pizzi89
pizzi89 - Ominide - 1 Punti
Salva

perchè atene schiavista e sessista è ancora insegnata come un modello da ammirare ?

pietro.giannetti1
pietro.giannetti1 - Ominide - 32 Punti
Salva

Ciao! Provo a risponderti io!

Purtroppo al giorno d'oggi c'è molta approssimazione e si tende a guardare al mondo antico con l'occhio dei moderni (in termini tecnici si chiama antropocentrismo culturale)! Ma partiamo con ordine:

1) Il termine che giustamente utilizzi riferito ad una società come quella ateniese, fortemente elitaria in termini socio-economici, rappresenta bene la figura della donna nel mondo ateniese. Ma d'altro canto, nel mondo antico in generale specialmente la figura femminila era concepita come inferiore e relegata a semplici ruoli di procreazione. Questo però era considerato normale e anzi le donne - che avevano come principali obiettivi quello di essere buona madre e buona sposa - non lo percepivano come una limitazione! in epoca tardo-antica però, una donna come Ippazia poteva accedere ai massimi livelli di istruzione e addirittura guidare un cenacolo intellettuale. Tutto questo te lo sto dicendo perché Atene, rispetto alle società del mondo antico, è stata la prima a percepire istanze che avrebbero seminato i semi della cultura europea.
2) Il tema della schiavitù è un tema annoso e sicuramente in età antica questo concetto ha mosso i primi passi. La concezione della schiavitù nel mondo greco-romano era molto semplice: Lo schiavo era proprietà del padrone che ne disponeva a suo piacimento. Questa idea, che giustamente oggi ci fa orrore, era talmente accettata nel mondo antico che era considerata routine diventare schiavo. Si poteva diventare schiavo per tanti motivi: per debiti non pagati, per reati o crimini di vario genere ad esempio, ma anche spontaneamente (infatti spesso si diventava schiavi per ottenere protezione e cibo, erano tempi duri :) ). Nel mondo romano, lo schiavo si chiamava famulus e diventava parte della famiglia (dal latino familia) inteso come gruppo unico, da cui poi nascerà il nostro concetto di famiglia.

In conclusione, alla tua domanda si può rispondere così: Atene complessivamente si può considerare "schiavista" e "sessista" valutandola con i parametri moderni e paragonandola con l'attuale concezione femminile. Inserita invece nel contesto antico, Atene era stata innovativa per aver introdotto già dal VI-V secolo i concetti di democrazia (intesa come partecipazione alla vita civile dei cittadini liberi), cittadinanza e nazione (gran parte di tutti questi concetti sono validi ancora oggi). Aggiungerei come ultimo dato il grosso contributo che Atene e la Grecia in generale hanno dato in termini culturali, filosofici e perchè no, linguistici :)
Mi auguro di averti risposto adeguatamente, se hai dubbi non esitare a chiedermi! Saluti

Questo topic è bloccato, non sono ammesse altre risposte.
Come guadagno Punti nel Forum? Leggi la guida completa
In evidenza
Classifica Mensile
Vincitori di agosto
Vincitori di agosto

Come partecipare? | Classifica Community

Community Live

Partecipa alla Community e scala la classifica

Vai al Forum | Invia appunti | Vai alla classifica

Registrati via email