• Catania / Universita / Ateneo
  • Nuovo regolamento didattico di Ateneo 2009 ?

beltipo-votailprof
beltipo-votailprof - Ominide - 0 Punti
Rispondi Cita Salva
Giro una segnalazione di uno studente:

"Perchè quest'anno la data di scadenza delle tasse è stata anticipata?"
shawna-votailprof
shawna-votailprof - Ominide - 0 Punti
Rispondi Cita Salva
notizie del prof. cozzo???
gcozzo-votailprof
gcozzo-votailprof - Ominide - 0 Punti
Rispondi Cita Salva
Termini di iscrizione (domande di beltipo e di mareintempesta)

Quest'anno il termine per l'iscrizione (da fare solo on line) è stato fissato al 12 ottobre, lasciando comunque la possibilità di pagare la tassa (con relativa mora) anche dopo tale termine e cioè fino alla fine di ottobre come negli anni precedenti. Su richiesta di un folto gruppo di studenti, che non si erano "accorti" del cambiamento, il termine per l'iscrizione è stato riaperto. Quindi, non c'è stato alcun anticipo di scadenza per le tasse. Chi ha pagato le tasse il 13 avrebbe dovuto pagare la mora anche negli anni scorsi.
shawna-votailprof
shawna-votailprof - Ominide - 0 Punti
Rispondi Cita Salva
"shawna;222006":
non sono sicura di poter essere "presente" lunedì poemriggio, così inizierei a porgere la mia domanda.
Il comma 4 dell'art.18, riguardante la ripetibilità dell'esame approvato entro un anno dalla data di approvazione dell'esame stesso, è valido anche per i vecchi iscritti o solo per gli iscritti sotto regime 270 o comunque immatricolati 2009/2010? io sono una studentessa di ctf 509 e in segreteria di farmacia mi è stato detto che da aprile 2009, cioè da quando è entrato in vigore il regolamento didattico in discussione io non posso ripetere gli esami dati ad esempio 2 anni fa, vedendomi di fatto cambiate le carte in tavole quasi a fine partita. se così fosse lo trovo assolutamente scorretto e penalizzante! chiedo quindi al Prof. Cozzo di far chiarezza su questo punto, e qualora la segreteria di farmacia avesse recepito direttive in modo sbagliato di comunicare tempestivamente il tutto! se invece fosse proprio così, cioè che il comma 4 dell'art.18 avesse valenza retroattiva, mi chiedo se anche gli altri articoli abbiano la stessa valenza! ad esempio il comma 7 art. 16, che permette di poter sostenere esami non superati più di una volta nella stessa sessione di esami. grazie!
gcozzo-votailprof
gcozzo-votailprof - Ominide - 0 Punti
Rispondi Cita Salva

Corsi singoli (domanda di Lateb)

Credo che nella domanda si faccia confusione tra l'iscrizione cautelativa (o con riserva) che le segreterie consigliano (giustamente) ai laureandi che non sono certi di laurearsi entro l'ultima sessione dell'a.a. (in genere marzo o aprile) e il problema dell'iscrizione a una laurea magistrale (o specialistica).

In assenza dell'iscrizione con riserva, il laureando che non riesca a conseguire la laurea entro l'ultima sessione utile, non essendo più iscritto, dovrebbe aspettare l'inizio dell'a.a. successivo per riprendere la carriera e laurearsi. Non so dire nulla di preciso in merito ai 20 crediti. Probabilmente, si dà per scontato che chi ne ha di più non possa in ogni caso laurearsi entro l'ultima sessione utile.
Per l'iscrizione ai corsi di laurea di 2° livello vale il termine del 30 novenbre.

Chi si laurea successivamente potrà:
prima della laurea, all'atto dell'iscrizione cautelativa (o con riserva) chiedere l'iscrizione a corsi singoli (per non più di 18 crediti) e dare gli esami prima della laurea stessa senza pagare nulla;
dopo la laurea, chiedere l'iscrizione a non più di 5 corsi singoli per non più di 40 crediti, pagando l'importo previsto. Naturalmente, in tal caso, poiché si suppone che la laurea la consegua attorno a febbraio-marzo, potrà scegliere solo materie del secondo semestre.

gcozzo-votailprof
gcozzo-votailprof - Ominide - 0 Punti
Rispondi Cita Salva

Applicazione del nuovo Regolamento didattico di Ateneo (domanda di shawna)

