• Latino
  • Versione entro questo pome, grazie

    closed post best answer
samue23
samue23 - Erectus - 52 Punti
Salva

Rex quidam, cum astrologum magna pecunia conduxisset, hospitio in regia accepit,ut eum facile consultaret. Quodam die rex, qui per regionem equitaturus erat, de tempestate astrologum interrogavit. Ille quidem promisit nullum imbrem eius iter impediturum esse. Cum rex per agros equitaret, eum vidit agricola,qui exclamavit: << o rex, Iuppiter maximum imbrem effundet! Tibi igitur suadeo ut quam primum ad regiam remees>>. Rex nihilominus iter perrexit; sed improviso nubes caelum obducunt,diem avertunt,imbrem densissimum cum micantibus fulminibus effundunt. Rex ipse vitam amisisset, nisi agricola in tugurium suum eum duxisset. Tum rex, sum focus eius vestem siccat, ab agricola quaesivit quomodo imbrem providisset. Cui agricola respondit: <<Asinum habeo qui, cum imber venturus est, aures demittit, latera cauda flagellat, corpus in aborum truncos perfricat: quae et hodie fecit>>. Rex, cum ventus nubes discussisset lumenque diei restituisset, ad regiam remeavit statimque astrologum dimisit, dicens: << Si ietrum verbis tuis fidem adiungam, e vita excedam. Asinum meliorem te atrologum inveni, qui de futura tempestate sempre recte admonet>>.

ShattereDreams
ShattereDreams - VIP - 100066 Punti
Salva

Un re, avendo assunto un astrologo a caro prezzo, lo accolse come ospite nella reggia, per poterlo agevolmente consultare. Un giorno il re, che stava per andare a cavallo attraverso il territorio, interrogò l'astrologo circa il tempo. Quello gli promise che nessuna pioggia avrebbe impedito il suo viaggio. Mentre il re cavalcava attraverso i campi, lo vide un contadino, che esclamò: «Oh re, Giove spanderà una fortissima pioggia! Ti invito dunque a tornare quanto prima alla reggia». Il re tuttavia proseguì il viaggio; ma all'improvviso le nuvole coprono il cielo, portano via il giorno, spargono una fittissima pioggia con fulmini lampeggianti. Il re stesso avrebbe perso la vita, se il contadino non l'avesse condotto nella sua casupola. Allora il re, mentre il fuoco asciugava la sua veste, chiese al contadino come avesse previsto la pioggia. Al quale il contadino rispose: «Ho un asino che, quando sta per arrivare la pioggia, abbassa le orecchie, [si] batte i fianchi con la coda, strofina il corpo contro i tronchi degli alberi: cose che ha fatto anche oggi». Il re, dopo che il vento ebbe disperso le nuvole ed ebbe restituito la luce del giorno, tornò alla reggia e subito cacciò l'astrologo, dicendo: «Se presterò fede un'altra volta alle tue parole, morirò. Ho trovato un asino migliore di te come astrologo, che sempre mi avvertirà correttamente su di una futura tempesta».

:hi

Questo topic è bloccato, non sono ammesse altre risposte.
Come guadagno Punti nel Forum? Leggi la guida completa
In evidenza
Classifica Mensile
Vincitori di agosto
Vincitori di agosto

Come partecipare? | Classifica Community

Community Live

Partecipa alla Community e scala la classifica

Vai al Forum | Invia appunti | Vai alla classifica

stephskuola

stephskuola Geek 1 Punti

VIP
Registrati via email