Gwendalina
Gwendalina - Habilis - 274 Punti
Salva

Salve a tutti! Vorrei che qualcuno mi aiutasse a chiarire un dubbio che frequentemente mi affligge nelle traduzioni. Ipotizzando di fare la descrizione di una opera d'arte, quale verbo sarebbe più corretto usare? Ser o estar? Conosco già la differenza fra i due, nel senso che sono consapevole che il primo si utilizzi principalmente per caratteristiche intrinseche e permanenti e il secondo per indicare la presenza nello spazio e condizioni (o caratteristiche)momentanee. Tuttavia nella frase "En la esposa pintada los ojos son abiertos, el pelo es recogido en un elaborado peinado, la boca es entreabierta y ella es muy palida" c'è qulacosa che non mi convince. E' corretto in questo caso scegliere il verbo ser o sarebbe più opportuno utilizzare estar? Allargo la domanda chiedendo se poi questo valga anche per qualsiasi descrizione. Grazie in anticipo!

eleo
eleo - Moderatore - 27288 Punti
Salva

E' corretto usare ser, perché comunque non si tratta di caratteristiche momentanee, ma stai descrivendo qualcosa che oggettivamente vedi e che non cambierà mai.
Se si trattasse della descrizione di un quadro per esempio, gli occhi mica li chiude ad un certo punto, rimarranno sempre aperti, quindi usi ser.

Per le descrizioni di persone/cose per le caratteristiche permanenti e oggettive usi ser, per quelle soggette a cambi usi estar.
Per esempio:

Las fresas son rojas
Las fresas estan verdes (ancora non sono mature)

Chiedi pure se ci sono altri dubbi :hi

Gwendalina
Gwendalina - Habilis - 274 Punti
Salva

Grazie mille!

Questo topic è bloccato, non sono ammesse altre risposte.
Come guadagno Punti nel Forum? Leggi la guida completa