• Bologna / Lettere e Filosofia / D.A.M.S.
  • Filmologia (prof. Canosa)

dadadaniela-votailprof
dadadaniela-votailprof - Ominide - 0 Punti
Rispondi Cita Salva
salve!
qualcuno ha sostenuto o deve sostenere l'esame di filmologia?
io ce l'ho col prof Canosa tra una quindicina di giorni e ho scelto come testi "dall'argento al pixel" e "cinema muto italiano : tecnica e tecnologia".
Però questi libri mi sembrano troppo tecnici! parlano mooooolto nello specifico.:eek:
qualcuno sa cosa potrebbe chiedere all'esame il prof?
non so proprio dove sbattere la testa,:muro: e non ho la minima idea di quali potrebbero essere le domande d'esame.

grazie mille!!!:D
tativille-votailprof
tativille-votailprof - Ominide - 0 Punti
Rispondi Cita Salva
Ciao dadadaniela, anche io devo sostenere per la prima volta l'appello di filmologia con Canosa proprio il 15 di dicembre guarda un po' te :D, cmq non preoccuparti, mi hanno detto che il prof e' tranquillo.
x quanto riguarda i libri io porto: l'immagine ritrovata, breve storia tecnologica del cinema, immagini e materia(breve saggio del prof. Canosa!) e dall'argento al pixel, ti posso dire che sono si abbastanza specifici ma non troppo, anche dall'argento al pixel e' digeribile, se poi hai gia' dato esami come istituzioni di storia del cinema non dovresti avere troppe difficolta', poi gli altri non saprei dirti visto che non li porto, ma non penso che siano nulla di trascendentale.

PS: Buon studio e... allora ci si vede il 15 in Barberia! ;)
dadadaniela-votailprof
dadadaniela-votailprof - Ominide - 0 Punti
Rispondi Cita Salva
hey grazie della risposta.
il problema è che non sono di cinema, quindi veramente non conosco nulla!
farò l'esame da 5 CFU quindi immagino che devo portare solo 2 libri.. se non è così .... hem... sono fregata...
quello che mi chiedevo io.. è che bisogna imparare tutti i vari millimetri della pellicola? le composizioni delle soluzioni , acidi e quant'altro?

ciaooo buono studio!
tativille-votailprof
tativille-votailprof - Ominide - 0 Punti
Rispondi Cita Salva
ehm si, bisogna sapere i formati principali sia della pellicola che dello schermo, i principali materiali dei supporti ecc... ma non preoccuparti ho degli schemi riassuntivi che potrebbero fare al caso tuo, te li invio al piu' presto e spero che ti siano di aiuto! :)
tativille-votailprof
tativille-votailprof - Ominide - 0 Punti
Rispondi Cita Salva
Supporti pellicolari:

Nitrato di cellulosa o celluloide: altamente infiammabile, poco stabile chimicamente, soggetto a variazioni dimensionali.

Pellicole Safety o di sicurezza:

Diacetato: prima pellicola non infiammabile, utilizzata specie per formati amatoriali come il 16 mm.

Triacetato: pellicola di sicurezza oggi piu' in uso, non infiammabile, ma soggetta ad un decadimento chimico detto sindrome dell'aceto, in quanto se mal conservato secerne una sostanza detta acido acetico.

Decadimento fisico della pellicola
riguarda il supporto della pellicola:

Restringimento:la pellicola si secca e perde residui di solvente, se non ben conservata in ambienti idonei.

Imbarcatura:quando un film non si riesce a tenerlo in piano, perche' ha alcune parti ristrette in maniera differente dalle altre.
altri decadimenti fisici: graffi, strappi, perforazioni danneggiate.

Decadimenti chimici
Possono riguardare sia l'emulsione che il supporto, nel primo caso puo' essere causato da vari fattori ad esempio colori sbiaditi e il contrasto diminuisce, c'e' quindi una sostanziale differenza tra le parti piu' chiare e piu' scure,nel secondo caso invece, il decadimento chimico che riguarda un supporto in nitrato abbiamo un'immediata decomposizione, il decadimento puo' essere rallentato ma non interrotto, il film libera dei gas che ne accelerano la decomposizione del supporto, fino alla totale decomposizione, la bobina diventa collosa e poi si calcifica.
Il decadimento chimico che riguarda il supporto in acetato si ha con la cosiddetta sindrome dell'aceto, con forti sbalzi di temperatura secerne una sostanza detta acido acetico che ne accelera la decomposizione.

