• Italiano
  • Scelta delle superiori - Tema

    closed post best answer
ely.martoz
ely.martoz - Ominide - 26 Punti
Salva
ho bisogno di finire un tema sulle scuole superiori e come sceglierle..mi date una mano?

Grazie mille in anticipo ;)

Questa risposta è stata cambiata da laura bella (06-01-15 18:21, 2 anni 8 mesi 20 giorni )
.anonimus.
.anonimus. - Tutor - 45016 Punti
Salva
Come volano in fretta gli anni, sembrava ieri il primo giorno delle elementari, per non parlare dei tre anni delle medie, anni che sono volati via senza neanche accorgersene. Manca davvero pochissimo all'ultimo traguardo per concludere questo percorso, l'ultimo tassello per terminare questo puzzle è il tanto temuto ed atteso esame. Una volta chiuso il capitolo delle medie ci aspetterà una nuova avventura, quella delle superiore. Che sia un liceo, una scuola professionale o un istituto tecnico, ma pur sempre una scuola superiore. Dobbiamo cominciare a valutare, sin da ora, cosa vorremo fare in futuro tenendo conto delle nostre attitudini, delle nostre difficoltà e di ciò che realmente ci interessa. Con la scelta della scuola superiore abbiamo il nostro futuro nelle mani, non ci resta che prendere una decisione che non è affatto semplice. A soli dodici anni sono forse ancora troppo giovane per poter decidere cosa vorrò fare del mio futuro, ancora troppo piccola e immatura per decidere da sola.
Alcuni si affidano a ciò che gli consigliano i propri genitori, mentre altri seguono quelle delle loro amiche e dei loro amici più intimi.
Io invece ho deciso di ascoltare un po' tutti, sia cosa fanno gli altri, sia ciò che mi consigliano le prof e i miei genitori; ma l'ultima parola è la mia, la decisione finale spetta solamente a me, perchè sarò io che dovrò affrontare cinque anni in quella scuola e voglio esser stata io a sceglierla, per non avere rimpianti.
Ora però sorge un problema, ovvero non so cosa voglio fare da grande.
Le idee cambiano in fretta: da piccola volevo fare la maestra di danza, poi c'è stato i periodo dove volevo diventare attrice ed ora non so proprio che cosa voglio fare.


Ti ho corretto questo intanto, ora termino.
.anonimus.
.anonimus. - Tutor - 45016 Punti
Salva
Ely, non hai una tua bozza. Inizialmente dovresti postare la tua bozza e solamente dopo possiamo rivederla insieme e provare ad aiutarti.


ciao Laura!
ely.martoz
ely.martoz - Ominide - 26 Punti
Salva
Dalle elementari siamo giunti fino alle medie e dalla scuola media stiamo arrivando alla scuola superiore; che sia un liceo, una scuola professionale o un istituto tecnico, ma pur sempre una scuola superiore.
Dobbiamo cominciare a valutare cosa vorremo fare in futuro, le nostre attitudini, le nostre difficoltà.
Abbiamo il nostro futuro nelle mani, dobbiamo decidere e non è affatto semplice.
A soli dodici anni sono forse ancora troppo giovane per poter decidere cosa vorrò fare del mio futuro, ancora troppo piccola e immatura per decidere da sola.
Alcuni si affidano a ciò che gli consigliano i propri genitori, mentre altri seguono quelle delle loro amiche e dei loro amici più intimi.
Io ho invece deciso di ascoltare sia cosa fanno gli altri, cosa mi consigliano le prof e i miei genitori; ma ho capito che poi la scelta è la mia.
Io dovrò affrontare cinque anni in una scuola e voglio scegliere io che scuola fare.
Il problema è che non so cosa voglio fare da grande.
Le idee cambiano in fretta: da piccola volevo fare la maestra di danza, poi c'è stato i periodo dove volevo diventare attrice.
E ora non so proprio che cosa voglio fare.
Da quando ero in prima media desidero fare il liceo e ho passato tre anni con la convinzione di andarci. Sono sicura ancora adesso di volerlo affrontare, dato che so che ne ho le capacità.
Devo solo farmi venire la voglia di studiare; tutti mi dicono che la testa la ho e che me la cavo bene nelle cose logiche. Il mio problema è lo studio.
Spesso passo massimo un'ora al giorno davanti ai libri; poi ci sono le giornate in cui ne passo anche due o tre, ma solo quando ho le verifiche o le interrogazioni.
Quindi, come si capisce, la mia voglia di studiare è sotto zero.
In più io ho il grosso problema che tendo sempre a temporeggiare.
Le cose le rimando all'ultimo: per le verifiche ripasso tutto il giorno prima e le poesie in un dì le imparo.
Però se faccio tutto in una giornata metto da parte le cose meno importanti; per esempio se ho da studiare per la verifica di storia che ho il giorno dopo, e ho anche i compiti di matematica, scienze e arte, non faccio arte e cerco di diminuire la quantità di scienze.
La maggior parte delle volte questo porta a fare i compiti male, a sbagliare gli esercizi e fare qualcosa che la consegna non chiede.
Quindi, riconosco che il temporeggiare non ha effetti belli su di me.
Altro mio grandissimo difetto: la maggior parte dei compiti li faccio dopo cena.
Tutti dicono che è un male, eppure io la sera rendo meglio di quello che rendo durante il pomeriggio. Sono tranquilla, da sola, in camera mia, nessuno mi disturba e riesco bene a concentrarmi dato che non ci sono i vari rumori perchè tutti dormono.
So anche che non è corretto, dato che devo cominciare ad aumentare le ore di studio e non posso stare sveglia tutta la notte.
Trovate già tre cose da migliorare • studiare di più
• non temporeggiare
• studiare anche il pomeriggio
Continuando il discorso del liceo, ho scelto l'indirizzo scientifico; mi piace matematica, vado abbastanza bene, mi piace la logica: perfetto.
La matematica è la materia che studio meno, a essere sincera.
Ritengo che sia tutta logica, ma ammetto che senza teoria la logica non c'è.
Perciò studio quelle due o tre formule che permettono di dare libero sfogo al ragionamento.
Posso dire che tutte le materie mi piacciono; qualcuna la preferisco, ma mi piacciono tutte.
Quella che mi piace meno è tecnica (teoria): non mi piace e faccio fatica a studiarla.
Eppure prendo bei voti, dato che la prof la spiega in una maniera che è meno noiosa di
come è spiegata sul libro. Solo stando attenta vado bene.
Vuol dire che ho una buona memoria, e vuol dire anche se se mi impegnassi di più e la studiassi andrei più che bene.
Comunque ho scelto uno scientifico perchè offre una solida preparazione di base tanto nelle discipline umanistiche quanto in quelle scientifiche.
Quindi apre la strada per tutte le università e ti prepara bene in tutte le materie.
Comunque credo di avere le capacità per affrontare un liceo scientifico, devo solo tirare fuori la voglia di studiare e devo cercare di eliminare i difetti, come il temporeggiare, eliminare i compiti quando sono di fretta e fare i compiti la sera.

