gigia95
gigia95 - Ominide - 28 Punti
Salva
Tra i movimenti totalitari affermatosi nel periodo tra le due guerre mondiali emerge per la sua nefasta durezza quello nazista, che, nato dalle ceneri della repubblica di Weimar, ha lungamente pesato sulle sorti dell’Europa. Ne delinei il candidato origini e sviluppi storico-politici, soffermandosi sulle componenti ideologiche, sui processi di massificazione culturale alimentati dal mito della “razza” e sulla politica di sopraffazione violenta cui si deve anche l’eccidio del popolo ebraico nei territori occupati dal Reich.
ch95
ch95 - Habilis - 247 Punti
Salva

Elementi centrali dell’ideologia nazista erano la dottrina razziale e la teoria dello "spazio vitale". Il problema razziale, basato sul mito della razza ariana, era considerato il problema sociale fondamentale e la chiave per interpretare la storia. I postulati fondamentali della dottrina della razza furono enunciati da Hitler del 1924 e resi sistematici da Alfred Rosemberg il filosofo ufficiale del razzismo.L’ideologia nazionalsocialista era basata sull’idea della nazione razziale e la dottrina enunciata era la seguente:

Ogni progresso sociale avviene attraverso una lotta per la vita in cui i più deboli soccombono e poiché questa lotta avviene nell’ambito della razza, essa dà origine ad una élite naturale;
Il mescolamento di due razze comporta la degenerazione di quella superiore e il suo declino culturale, sociale e politico;
Tutte le razze o le culture di rilievo sono state create dalla sola razza ariana; vi sono poi razze portatrici di cultura che però non sono in grado di crearla autonomamente e poi razze distruttrici ossia: la razza ebraica.

