anna071100
anna071100 - Ominide - 12 Punti
Rispondi Cita Salva

Perche' hitler odiava gli ebrei?

ch95
ch95 - Habilis - 247 Punti
Rispondi Cita Salva

Hitler odiava gli ebrei perchè
Fin dal Medioevo, l'antisemitismo era un fenomeno di intolleranza presente in tutta la Germania
e perchè nel primo Ottocento esso divenne parte del senso comune della popolazione tedesca, inoltre, gli ebrei erano visti come l'incarnazione del male, sotto vari punti di vista...con il Positivismo e le nuove teorie scientifiche, gli ebrei vennero considerati una razza pericolosa per la tranquillità della popolazione tedesca.
Con la fine dell'Ottocento, la maggior parte dei tedeschi era a favore per l'eliminazione degli ebrei....

sampei171
sampei171 - Genius - 7419 Punti
Rispondi Cita Salva

ch95 devi citare la fonte.
Al centro della teoria di Hitler sta l'idea della razza. Tutta la storia, dice Hitler nel suo libro "Mein Kampf" (1925), è solo espressione dell'eterna lotta tra le razze per la supremazia. La guerra è l'espressione naturale e necessaria di questa lotta in cui il vincitore, cioè la razza più forte, ha il diritto di dominare. L'unico scopo dello stato è mantenere sana e pura la razza e creare le condizioni migliori per la lotta per la supremazia, cioè per la guerra. E la guerra è l'unica cosa che può dare un senso più nobile all'esistenza di un popolo. Di tutte le razze quella cosiddetta "ariana" o "nordica" è, secondo Hitler, la più creativa e valorosa, in fondo l'unica a cui spetta il diritto di dominare il mondo.
Hitler odiava gli Ebrei perché odiava suo padre e desiderava, e temeva al tempo stesso, di essere trattato da lui come una donna.
er Hitler gli ebrei non sono una comunità religiosa, ma una razza, e cioè la razza che vuole rovinare tutte le altre. Mescolandosi con gli altri popoli, gli ebrei cercano di imbastardirli, distruggendo la purezza della razza e eliminando così la loro forza, necessaria per la lotta per la supremazia. L'ebreo è il nemico più pericoloso, è cattivo fino in fondo. Hitler dice : "Gli Ebrei sono come i vermi che si annidano nei cadaveri in dissoluzione." L'antisemitismo diventa in Hitler una vera e propria ossessione. Pacifismo, marxismo, la democrazia, il pluralismo, persino il capitalismo internazionale e la "Lega dei popoli", predecessore del ONU, tutto questo è risultato del lavoro distruttivo e sotterraneo degli ebrei. Hitler: "L'Ebreo è colui che avvelena tutto il mondo. Se l'ebreo dovesse vincere, allora sarà la fine di tutta l'umanità, allora questo pianeta sarà presto privo di vita come lo era milioni di anni fa."

FONTE: http://www.viaggio-in-germania.de/hitler-teoria.html

ch95
ch95 - Habilis - 247 Punti
Rispondi Cita Salva
sn nuova, mi sn appena iscritta!!!! non è che mi sapresti dire un pò quali sn le regole x favore? sampei, grazie
sampei171
sampei171 - Genius - 7419 Punti
Rispondi Cita Salva
ch95:

1) non copiare cose da altri siti senza citare le fonti
2) non usare linguaggi scurrili
3) rispettare gli altri membri del sito
4) non usare materiale protetto da copyright ecc ecc
ch95
ch95 - Habilis - 247 Punti
Rispondi Cita Salva
grazie mille!!!! :hi gentilissimo
sampei171
sampei171 - Genius - 7419 Punti
Rispondi Cita Salva
non c'è di che
giogio:)
giogio:) - Ominide - 39 Punti
Rispondi Cita Salva

Hitler in realtà non odiava gli ebrei, ma aveva dato solamente a loro la colpa della grande crisi in Germania...
ovviamente poi causando stermini e ideali della razza ariana, cioè quella pura, e quella impura degli ebrei.

Come guadagno Punti nel Forum? Leggi la guida completa
In evidenza
Classifica Mensile
Vincitori di agosto
Vincitori di agosto

Come partecipare? | Classifica Community

Community Live

Partecipa alla Community e scala la classifica

Vai al Forum | Invia appunti | Vai alla classifica

valevarc

valevarc Tutor 4 Punti

VIP
Registrati via email