Per fare chiarezza su tale questione in cui rientra anche quella della possibilità di ripetere l'esame superato, la Commissione paritetica per la didattica ha avanzato al Senato Accademico, che si pronuncerà in merito nella seduta che si terrà nei primi giorni di novembre, la seguente proposta di delibera:
"Agli studenti già iscritti alla data di entrata in vigore del nuovo Regolamento didattico di Ateneo (9 maggio 2009) è assicurata, ai sensi dell'art. 36 del regolamento medesimo, la conclusione dei corsi di studio e il rilascio dei relativi titoli secondo gli ordinamenti e i regolamenti didattici dei singoli corsi di studio per la parte che riguarda gli aspetti specifici degli stessi (come, ad esempio, il numero di CFU necessario per il passaggio agli anni successivi al primo). Per quanto riguarda tutti gli aspetti generali (calendario delle attività didattiche, esami, carriera studentesca, studenti a tempo parziale, riconoscimento di studi compiuti all'estero, corsi singoli, ... ) si applicano le norme del nuovo Regolamento, con le seguenti precisazioni:
1. Ai sensi dell'art. 18, comma 4, "l'esame superato può essere ripetuto per una sola volta entro un anno dalla data dell'esame". In via transitoria, è consentito ripetere gli esami superati in data antecedente all'entrata in vigore del nuovo Regolamento didattico di Ateneo (9 maggio 2009) entro un anno dalla data della presente delibera. 2. Ai sensi dell'art. 20, comma 2, "nel caso in cui lo studente non consegua la laurea o la laurea magistrale entro un numero di anni pari al doppio della durata normale del corso di studio più uno, l'accesso alla prova finale è subordinato ad una verifica dei crediti conseguiti da più di sei anni, al fine di valutarne la non obsolescenza dei contenuti conoscitivi." In via transitoria, per gli insegnamenti già superati alla data di entrata in vigore del regolamento il termine dei 6 anni decorre da tale data (9 maggio 2009).
Per quanto riguarda la possibilità per lo studente di ripetere l’esame non concluso positivamente nell’appello successivo della stessa sessione, il S.A., rilevato che tale possibilità non è espressamente vietata dal regolamento, delibera in senso favorevole."

Naturalmente, non sono in grado di dire se il S.A. approverà con modifiche o meno.

beltipo-votailprof
beltipo-votailprof - Ominide - 0 Punti
Rispondi Cita Salva

vorrei ringraziare il prof. Cozzo per l'utilizzo del forum e ricordare a tutti la sua pagina dedicata su Votailprof: Giuseppe Cozzo

shawna-votailprof
shawna-votailprof - Ominide - 0 Punti
Rispondi Cita Salva
"GCozzo;222441":
Applicazione del nuovo Regolamento didattico di Ateneo (domanda di shawna)
Per fare chiarezza su tale questione in cui rientra anche quella della possibilità di ripetere l'esame superato, la Commissione paritetica per la didattica ha avanzato al Senato Accademico, che si pronuncerà in merito nella seduta che si terrà nei primi giorni di novembre, la seguente proposta di delibera:
"Agli studenti già iscritti alla data di entrata in vigore del nuovo Regolamento didattico di Ateneo (9 maggio 2009) è assicurata, ai sensi dell'art. 36 del regolamento medesimo, la conclusione dei corsi di studio e il rilascio dei relativi titoli secondo gli ordinamenti e i regolamenti didattici dei singoli corsi di studio per la parte che riguarda gli aspetti specifici degli stessi (come, ad esempio, il numero di CFU necessario per il passaggio agli anni successivi al primo). Per quanto riguarda tutti gli aspetti generali (calendario delle attività didattiche, esami, carriera studentesca, studenti a tempo parziale, riconoscimento di studi compiuti all'estero, corsi singoli, ... ) si applicano le norme del nuovo Regolamento, con le seguenti precisazioni:
1. Ai sensi dell'art. 18, comma 4, "l'esame superato può essere ripetuto per una sola volta entro un anno dalla data dell'esame". In via transitoria, è consentito ripetere gli esami superati in data antecedente all'entrata in vigore del nuovo Regolamento didattico di Ateneo (9 maggio 2009) entro un anno dalla data della presente delibera.
scusi non ho capito bene, in via transitoria posso ripetere gli esami superati in data antecedente all'entrata in vigore del nuovo regolamento entro un anno dalla data della presente delibera , cioè entro maggio 2010??
gcozzo-votailprof
gcozzo-votailprof - Ominide - 0 Punti
Rispondi Cita Salva
a shawna
perché entro maggio 2009? entro 1 anno dalla data della delibera del S.A.
Quindi, se il S.A. delibera in tal senso nella prossima seduta, il termine sarà novembre 2010.
shawna-votailprof
shawna-votailprof - Ominide - 0 Punti
Rispondi Cita Salva
quindi in questo momento, in attesa di questa delibera, come debbo comportarmi? non posso ripetere gli esami?
lateb-votailprof
lateb-votailprof - Ominide - 0 Punti
Rispondi Cita Salva
"GCozzo;222434":
Corsi singoli (domanda di Lateb)
Credo che nella domanda si faccia confusione tra l'iscrizione cautelativa (o con riserva) che le segreterie consigliano (giustamente) ai laureandi che non sono certi di laurearsi entro l'ultima sessione dell'a.a. (in genere marzo o aprile) e il problema dell'iscrizione a una laurea magistrale (o specialistica).

