Come vestirsi per un colloquio di lavoro: i consigli per l’abbigliamento giusto

Marcello G.
Di Marcello G.

 foto di trovare lavoro

La risposta all’invio di un curriculum è solo il primo passo verso l’assunzione. Perché il difficile inizia proprio dallo step successivo, il giorno del colloquio di lavoro. Presentarsi bene, illustrando le proprie capacità ed esperienze, è sicuramente fondamentale. Ma i selezionatori molto spesso scelgono il candidato ideale non solo in base alle risposte date; i particolari fanno la differenza. Sfumature che magari per voi sembrano superflue ma che per chi fa colloqui dalla mattina alla sera sono importantissimi. Il look è in cima alla lista di questi dettagli da curare. Skuola.net, durante l’appuntamento settimanale con Virgin Radio, ti aiuta a vestirti nel modo giusto per affrontare un colloquio di lavoro. Ecco i consigli dati durante la trasmissione Buongiorno Dr. Feelgood.

Colloquio di lavoro? Nel video i consigli per l'abbigliamento femminile

COME VESTIRSI PER UN COLLOQUIO DI LAVORO: L’ABITO FA IL MONACO - È fuor di dubbio: vestirsi bene aiuta a trovare lavoro. Una volta convocati per il colloquio è il caso di aprire l’armadio e vedere se c’è qualcosa di adeguato per l’appuntamento. La persona che vi dovrà selezionare, fino a quel momento, vi avrà conosciuto solo tramite il curriculum (al massimo avrà parlato con voi telefonicamente). Perciò il primo impatto che darete non appena aprirete la porta del suo ufficio sarà fondamentale, un aspetto in grado di far oscillare l’ago della bilancia dalla vostra parte. Ma vale anche il contrario: un abbigliamento sbagliato, eccessivo, fuori luogo potrebbe penalizzarvi oltremodo.

ABBIGLIAMENTO COLLOQUIO DI LAVORO: LE REGOLE GENERALI - Qualunque tipo di vestiario sceglierete, è importante che sia indossato con naturalezza. Se non avete mai messo un abito elegante in vita vostra probabilmente se ne accorgeranno. In questo caso è consigliabile trovare un giusto compromesso, magari coniugando la classicità di un vestito con una scarpa casual; oppure evitando - per i maschi - di mettere la cravatta. Deve sembrare che quello sia l’abbigliamento che usate quasi tutti i giorni; quello che vi mette a vostro agio. In ogni caso, gli abiti che indosserete dovranno essere puliti, stirati, possibilmente poco usati, della taglia giusta (né troppo stretti né troppo ampi). Così come dovrete fare attenzione a capelli, mani e - per gli uomini - a barba e baffi. L’immagine di una persona che ha cura di sé predispone sicuramente bene il selezionatore: in genere chi tiene alla propria persona terrà anche al proprio lavoro.

L’ABBIGLIAMENTO MASCHILE E’ QUASI OBBLIGATO - Naturalmente gli uomini sono avvantaggiati. Nella maggior parte dei casi bastano un vestito completo o, in alternativa, un pantalone con una giacca informale e il gioco è fatto. La scarpa elegante è un surplus (in alcuni casi obbligatoria); la cravatta, invece, una cosa che - fortunatamente per voi - nei colloqui che si svolgono oggigiorno è sempre meno richiesta (a meno che la posizione per cui vi candidate è in un posto di lavoro in cui la formalità è in cima alle regole del gioco). I colori scuri sono la strada maestra: con blu, nero, grigio scuro difficilmente sbaglierete.

OUTFIT COLLOQUIO DI LAVORO: PIU’ DILEMMI PER LE RAGAZZE - L’abbigliamento femminile per un colloquio di lavoro è, al contrario, abbastanza complicato da scegliere. Ci possono essere delle indicazioni di massima ma, per la donna, le variabili sono maggiori. C’è il forte rischio di esagerare con un vestiario troppo appariscente, dando un’immagine sbagliata di voi. Al contrario, c’è anche il pericolo di apparire troppo “inquadrata” quando magari la vostra indole è esuberante. Un buon consiglio è quello di evitare scollature, minigonne eccessive e vestiti troppo attillati: vi aiuterà a far emergere la vostra personalità; altrimenti qualcuno potrebbe essere tentato di fermarsi alle apparenze. Troppo pericoloso. Una volta il tailleur era d’ordinanza, oggi è passato (a meno che in quel contesto lavorativo ci sia una divisa da indossare). Per il sotto meglio un pantalone elegante. Per il sopra le soluzione sono varie: una camicetta con giacca, un top con un giacchino che copra le braccia, una maglia non troppo formale. Potete dare abbastanza libero sfogo alla fantasia nel selezionare l’abbinamento giusto. Anche qui vale quanto detto per gli uomini: i colori sobri sono preferibili; per chi, invece, volesse usare un po’ i colori pastello potrebbero essere la soluzione per conciliare eleganza e voglia di apparire.

GLI ACCESSORI PERFETTI PER UN COLLOQUIO DI LAVORO - Altra cosa cui le ragazze devono fare molta attenzione il giorno del colloquio di lavoro è la scelta degli accessori. Le scarpe: puntare sulla comodità senza rinunciare all’eleganza; i tacchi alti lasciateli a chi è abituata a indossarli e ci si muove con disinvoltura; meglio comunque ripiegare su un tacco medio o un fondo piano; lo stivale, invece, è da evitare. La borsa: non deve essere né troppo piccola (più adatte alle serate festaiole) perché darebbe l’immagine di una persona poco abituata a stare tutto il giorno fuori casa, né troppo grande - e piena - perché mostrereste una scarsa capacità di organizzazione. Altri accessori: bracciali, collana e orecchini non dovrebbero mancare; considerate però che non state andando a un matrimonio né alla Notte degli Oscar; è un colloquio di lavoro, non una serata di gala; da evitare anche gioielli troppo vistosi e rumorosi. Per gli uomini vale quanto già accennato: una scarpa - pulita e lucidata - con una cinta abbinata possono bastare.

COME IN TUTTE LE COSE CI SONO LE ECCEZIONI - Il colloquio che andrete ad affrontare non è per un classico lavoro in azienda o per una mansione professionale? Siete grafici, informatici, creativi? Vi siete candidati per lavorare in un ambiente giovane, innovativo, poco attento alle forme. Bene, dimenticate in parte quello che è stato detto finora. Ogni lavoro, infatti, ha la sua etichetta; soprattutto quelli in cui l’immagine conta fino a un certo punto. Ci sono contesti lavorativi che richiedono un abbigliamento informale, comodo, senza troppi fronzoli. In questi casi tornano utili i grandi nemici del colloquio classico: i jeans. Abbinati a una maglia stravagante (comunque senza mai esagerare), a una camicia casual, a un paio di sneaker di tendenza potrebbero aprirvi molte più porte di un abbigliamento classico.

COME VESTIRSI PER UN COLLOQUIO DI LAVORO: ULTIMI CONSIGLI - Quindi, prima di scegliere l’abito che indosserete, il giorno del colloquio è sempre bene fare un quadro della situazione prendendo più informazioni possibili sull’azienda, osservando dall’esterno il loro modo di presentarsi (il sito Internet potrebbe darvi indicazioni preziose), cercando l’abbigliamento più indicato a seconda della mansione che vi aspetta. Indovinare queste coordinate sarà la vostra arma vincente.

Commenti
Skuola | TV
La Skuola Tv sta per tornare

Dopo mesi di vacanza, siamo pronti per ritornare a farvi compagnia!

4 ottobre 2017 ore 16:30

Segui la diretta