• Latino
  • Versioni di Latino: Perifrastica Attiva e Passiva.

    closed post best answer
zThund3r
zThund3r - Ominide - 3 Punti
Salva

Ciao ragazzi, ho tre versioni da tradurre per domani con delle domani di grammatica per ogn'una.. qualcuno mi puó aiutare? Queste sono le tre versioni:
1-Annibale riceve da Filippo l’offerta di alleanza
Anno quarto postquam Hannibal in Italiam pervenit, M. Claudius Marcellus consul a senatu missus est pugnaturus contra Hannibalem apud Nolam, Campaniae urbem. Nam Hannibal iam multas Romanorum civitates per Apuliam, Calabriam, Bruttios occupaverat multasque alias occupaturus erat. Interdum etiam Philippus, Macedonum rex, ad Hannibalem legatos miserat auxilium contra Romanos promissurus, si (= se) Hannibal post Romam deletam auxilium contra Graecos Philippo tulisset: Graeci enim contra Philippum bellum suscepturi erant ad libertatem vindicandam. Postquam Philippi legati capti sunt et res a Romanis cognita est, senatus ad Philippum in Macedoniam M.Valerium Laevinum misit, qui cum rege de societate egit. Postea, quia Sardinia quoque, ab Hannibale sollicitata, Romanos deseruerat, in insulam missus est T. Manlius Torquatus, qui, controversiis compositis, rursus in Romanorum potestatem Sardiniam redegit.
Sul quaderno svolgi le consegne o rispondi ai quesiti seguenti
1) Riporta sul quaderno i participi futuri usati con valore finale e i participi perfetti usati in funzione nominale.
2) Quale costrutto dell’ablativo assoluto riconosci?
3) Individua le coniugazioni perifrastiche attive e scrivile sul quaderno.
4) Come si traduce letteralmente il sintagma post Romam deletam (riga quinta) ? Come invece deve essere correttamente reso in Italiano?
5) Individua le proposizioni subordinate temporali e causali presenti nel testo e sottolinea le congiunzioni che le introducono.
6) Volgi le seguenti voci verbali nella forma attiva, se sono passive, e nella forma passiva, se sono attive, e scrivine il paradigma: Capti sunt - cognita est - egi t- deseruerat - redegit – missus est.
2- Un tesoro nascosto
Quidam pater familias, cum mortem occubiturus esset et nullam rem nisi admodum parvam vineam possideret, quam filiis relicturus erat, liberos ad se convocavit et sic iis dixit: “Ex hac vita iam migraturus sum, filii mei; mors enim adventat, nec multum tardabit. Cum bonam vitam egissem, tamen mihi perpaucae divitiae sunt, sed nunc inopinatam rem vobis revelabo. In vinea magnae divitiae conditae sunt, quas post meam mortem diligenter quaeretis ut invenire possitis”. Pronuntiatis his verbis, decessit. Tum filii, patris funere facto, ad vineam venerunt; terram in eam altius effodientes, invertere coeperunt ut thesaurum invenirent. Cum quidem laboriose ac sedule laboravissent, nullas divitias invenerunt. Defessi, intermissuri erant, cum, ob patris verborum memoriam, operam perficere statuerunt. Itaque vinea, diligenter subacta, uberrimos fructus produxit. Ex hoc evenit ut (= che seguito dall’indicativo) filiis paternae divitiae manifestae essent: nam, labor atque industria maximae divitiae sunt.
Sul quaderno svolgi le consegne o rispondi ai quesiti seguenti
1) Indica se la perifrastica attiva relicturus erat (alla seconda riga) esprima qui imminenza, intenzione o predestinazione.
2) Riporta i due ablativi assoluti presenti nel testo e precisa quale relazione temporale abbiano con la reggente.
3) Analizza le voci verbali effodientes, intermissuri.
4) Trasforma in una corrispondente proposizione esplicita latina cum bonam vitam egissem.
5) Mihi perpaucae divitiae sunt è un costrutto latino. Quale?
6) Nell’espressione Quas post meam mortem (riga quinta), con quale termine concorda quas? Riporta il pronome relativo neutro plurale dello stesso caso.
1- I giovani sono delle tenere pianticelle
Hominibus prudentissimis et probis pueri regendi sunt, quia ipsi quid faciendum vel fugiendum aut omittendum sit plerumque ignorant. At saepe pueri, cum semper eis seniorum et parentum praecepta et consilia servanda sint, aures libenter praebent hominibus improbis et fallacibus. Nam in puerili aetate mirabile quoddam studium novarum rerum et insuetorum itinerum inest . Hoc autem studium quodammodo iustum et secundum naturam esse haud dubie dicimus; sed adulescentibus, cum nova itinera et ignota ingressuri sunt, non ex certis finibus egrediendum est, ultra quos non licet consistere rectum. Nam adulescentuli similes sunt teneris arbusculis, quas regendas esse dicimus palis robustis, qui ventorum et imbrium vim sustineant. At multi adulescentuli putant se oboedientia dedecus accepturos vel risum moturos esse, et malunt errare et decipi: tandem vero eis ob superbiam et stultitiam suam flendum erit.
Sul quaderno svolgi le consegne o rispondi ai quesiti seguenti
1) Riporta tutte le perifrastiche passive presenti nel testo
2) Nella proposizione quid faciendum vel fugiendum aut omittendum sit è contenuta una perifrastica passiva di forma personale o impersonale? Motiva la tua risposta.
3) Con quali verbi si ha la perifrastica passiva di forma impersonale?
4) Nel periodo quid faciendum vel fugiendum aut omittendum sit plerumque ignorant quale proposizione subordinata riconosci in questo periodo? Che tipo di rapporto c'è tra la principale e la subordinata? Se il verbo della reggente fosse stato ignorabant come sarebbe stato il verbo della subordinata?
6) Nel periodo precedente trasforma il verbo della subordinata in modo da rendere un rapporto di posteriorità.
7) Quale proposizione riconosci in cum nova itinera et ignota ingressuri sunt? Che cos'è ingressuri sunt? Come si forma e come si traduce questa forma verbale? Qual è il paradigma di questo verbo?

ShattereDreams
ShattereDreams - VIP - 100067 Punti
Salva
Ti servono ancora?
Questo topic è bloccato, non sono ammesse altre risposte.
Come guadagno Punti nel Forum? Leggi la guida completa
In evidenza
Classifica Mensile
Vincitori di agosto
Vincitori di agosto

Come partecipare? | Classifica Community

Community Live

Partecipa alla Community e scala la classifica

Vai al Forum | Invia appunti | Vai alla classifica

Ithaca

Ithaca Blogger 9846 Punti

VIP
Registrati via email