Questo è il tema
ely.martoz
ely.martoz - Ominide - 26 Punti
Salva
grazie tante laura
.anonimus.
.anonimus. - Tutor - 45016 Punti
Salva
Da quando ero in prima media desidero fare il liceo e ho passato tre anni con la convinzione di andarci. Sono sicura ancora adesso di volerlo affrontare, dato che so che ne ho le capacità.
Devo solo farmi venire la voglia di studiare; tutti mi dicono che la testa la ho e che me la cavo bene nelle cose logiche. Il mio unico problema è lo studio, devo farmi venire la voglia di impegnarmi seriamente, voglia che viene sempre meno. Di solito impiego un'ora al giorno davanti ai libri, ad eccezione di giornate impegnative, ricche di interrogazioni e compiti in classe vari, in cui ne passo anche due o tre. Ma oltre a questo problema, della poca voglia di studiare, ho un altro grosso problema, ovverosia tendo sempre a temporeggiare accumulando così tutte le cose all’ultimo, infatti per le verifiche ripasso tutto il giorno prima. Così facendo do magari più importanza alla materia della verifica sminuendo le altre. Sono consapevole che questo metodo di studio non è dei migliori e riconosco che il temporeggiare non ha effetti positivi.
Rimanendo in tema di difetti, altro mio difetto: la maggior parte dei compiti li faccio dopo cena.
Tutti dicono che è un male, eppure io la sera rendo meglio di quello che rendo durante il pomeriggio. Sono tranquilla, da sola, in camera mia, senza che nessuno mi disturbi e riesco a concentrarmi meglio, dato che regna la serenità visto che tutti dormono; ma sono anche consapevole che ciò non va bene perché le ore di studio aumenteranno, data la difficoltà delle superiori, ed io non posso rimanere sveglia tutta la notte. Però nonostante questi problemi, ho scelto l'indirizzo scientifico perchè mi piace come materia la matematica e mi piace usare la logica. La matematica è la materia che studio meno, a essere sincera, perché mi basta applicarmi un minimo e col ragionarci sopra riesco a cavarmela. In linea di massima tutte le materie mi piacciono, poi c’è quella che preferisco di più e quella che preferisco meno, quest’ultima infatti è la parte teorica di tecnica, infatti non piacendomi faccio fatica a studiarla. Altro motivo per cui ho scelto lo scientifico è dovuto alla solida preparazione di base che offre, tanto nelle discipline umanistiche quanto in quelle scientifiche, perciò ti apre la strada verso tutte le università e ti prepara bene in tutte le materie.
Comunque credo di avere le capacità per affrontare un liceo scientifico, devo solo impegnarmi e avere tanta buona volontà e cercare di eliminare i difetti che ad oggi ancor non sono riuscita ad eliminare. Speriamo bene,le superiori mi aspettano, una nuova avventura è alle porte.

Ciao Laura!
ely.martoz
ely.martoz - Ominide - 26 Punti
Salva
grazie mille
.anonimus.
.anonimus. - Tutor - 45016 Punti
Salva
Di nulla, mi fa piacere esserti stata d'aiuto.
Questo topic è bloccato, non sono ammesse altre risposte.
Come guadagno Punti nel Forum? Leggi la guida completa
In evidenza
Classifica Mensile
Vincitori di agosto
Vincitori di agosto

Come partecipare? | Classifica Community

Community Live

Partecipa alla Community e scala la classifica

Vai al Forum | Invia appunti | Vai alla classifica

Registrati via email