• Latino
  • Versione di latino (57093)

    closed post
bersek94
bersek94 - Ominide - 8 Punti
Salva
Romanum imperuim a Romulo, Rheae Silvae, Vestalis virginis, et Martis filio, exordium capit. In Palatino, Romulus exiguam constituit , ex nomine suo Roman appellat et multitudinem finitimorum recipit. Quoniam vero Romanis uxores non erant, ad spectaculum ludorum vicinas nationes invitat atque virgines rapit. Propter iniuriam raptarum virginum multa bella commoventur et Romulus Sabinos, Fidenates aliasque nationes vincit. Post mortem Romuli Numa Pompilius rex creatur, qui(="il quale",nom.)bellum nullum gerit,sed leges moresque Romanis constituit. Romani enim, consuetudine proeliorum,latrones ac semibarbari putabantur. Numae succedit Tullus Hostilius: bella reparat et Albanos aliosque populos finitimos vincit.


Grazie mille in anticipo

Aggiunto 1 giorni più tardi:

Grazie mille non cio ftt caso xD
*Deddy*
*Deddy* - Erectus - 133 Punti
Salva

sbaglio o manca una frase? :con
"et urbi adicit Caelium montem.Triginta et duos annos regnat,at postea fulmine ictus cum aedibus suis ardet." alla fine dopo vincit... :dozingoff

cmq dovrebbe essere questa :
L'impero romano ha inizio da Romolo figlio del dio Marte e di Rea Silvia, vergine Vestale. Romolo costituisce una città di modeste dimensioni sul colle palatino, e chiama la città dal suo nome. RIceve una moltitudine di (popoli) confinanti nella città ed elegge cento fra gli anziani e crea i senatori. Poichè i Romani, in verità, non avevano mogli, invita le genti vicine alla città di Roma allo spettacolo dei giochi e rapì loro le vergini. A causa dell'oltraggio del rapimento delle vergini molte guerre furono destate e Romolo vince i Sabini, i Fidenati, i Veienti ed altri popoli.
Dopo la morte di Romolo per un anno governano i senatori. Dopo viene eletto il re Numa Pompilio, che non muove alcuna guerra ma costituisce le leggi e le tradizioni per i Romani; i cittadini Romani infatti prima dell'usanza dei combattimenti erano reputati briganti e semibarbari. Descrive l'anno in 10 mesi e costruisce a Roma innumerevoli santuari e templi. A Numa succede Tullio Ostilio: prepara di nuovo le guerre, vince gli Albani e gli altri popoli vicini.

"ed attribuisce alla città il colle Celio. Regna 32 anni, ma dopo brucia con i suoi familiari colpito da un fulmine." e questa è la frase mancante se ti serve ;)

ciao ciao :hi

Questo topic è bloccato, non sono ammesse altre risposte.
Come guadagno Punti nel Forum? Leggi la guida completa
Registrati via email