• Latino
  • Aiuto - Traduzione versione latino

    closed post best answer
geminik75
geminik75 - Ominide - 24 Punti
Salva

Aiuto - Traduzione versione latino

TERZA VERSIONE
Olim plebs Romana, quod patrum arrogantiam non amplius (= «più») ferre potĕrat, urbem reliquit et in Montem Sacrum secessit, ubi complures dies mansit. Quia Romae post plebis secessionem omnia negotia constitĕrant omniaque deĕrant, tum patres plebeiorum iram placare statuērunt; itaque Menenium Agrippam, virum nobilem sed carum populo, ad eos miserunt. Agrippa, cum ad Montem Sacrum pervēnit, hunc (acc. = «questo») apolŏgum narravit: «Olim corpŏris artus, ob ventris desidĭam inertiamque irati, in eum coniuravērunt et sic statuērunt: “Nisi venter in otio esse desiĕrit, manus non amplius cibum ad os affĕrent, dentes cibum non mandent nec ullum alimentum ad ventrem perveniet”. Itaque nullus artus cibum ventri dedit sed mox sine cibo totum corpus ad extremam tabem pervēnit et iam in mortis periculo erat. Tum artus utile putavērunt cum ventre pacem facĕre et mox totum corpus revirescĕre potuit. Hoc (= «con questo») apolŏgo Menenius animis plebeiorum persuasit, qui Romam rediērunt et pactionem cum patriciis ad bonum commune iniērunt.

AlessandraAle1998
AlessandraAle1998 - Sapiens Sapiens - 1004 Punti
Salva

Una volta la plebe Romana, poiché non poteva più sopportare l'arroganza dei patrizi, lasciò la città e fece una secessione(si ribellò) nel Monte Sacro dove rimase per molti giorni. Poiché a Roma dopo la secessione della plebe tutti i negozi erano fermi e mancavano tutti (non c'era nessuno meno letterale), i patrizi decisero dunque di placare l'ira della plebe e così mandarono da loro Menemio Agrippa, uomo nobile ma simpatico al popolo. Agrippa quando giunse al monte, narrò questa favoletta/storiella:
<< Una volta l'arto del corpo, adirato per la pigrizia e l'inerzia del ventre, complottò/congiurò in se(tra se e se) e così stabili: se il ventre non avrà abbandonato il suo stare( l'essere più letterale) nell'ozio ; la mano non gli offrirà più il cibo, i denti non manderanno il cibo, né alcun alimento giungerà al ventre. E così l'arto non diede al ventre nessun cibo ma presto senza il cibo tutto il corpo giunse in estremo deperimento e inoltre era in pericolo di morte. Dunque reputarono l'arto necessario/utile quando fece pace con il ventre e presto tutto il corpo potè rinvigorire. Questo racconto di Menenio Persuase gli animi dei plebei , che tornarono a Roma e intrapresero un patto con i patrizi per il bene comune

geminik75
geminik75 - Ominide - 24 Punti
Salva

Grazie

Questo topic è bloccato, non sono ammesse altre risposte.
Come guadagno Punti nel Forum? Leggi la guida completa
Registrati via email