Formati delle pellicole:

Desueti, cioe' tutti quei formati non piu' in uso: American Biograph(70 mm), Grandeur(70 mm), Pathe' Kok(28 mm), Pathe' baby(9,5).

Standard: 35 mm, fissato come formato standard nel 1909 da Edison per il suo Kinetoscopio.

Substandard o semiprofessionali:16 mm, 8 mm.


metodi di colorazione delle pellicole:

Pennellino:utilizzato a partire dal 1896, metodo imperfetto, legato esclusivamente alla capacita' manuale, e' facile riconoscerlo per le frequenti sbavature di colore.

Pochoir:detto anche coloritura a matrice, introdotto da Charles Pathe' nel 1906, si ritaglia manualmente una matrice/stampino che corrisponde al colore da stendere sulla pellicola, le parti ritagliate dovranno lasciar passare il colore, piu' avanti per velocizzare questo metodo furono introdotte delle macchine per tagliare le matrici.

Imbibizione:serve a dare una tinta unitaria alla pellicola, andando a colorare anche i bordi, ne esistono due sistemi: 1)colorare la gelatina con delle soluzioni di anilina disciolta in acqua, 2)colorare direttamente il supporto con vernici a base di anilina.

Viraggio:si distingue facilmente dall'imbibizione, perche' colora le parti nere del fotogramma lasciando invariate quelle trasparenti, era un metodo assai costoso e permetteva una gamma ristretta di colori(seppia, rosso, blu) e talvolta era mescolato alla tecnica dell'imbibizione, ottenendo cosi' pittoreschi contrasti tra le parti scure imbibite e quelle chiare virate.

Il colore

Prima di giungere al Technicolor, primo metodo valido di riproduzione fotografica del colore ci furono diversi tentativi come, l'inglese Kinemacolor, una ripresa di due fotogrammi attraverso un disco rotante con filtro di due colori, la rapida successione delle immagini nei due colori provocava un primitivo effetto di riproduzione cromatcia.

Technicolor: primo sistema industriale per la riproduzione fotografica del colore, basato sulla sintesi sottrattiva dei colori complementari(giallo, cyan, magenta), ne abbiamo due tipi: bipack cioe' bicromo e tripack ovvero tricromo.

Eastmancolor: prima pellicola monopack ovvero unica nella registrazione fotografica del colore, nato negli anni 50.
tativille-votailprof
tativille-votailprof - Ominide - 0 Punti
Rispondi Cita Salva
Formati dello schermo:

Fotogramma pieno o full aperture: formato per eccellenza del cinema muto, utilizzato talvolta ancora oggi unicamente in fase di ripresa, perche' offre un'area di ripresa maggiore e quindi una maggiore definizione.

Wide Screen: formato nato in un periodo di crisi del cinematografo, causato dal nuovo media televisivo(verso gli anni 50), utilizzato ai fini spettacolari per rilanciare il media cinematografico(utilizzatissimo nei kolossal).

Il piu' noto esemplare di Wide Screen e' sicuramente il Cinemascope, creato dalla Fox per enfatizzare la componente spettacolare del suo kolossal "la Tunica"(1953), e' basato sul fenomeno dell'anamorfosi, grazie alla quale l'immagine viene deformata, quindi ristretta in fase di ripresa e di stampa e poi allargata in fase di proiezione.

Vistavision: utilizzava pellicola 35 mma scorrimento orizzontale, ottenendo cosi' un'immagine maggiori rispetto a quella normale, quindi ad alta definizione.



Schema essenziale del libro "dall'argento al pixel"

-Origini del cinema: Reynaud, Lumiere, Edison

-George Melies: nascita del trucco(effetto speciale), sostituzione/arresto della macchina da presa.

-Camma eccentrica/griffa/croce di malta

-La grande rapina al treno di Edwin S. Porter(1903), inizio della narrazione cinematografica.

-Cabiria di Giovanni Pastrone(1914), nascita del cinema istituzionale, introduzione del carrello(traveling).

-Albert Smith, introduzione del primo piano e del dettaglio.

-Nascita di una nazione di David Wark Griffith(1915), nascita della grammatica cinematografcia, montaggio alternato.

-La macchina da presa: il cinematographe Lumiere, struttura meccanica: manovella, otturatore, griffa meccanica.

Trucchi(effetti speciali): cel/truca aurea(Fleischer bros.), maquette o glass shot, trasparente, dunning.

-Sviluppo e stampa

-Il Sonoro: fonografo, grammofono, phonofilm, movietone, vitaphone.