Espressione massima dell’ideologia razzista fu l’opera di Rosemberg "Il mito del xx secolo" del 1930 in cui supponeva che gli ariani, originari del nord, si fossero diffusi attraverso vane ondate migratorie dando vita a tutte quelle civiltà che produssero tutto ciò che ha valore morale o culturale. In contrapposizione alla razza ariana si ha la razza ebraica alla quale si deve la produzione di tutti i moderni veleni come il capitalismo, finanza, democrazia… Tutte le facoltà mentali e morali sono legate alla razza pertanto, non esistono norme generali di verità scientifica: ogni razza ha la necessità di sopprimere ciò che è estraneo ad essa. Con l’assunzione del potere da parte dei nazisti, la dottrina razziale fu sviluppata come scienza mirata, da una parte ad impedire la trasmissione di malattie fisici e mentali e dall’altra si cercò di accrescere e conservare la purezza della razza ariana. Furono proibiti i matrimoni con persone che avessero sino ad una quarto di sangue ebraico. Gli ebrei furono esclusi dalle attività professionali e dagli affari, mentre i loro beni erano confiscati.Hitler voleva, infatti, conquistare l’est europeo eliminando le numerose comunità ebree presenti, perseguendo anche una politica antisovietica e anticomunista. Nel 1932 si arrivò alle elezioni presidenziali in cui i socialdemocratici si appoggiarono a Hindemburg che quindi fu rieletto, mentre alle politiche dello stesso anno il nazionalsocialismo si affermò come primo partito politico del paese. Esponenti della grande industria, della finanza e della proprietà terriera si orientarono sempre di più verso il nazismo tanto che il 30 gennaio 1933 Hindenberg chiese a Hitler di assumere la guida del governo. Il 27 febbraio 1933 con l’incendio della sede del " Reichstag" di ebbe il pretesto per emanare ventotto leggi eccezionali nelle quali fu dichiarato fuori legge il partito comunista, incolpato dell’incidente e in cui furono limitate le libertà civili e politiche. Nelle elezioni del 5 marzo 1933 Hitler ottenne il controllo della maggioranza parlamentare e la legge sui pieni poteri del 23 marzo portò alla liquidazione di tutte le opposizioni politiche allo scioglimento dei sindacati, all’abolizione dell’autonomia dei Lander che dovevano dipendere dal governo centrale. Il 30 giugno 1934 nella "notte dei lunghi coltelli" Hitler fece uccidere sia i principali capi della cosiddetta opposizione di sinistra, sia esponenti della destra tradizionale e poco dopo con la morte di Hindenburg assunse anche la carica di presidente. Si avviò quindi un regime di totalitarismo in cui tutte le attività produttive, associative e culturali furono controllate dal partito attraverso un programma di bonifica razziale. Si assistette al rogo di libri di grandi autori tedeschi ma ebrei o d’esponenti di teorie democratiche, socialiste o umanitarie. S’intensificò la politica di nazificazione della cultura cui aderirono intellettuali influenzati dalla ripresa dello "spirito germanico" ma che comportò l’esilio di coloro che non l’accettavano. La ricerca del consenso si attuò con strumenti e tecniche di comunicazione utilizzati dal ministro della propaganda Gobbels con cui si evocava del Terso Reich. La liquidazione dell’opposizione politica continuò grazie all’opera della Gestapo e con l’internamento in campi di concentramento di questi avversari del regime, di sviluppò la persecuzione degli ebrei tedeschi anche attraverso le leggi di Norimberga del 1935 in cui essi erano privati dei diritti di cittadinanza riducendoli così a status di razza inferiore: questo era l’annuncio di quella "soluzione finale" che il nazismo avrebbe perseguito durante la Seconda Guerra Mondiale.
Nel 1939 si passò ad una politica di totale sterminio; altri popoli furono coinvolti nella politica razziale nazista che presupponeva una scala discendente di diritti civili e politici in cui il gradino più alto era destinato alla razza tedesca.
L’antisemitismo in ogni modo costituì un forte mezzo psicologico di coesione della società tedesca e di consolidamento del nazismo, poiché dirottò su un nemico fittizio gran parte degli odi, dei risentimenti, delle paure e degli antagonisti di classe e servì per rafforzare l’idea di uno Stato tedesco nell’Europa centrale, circondato da sempre più paesi satelliti. In questo modo la dottrina razziale si saldò con l’idea della "spazio vitale" basato sul presupposto che la prosperità economica si fonda sul controllo politico e che entrambi sono retti dalla potenza militare. In altre parole era la giustificazione del dominio politico, attraverso la potenza militare per il conseguimento e il mantenimento di un alto tenore di vita per la nazione di vita per la nazione dominante, grazie ad un sistema di sfruttamento che avrebbe mantenuto basso il tenore di vita dei popoli soggetti. La crisi del ’29, infatti, si ripercosse sull’economia tedesca, molto indipendente dall’economia internazionale, determinando una ripresa dell’inflazione e un aumento della disoccupazione. Tutto ciò compromise la già fragile struttura politica della Repubblica di Weimer e la morte di Stresemann favorì appunto il riassetto del partito in cui emerse l’ideologia nazista, incentrata sul criterio della razza, contenuto nel "Mein Kampf" di Hitler durante la sua prigionia, successiva al fallito colpo di stato, a Monaco nel 1924. Secondo questa interpretazione le vicende umane erano un eterno conflitto tra razze superiori, in particolare quella ariana che rappresentava un elevato ideale di umanità, e razze inferiori e barbare come quelle ebraica. Ne derivò quindi la totale intolleranza verso etnie diverse, il feroce antisemitismo e il rigoroso sistema gerarchico al vertice del quale si aveva un capo (il Fuhrer) che doveva guidare il suo popolo a dominare le altre razze. Si avvertiva anche il bisogno di espandere i propri territori in virtù del fatto che la razza superiore doveva avere spazi sufficienti per crescere e prosperare, relegando gli altri gruppi etnici ad una condizione subalterna.

Questo topic è bloccato, non sono ammesse altre risposte.
Come guadagno Punti nel Forum? Leggi la guida completa
"Chi se ne frega della scuola": la presentazione del libro di Skuola.net

Lascia un messaggio ai conduttori Vai alla pagina TV

In evidenza
Classifica Mensile
Vincitori di agosto
Vincitori di agosto

Come partecipare? | Classifica Community

Community Live

Partecipa alla Community e scala la classifica

Vai al Forum | Invia appunti | Vai alla classifica

Suzy90

Suzy90 Moderatore 9412 Punti

VIP
Registrati via email