maghy2
maghy2 - Sapiens Sapiens - 800 Punti
Rispondi Cita Salva
Un elettrone viene lanciato da una distanza d da un piano unif carico (s= 1.4*
[math]10^-8[/math]
C/m^2 ) con velocità iniziale v0 perpendicolare al piano e diretta verso essa. Calcolare l'energia cinetica , la velocità con la quale l'elettrone raggiunge il piano e il tempo che esso impiega a raggiungere il piano.
Salve ragazzi questo ex mi sta facendo disperare...datemi una mano vi prego.

Ops ... forse ho capito
E= densità superficiale/2*epsilon con zero.

variazione di Ek= e E d

mentre il tempo impiegato è il tempo di caduta di un grave e quindi l'accel. sarà quella gravidazionale

la velocità è quella di caduta.

Potrebbe essere così?Grazie mille
Cherubino
Cherubino - Mito - 11351 Punti
Rispondi Cita Salva
E' analogo ad un problema di cinematica:
l'accelerazione costante è
[math]\vec a=\frac{e \vec E}m[/math]
dove e è la carica dell'elettrone, il vettore E il campo elettrico (supposto costante) e m la massa dell'elettrone.
Gli effetti gravitazionali mi sembrano del tutto trascurabili.

Puoi usare anche la conservazione dell'energia, ricordando che l'energia potenziale elettrostatica in questo caso è U = eEd
dove d è la distanza dal piano.
maghy2
maghy2 - Sapiens Sapiens - 800 Punti
Rispondi Cita Salva
Forse ho capito ....

a=eE/m

E=sigma/2 epsilon

(variazione di energia potenziale) V = Eh ma deltaV = Ke/h uguaglio ed ottengo h

cioè h= radice quadrata di ke/E

Ek=eEh

inoltre (1/2)mv^2=eEh

v= radice di 2Ek/m

può andare Cherub?

Ma come avevo fatto l'altra volta era sbagliato o solo superfluo?

Grazie mille Maghy
Come guadagno Punti nel Forum? Leggi la guida completa

Lascia un messaggio ai conduttori Vai alla pagina TV

In evidenza
Classifica Mensile
Vincitori di settembre
Vincitori di settembre

Come partecipare? | Classifica Community

Community Live

Partecipa alla Community e scala la classifica

Vai al Forum | Invia appunti | Vai alla classifica

Registrati via email