-Primi film sonori: Don juan 1926, il cantante di jazz 1927.

-Teatro di posa

-Cinecamere a motore Mitchell.

-Sviluppi del sonoro: mono/stereo, stereofonia, dolby stereo.

-Stereoscopia(anaglifo), 3D, blue screen.

-Computer nel cinema: Sony alta definizione, cristalli liquidi, plasma, supporto digitale, pixel.
dadadaniela-votailprof
dadadaniela-votailprof - Ominide - 0 Punti
Rispondi Cita Salva
:o:o:o:o
grazieeeeeeeeeeeeeeeeeeeee milleeeeeee
:o:o:o:o

troppo gentile davvero!
tativille-votailprof
tativille-votailprof - Ominide - 0 Punti
Rispondi Cita Salva
Ma figurati, se non ci si aiuta tra noi studenti! ;)
mary86l-votailprof
mary86l-votailprof - Ominide - 0 Punti
Rispondi Cita Salva
ciao ragazzi!!!
io l'ho dato due volte questo esame (non è mia intenzione scoraggiarvi!!)
ho potuto studiare la situazione!!:p
Lui praticamente non c'è, ci sono tre assistenti di solito due giovani e una più grande. Bene, io ho una storia particolare che non sto qui a raccontarvi (sfiga totale:muro:), quella più grande è nettamente superiore:sisi: (sembra che parli con tua mamma!) quelle giovani...mmm...però tutto sommato sono tranquille!
Per quanto mi riguarda quando la ragazza mi ha chiesto l'argomento a piacere ho esposto in generale, per 5 minuti, uno dei libri che portavo e l'ho stupita perchè ha capito che insomma i libri li avevo letti!!
Poi un altro paio di domande per libro e via!
Io portavo : SIMONE VENTURINI, il restauro cinematografico
e il secondo volume del libro a cura del prof. Canosa.
del primo mi ha chiesto il saggio del prof. e qualche altro saggio.
del secondo, storia dei brevetti, titolatrice e perdonatemi ma non ricordo più.......
Cmq per la scelta degli argomenti vanno molto a caso sfogliando i libri....sfogliando i vostri libri!!!!!! magari vedono le pag che si aprono più facilmente e vi chiedono l'argomento!!:)
Beh credo che possa bastare!in bocca al lupo!!!!!
tativille-votailprof
tativille-votailprof - Ominide - 0 Punti
Rispondi Cita Salva
Beh vada come vada...si vedra', cmq grazie mille per le dritte Mary86 ;)
io poi solitamente quando ci sono gli esaminatori che hanno su per giu' la nostra eta'...la vedo strabene!!! :P
dadadaniela-votailprof
dadadaniela-votailprof - Ominide - 0 Punti
Rispondi Cita Salva
grazie Mary86!:D
io sinceramente sono ancora in dubbio se tentare o meno l'esame...da una parte vedrei com'è per un futuro appello, dall'altro risparmierei una gran bella figuraccia...
ci penserò sù...cmq la tua risposta mi ha un pò sollevata, eccetto per il fatto che io i libri non li ho ^_^'
mica sono obbligatori?

ciauuuuuu
wampirica-votailprof
wampirica-votailprof - Ominide - 0 Punti
Rispondi Cita Salva
Io l'ho dato 2 anni fa, non mi ricordo le domande precise, ma mi ricordo che come esame (per chi fa cinema) è veramente molto interessante a mio parere.
Poi le domande da quel che mi ricordo erano state abbastanza generiche ma in fondo le cose da ricordare non sono poi tante.
dadadaniela-votailprof
dadadaniela-votailprof - Ominide - 0 Punti
Rispondi Cita Salva
l'esame l'ho fatto proprio oggi ed è passato alla grande ^.^
grazie cmq wampirica!

ciauuu
wampirica-votailprof
wampirica-votailprof - Ominide - 0 Punti
Rispondi Cita Salva
Bene dai, uno in meno :D
musicistaspettinata-votailprof
musicistaspettinata-votailprof - Ominide - 0 Punti
Rispondi Cita Salva
Faccio rivivere questo topic! :D
Qualcuno ha recentemente dato questo esame?

Pagine: 12

Come guadagno Punti nel Forum? Leggi la guida completa
In evidenza
Classifica Mensile
Vincitori di agosto
Vincitori di agosto

Come partecipare? | Classifica Community

Community Live

Partecipa alla Community e scala la classifica

Vai al Forum | Invia appunti | Vai alla classifica

Registrati via email