stemma
stemma - Ominide - 22 Punti
Salva

parla del clima di guerra e di violenza presente oggi nel mondo e di tutti coloro che hanno predicato la non violenza augurandosi un mondo di pace

Aggiunto 43 secondi più tardi:

vi prego è urgente

egypt
egypt - Ominide - 35 Punti
Salva

Nonostante la storia dell'uomo sia millenaria, l'umanità non sembra aver attraversato nessun periodo prolungato senza guerre.
La guerra, con i suoi orrori e le sue crudeltà, sembra appartenere al patrimonio genetico della specie umana.
È un poema sulla guerra, quella fra Greci e Troiani, uno dei primi grandi libri della civiltà occidentale, l'Iliade e anche oggi, che abbiamo ormai superato la boa del terzo millennio, la guerra divampa in varie parti del globo, guerre fra nazioni, ma anche guerre civili, interne ai singoli stati.
Eppure l'aspirazione alla pace fa ugualmente parte dei sogni dell'uomo, tanto che il massimo filosofo della modernità, Immanuel Kant, dedicò un volumetto importante allo studio delle condizioni che avrebbero condotto alla pace perpetua.
Perché allora l'uomo vuole il bene e fa il male? Perché la storia umana è un succedersi ininterrotto di atrocità, un "immenso mattatoio", secondo la definizione datane da Hegel nella sua Filosofia della storia? Perché la guerra?
Freud rispose a quest'ultima domanda affermando che nell'uomo c'è un'ineliminabile spinta aggressiva e distruttiva, che solo l'incessante processo di civilizzazione può tentare di tenere a bada.
Di più. L'uomo, nel corso della storia, ha dimostrato di coltivare un inquietante e irriducibile amore per la guerra. Basta leggere le testimonianze, letterarie e non, provenienti dai vari fronti di guerra, per rendersene conto.
La guerra genera orrori, crudeltà, stermini agghiaccianti e inauditi, fuori della morale condivisa, ma si rivela spesso anche un'occasione in cui gli uomini mettono in mostra le loro qualità migliori: la fratellanza, il cameratismo, la solidarietà, la pietà, l'altruismo, la soccorrevolezza, il coraggio.
Spesso nell'esistenza di un uomo la guerra costituisce un'esperienza unica, fortissima, indimenticabile, un'uscita da uno stato di innocenza infantile e dall'ipocrisia diffusa nella vita sociale collettiva.
La guerra, questo "duello su vasta scala per costringere l'avversario a piegarsi alla propria volontà", come la definì Von Clausewitz, riconosce a mio avviso, numerose ragioni, di carattere biologico e psicologico, ma anche economico, culturale e religioso.
Gli uomini entrano costantemente in conflitto, a causa di interessi e di visioni del mondo contrapposte e, almeno in apparenza, inconciliabili. È l'antagonismo che regge il mondo, ammoniva il filosofo greco Eraclito. L'antagonismo, la rivalità, il conflitto di opinioni e passioni contrapposte, fino a che è mantenuto nell'alveo della disputa e del confronto non violento, contribuisce al processo stesso della civilizzazione. Ma troppo spesso l'antagonismo sfocia nel contrasto violento e nella guerra.
La guerra riconosce quasi sempre un meccanismo collaudato: un gruppo o una nazione si coalizzano contro un nemico esterno cui vengono attribuiti tutti i vizi e i difetti. Ci si purifica dei propri aspetti inaccettabili, uccidendo la vittima sacrificale.
E, ritornando nell'ambito della psicologia, talora possono affacciarsi alla ribalta della Storia, favoriti da un preciso contesto economico e culturale, leader animati da una volontà di potenza distruttiva, dalla personalità gravemente disturbata, capaci di convincere le masse, tramite la propaganda, della giustezza dei loro propositi.
Di personaggi sanguinari e affascinanti allo stesso tempo, ne incrociamo di continuo, sfogliando qualsiasi manuale di Storia. Hitler, Stalin, Gengis Kahn, Caligola, Nerone, Tamerlano...
E, spiace ammetterlo, per un imperscrutabile mistero della natura umana persino persone colte e

mitraglietta
mitraglietta - Mito - 62636 Punti
Salva
Le fonti, le fonti ragazzi! quando inserite un materiale di non vostra proprietà dovete mettere la fonte, sennò sono ca$$i amari per voi!
http://www.interruzioni.com/temaguerra.htm
Francy1982
Francy1982 - Mito - 119085 Punti
Salva
Controlla la nostra sezione temi
Questo topic è bloccato, non sono ammesse altre risposte.
Come guadagno Punti nel Forum? Leggi la guida completa
Registrati via email