rappy95
rappy95 - Ominide - 46 Punti
Salva

qual'è il giudizio di manzoni sulla società del 600?

coltina
coltina - Genius - 11961 Punti
Salva

da:http://www.pacioli.net/ftp/def/zangrandi/MANZONI.html

Perché il romanzo è ambientato nel ‘600?

Quest’epoca, già nella tradizione illuminista milanese, rappresentava non solo il secolo della dominazione spagnola, ma una vera e propria età negativa, sia dal punto di vista politico (il malgoverno, la corruzione, l’ipocrisia) sia dal punto di vista artistico e culturale (il barocco). Anche Manzoni condivide tale giudizio fortemente critico, come si vede nei profili che dedica ai governanti, insipienti ed incapaci di fronte alla rivolta popolare per il pane o alla peste, impotenti di fronte all’ingiustizia ed alle soperchierie tanto da non saper far rispettare le leggi da loro emanate (le famose "grida";). Egli inoltre non apprezza la cultura barocca, ritenuta astrusa ed inconcludente, come si vede dalla figura di don Ferrante o dallo stile ampolloso dell’ipotetico manoscritto. A ben vedere, però, il ‘600 non è altro che una metafora della storia, perché i meccanismi che regolano tale società sono esemplari, appartengono ad ogni realtà umana e sociale. Va pure notato che la presentazione negativa del dominio spagnolo consentiva di alludere indirettamente all’ingiustizia della dominazione austriaca contemporanea, che feriva il crescente sentimento d’unità nazionale.

guarda anche qui:
http://www.homolaicus.com/letteratura/manzoni2.htm

Questo topic è bloccato, non sono ammesse altre risposte.
Come guadagno Punti nel Forum? Leggi la guida completa
Registrati via email