• Catania / Economia / Economia
  • Come la teoria keynesiana degli investimenti?

nino2009-votailprof
nino2009-votailprof - Ominide - 0 Punti
Rispondi Cita Salva
Ciao a tutti.
Come la teoria keynesiana degli investimenti?
Qualcuno può spiegarmi,per favore?
Grazie mille!!!
lateb-votailprof
lateb-votailprof - Ominide - 0 Punti
Rispondi Cita Salva
ciao nino benvenuto in unimagazine :)

ti serve una spiegazione sulla teoria degli investimenti di Keynes? Quale materia stai preparando?
nino2009-votailprof
nino2009-votailprof - Ominide - 0 Punti
Rispondi Cita Salva
"Lateb;207747":
ciao nino benvenuto in unimagazine :)
ti serve una spiegazione sulla teoria degli investimenti di Keynes? Quale materia stai preparando?
Ciao
devo fare esame di economia politica.
ho visto questa domanda sul tema di esame.
Grazie
ianacatan
ianacatan - Ominide - 2 Punti
Rispondi Cita Salva
Teoria sviluppata da John Keynes, in pieno contrasto con le teoria classica. Infatti secondo i Keynesiani:
1. Non c’era un equilibrio economico generale: secondo loro l’offerta di beni e servizi è maggiore della domanda di beni e servizi. Più precisamente nel breve periodo il reddito potenziale è sempre maggiore del reddito effettivo (infatti non si possono utilizzare tutti i fattori produttivi a pieno, alcuni rimarranno inutilizzati.
2. Non c’era equilibrio di piena occupazione, bensì un equilibrio di sotto occupazione: ci può essere equilibrio di mercato ma non è di piena occupazione. Infatti un imprenditore può produrre 100 e vendere 100 (così da essere in equilibrio) ma può non aver utilizzato a pieno i fattori produttivi.
* Nel fattore lavoro la domanda di beni non è realizzabile con il libero movimento dei salari perché modificando i salari non ci sarà una diminuzione dei disoccupati. Infatti verranno pagati di meno gli operai, le imprese consumeranno di meno, la domanda delle imprese diminuirà tanto da non assumere più manodopera.
* I risparmi sono maggiori degli investimenti. Per arrivare a un uguaglianza non bastava variare il tasso di interesse ma bisognava guardare anche l’efficienza marginale del capitale (aspettative dell’imprenditore).

3. L’equilibrio non era automatico: Massimizzazione del reddito nazionale e pieno impiego dei fattori produttivi non sono raggiungibili automaticamente, per questo c’è bisogno dell’intervento dello Stato in economia.
Come guadagno Punti nel Forum? Leggi la guida completa
In evidenza
Classifica Mensile
Vincitori di agosto
Vincitori di agosto

Come partecipare? | Classifica Community

Community Live

Partecipa alla Community e scala la classifica

Vai al Forum | Invia appunti | Vai alla classifica

Registrati via email