cool98
cool98 - Sapiens - 433 Punti
Salva

Ciao :) mi aiutate in questa versione? :) Grazie mille! ;)

LA RELIGIONE E LA MORALE DEI GERMANI (ablativo assoluto - proposizioni causale, relativa, infinitiva)

A differenza dei Galli, i Germani hanno, secondo Cesare, una religione meno evoluta, di tipo naturalistico: non celebrano sacrifici e sono privi di una casta sacerdotale (come quella dei druidi). Credono in divinità come il Sole, Vulcano e la Luna. Sono un popolo barbaro, ma forte e fiero, lontano dalla corruzione morale: un nemico temibile, quindi, per i Romani.

Germani multum a Gallorum moribus discrepant. Nam neque druides habent qui rebus divinis praesint neque sacrificiis student. In deourm numero esse eos solos ducunt quos cernunt et quorum aperte opibus iuvantur, Solem et Vulcanum et Lunam; reliquos deos ne fama quidem acceperunt. Vita omnis in venationibus atque in studiis rei militaris consistit: ab parvulis laboris ac duritiae student. Qui diutissime impuberes(1) permanserunt, maxima inter suos accepta laude, omnium admirationem excitant: hoc(2) alii staturam, alii(3) vires nervosque confirmari putant. Intra annum vero vicesimum feminae notitiam habuisse(4) in turpissimis habent rebus; cuius rei(5) nulla est occulatio, quod et promiscue in fluminibus perluuntur et pelles aut parva renonum tegimenta adhibent, magna corporis parte nuda.

1. impuberes: "vergini"; la castità era ritenuta segno di forza morale e strumento per irrobustire il fisico
2. hoc: ablativo di causa efficiente: "da questo comportamento"
3. alii... alii: "alcuni... altri"
4. feminae notitiam habuisse: "aver avuto rapporti sessuali con una donna" (lett.: "aver avuto conoscenza di una donna)
5. cuius rei: nesso relativo: "tuttavia di tale rapporto"

ShattereDreams
ShattereDreams - VIP - 100066 Punti
Salva
La religione e la morale dei Germani

I Germani differiscono molto dalle consuetudini dei Galli. Infatti non hanno druidi, che sovraintendano ai riti religiosi, né si interessano ai sacrifici. Annoverano nel numero degli dei solo quelli che vedono e dai quali ritengono di ricevere palesemente aiuto: il Sole, Vulcano e la Luna; non hanno conosciuto neppure per diceria le altre divinità. Tutta la loro vita consiste nelle cacce e nelle pratiche dell'arte bellica: da piccoli si dedicano alla fatica e alla resistenza. Coloro che sono rimasti casti più a lungo, ricevuta una grandissima lode tra i loro, suscitano l'ammirazione di tutti: alcuni ritengono che da questo comportamento la statura sia accresciuta, altri che i nervi e le forze siano rinsaldati. Ritengono tra le cose più vergognose avere avuto conoscenza di una donna prima dei vent'anni; tuttavia di tale rapporto non c'è alcun occultamento, dal momento che si lavano promiscuamente nei fiumi e utilizzano pelli o corti indumenti di pelliccia, con gran parte del corpo nuda.



:hi
Questo topic è bloccato, non sono ammesse altre risposte.
Come guadagno Punti nel Forum? Leggi la guida completa
In evidenza
Classifica Mensile
Vincitori di agosto
Vincitori di agosto

Come partecipare? | Classifica Community

Community Live

Partecipa alla Community e scala la classifica

Vai al Forum | Invia appunti | Vai alla classifica

Registrati via email