In assenza dell'iscrizione con riserva, il laureando che non riesca a conseguire la laurea entro l'ultima sessione utile, non essendo più iscritto, dovrebbe aspettare l'inizio dell'a.a. successivo per riprendere la carriera e laurearsi. Non so dire nulla di preciso in merito ai 20 crediti. Probabilmente, si dà per scontato che chi ne ha di più non possa in ogni caso laurearsi entro l'ultima sessione utile.
Per l'iscrizione ai corsi di laurea di 2° livello vale il termine del 30 novenbre.

Chi si laurea successivamente potrà:
prima della laurea, all'atto dell'iscrizione cautelativa (o con riserva) chiedere l'iscrizione a corsi singoli (per non più di 18 crediti) e dare gli esami prima della laurea stessa senza pagare nulla;
dopo la laurea, chiedere l'iscrizione a non più di 5 corsi singoli per non più di 40 crediti, pagando l'importo previsto. Naturalmente, in tal caso, poiché si suppone che la laurea la consegua attorno a febbraio-marzo, potrà scegliere solo materie del secondo semestre.


Quindi, se ho capito bene, a settembre, lo studente che presenta domanda di iscrizione cautelativa, può chiedere contemportaneamente l'iscrizione ai corsi singoli di cui all'art. 27 c. 1 (max 18 cfu, senza pagare). Dopo la laurea, ad esempio a marzo, lo stesso studente può presentare istanza di iscrizione per i corsi singoli di cui all'art. 27 c. 2 (pagando e per max 40 cfu, solo per materie di II semestre), potendo in tal modo raggiunge un numero di crediti (in teoria anche superiore di 40) che (riconosciuti) gli consentono l'iscrizione al II anno, è corretto?
gcozzo-votailprof
gcozzo-votailprof - Ominide - 0 Punti
Rispondi Cita Salva
a shawna
Credo proprio che bisogna aspettare la delibera del S.A.
gcozzo-votailprof
gcozzo-votailprof - Ominide - 0 Punti
Rispondi Cita Salva
a Lateb
Questo è esattamente quello che prevede il Regolamento. Segnalo che lo studente può chiedere di seguire corsi extracurricolari (in tutto l'ateneo con l'eccezione dei corsi a numero chiuso a livello nazionale) ogni anno e fino a 18 crediti per anno.
shawna-votailprof
shawna-votailprof - Ominide - 0 Punti
Rispondi Cita Salva
"GCozzo;222452":
a shawna
Credo proprio che bisogna aspettare la delibera del S.A.
:( quindi di fatto, così come stanno le cose , il regolamento didattico d'ateneo vale anche per i vecchi 509 , ma solo per alcuni articoli come il comma 4 art. 18?? come già detto trovo molto scorretto che ci vengano cambiate le carte in tavola in questo modo. come me credo molti altri studenti, accettammo voti mediocri sapendo della possibilità di poter in dirittura d'arrivo ripetere l'esame. adesso vedersi sfumare questa possibilità lascia l'amaro in bocca!
spero si deliberi in modo saggio ed equo.
shawna-votailprof
shawna-votailprof - Ominide - 0 Punti
Rispondi Cita Salva
la ringrazio per la disponibilità e spero di avere presto sue notizie riguardanti la delibera! :)

Pagine: 12345

Come guadagno Punti nel Forum? Leggi la guida completa
Registrati via email