Arriva la bici da zaino, startup tutta italiana

Lorena Loiacono
Di Lorena Loiacono

Invece delle classiche biciclette pieghevoli di Decathlon, arriva una proposta da una startup italiana di una bici pieghevole senza raggi

Le bicilette pieghevoli stanno prendendo sempre più piede nel traffico urbano, comode da trasportare e ideali per salire e scendere dai mezzi pubblici. E non è tutto: andare in bici contribuisce ad abbattere il caro vita: dalla spesa per il caro-benzina a quella della palestra, visto che pedalare aiuta anche a tenersi in forma, senza spendere un euro. E da oggi, con la Sadabike, la comodità andrà in tandem con il design. L’idea è di un giovane di 30 anni, Gianluca Sada, ex studente del Politecnico di Torino. Sono talenti come questo che Skuola.net e Ford, insieme in Tour nelle università d’Italia con l’iniziativa “Come diventare startupper”, stanno cercando in questi giorni tra gli studenti e i neolaureati, per supportare e portare alla ribalta idee innovative per l’impresa del futuro. Il Tour, iniziato il 29 settembre con la tappa di Torino, e si concluderà l'11 novembre a Bari dopo aver toccato anche le università di Milano, Roma e Padova.

BICI PIEGHEVOLE

- Una bicicletta senza raggi, realizzata da Gianluca Sada con tanto di brevetto depositato alla Camera di Commercio di Torino, è pronta ad entrare in produzione. Con la sua struttura hubless, ha un telaio pieghevole con minimo ingombro, si piega con un unico movimento e viene riposta in una borsa comoda, leggera e monospalla. Ingombro minimo, ridotto del 70% sulle biciclette pieghevoli concorrenti, con un peso inferiore a 10 kg. Praticamente l’ideale per chi vuole andare in bici a scuola o all’università, ovviando all’attesa dei mezzi pubblici pedalando tra una fermata e l’altra.

COMODA - A che cosa serve la Sadabike? Semplice. Immaginate di voler prendere in corsa un autobus che vi sta sfuggendo sotto il naso. Basterà scendere dalla bici, chiuderla con un colpo solo e metterla sulla spalla per rincorrere il bus. Gli studenti lo sanno bene: il trasporto pubblico va preso al volo. Poi, una volta chiusa la bici nella comoda borsa, entra in aula con voi.

SADABIKE PRIMA DI

DECATHLON

E CO... - Il progetto della bici pieghevole Sadabike è di Gianluca Sada, studente di ingegneria che con quel progetto nel 2010 ha incassato un 109 alla tesi di laurea. Amarezza a parte per quel voto massimo sfiorato, il progetto è stato poi premiato dall'Ordine degli ingegneri di Torino nell'ambito dell'iniziativa Idea-To per la migliore tesi di laurea a carattere innovativo. Oggi con questa idea si trova a sfidare concorrenti come la bici pieghevole Decathlon o marchi come Dahon e Brompton. Per il momento in posizione di outsider, come molte delle start up I3P, l’incubatore di imprese innovative del Politecnico di Torino a cui aderiscono le migliori idee dell’imprenditoria giovanile.


Scopri tutti i segreti del mondo delle startup visitando la sezione "Come diventare startupper" >>

Lorena Loiacono

Commenti
Skuola | TV
La Skuola Tv sta per tornare

Dopo mesi di vacanza, siamo pronti per ritornare a farvi compagnia!

4 ottobre 2017 ore 16:30

Segui la diretta