCOGLIERE FONDI - Marco Zagaria ha iniziato una campagna sulla piattaforma di crowfunding Indiegogo, per cercare fondi necessari a realizzare il suo progetto. C’è chi pensa ad un’idea che va contro le leggi della termodinamica , chi invece, soprattutto tra i fuori sede italiani, crede di riuscire a risparmiare qualche spiccio sulla bolletta futura e potersi permettere la serata al pub o in discoteca con più tranquillità, senza dover arrivare a fine mese con l’acqua alla gola.

Carmine Zaccaro