• Italiano
  • Relazione x le vakanze: "Se questo è un uomo" :con

    closed post
emy 93
emy 93 - Sapiens Sapiens - 840 Punti
Rispondi Cita Salva

Ciao a tutti! Quella matta della nostra prof di lettere, oltre a tt i compiti di antologia, promessi sposi, grammatrica, latino, storia, geografia, ecc... Se ne esce che dobbiamo leggere un libro... Fino a qui tt ok... Ma quale libro?? A scelta tra "Il diario di Anna Frank" e "Se questo è un uomo" e farne la relazione :con Abbiamo provato a kiederle di fare la stessa relazione su 1 libro a piacere o su libri x ragazzi, ma ci ha detto di no :mad

Dopo tt questa storiella sono qui x kiedervi se nel vostro archivio avete qualche relazione su "Se questo è un uomo", anche solo la trama perchè periodo storico, luoghi, ecc... li ho fatti alle medie. La scaletta sarebbe:
- Breve trama
- Luogo
- Periodo Storico
- Opinioni personali (ke ovviamente a queste ci penso io :p)

Potete aiutarmi? Mi serve x il 6 gennaio... Grz cmq anke se no! ^^

Uno di tanti
Uno di tanti - Genius - 13430 Punti
Rispondi Cita Salva
_cerca_ gia provato??
Twix
Twix - Genius - 2873 Punti
Rispondi Cita Salva

:hi qst è la trama ke ho trovato, se è troppo fai un riassunto... ciao

Se questo è un uomo” è stato scritto da Primo Levi e racconta la sua storia, una storia uguale a quella di migliaia di prigionieri strappati come lui dalle proprie case per essere deportati in un campo di concentramento limitrofo ad Auschwitz chiamato Buna. Il 13 dicembre 1943 Primo è catturato dai fascisti. Essendo ebreo, oltre che partigiano, viene rinchiuso in un “campo di concentramento” italiano da dove ,pochi giorni dopo, insieme ad altri novantasei connazionali, è tradotto nel campo di concentramento BUNA con un treno speciale nel quale viaggiano in condizioni pessime: privi di acqua, cibo e vestiti per ripararsi dal freddo. Una volta scesi dal treno la prima cosa che Levi e i compagni vedono sono due drappelli di uomini che marciano come burattini, camminando tutti allo stesso modo. Ben presto anche Primo e gli altri diventano come loro nel tentativo di adattarsi alle leggi paradossali e apparentemente incomprensibili del campo; imparano anche a non fare domande e ad arrangiarsi.

Subito dopo il loro arrivo i tedeschi si misero all'opera, umiliando, facendo lavorare duramente e costringendo a sottostare ai loro ordini i prigionieri; al fine di trasformarli dagli uomini che erano alle bestie che vedevano in loro: questo è anche uno dei motivi per cui vengono applicate leggi che regolano la vita del lager, che sono apparentemente insulse, ma se trasgredite comportano severe punizioni. Si può quindi capire perché l'unico modo per sopravvivere consisteva nel farsi furbi, rubare e barattare ciò che si era rubato con camicie, coltelli o qualunque altro genere di prima necessità; ciò di cui si aveva bisogno lo si poteva anche comprare, la “moneta” più diffusa era il proprio rancio: un pezzo di pane raffermo e mezza razione di zuppa acquosa di patate. Così facendo la poca quantità di cibo rimasta non permetteva di far recuperare le energie consumate durante il lavoro, così spesso i prigionieri deperiscono e si ammalano.

Ad aggravare ulteriormente la situazione, ogni tanto, ci sono le selezioni durante le quali tre SS passano per le baracche e dopo aver osservato per pochi secondi li fisico dei prigionieri decidono chi debba vivere e chi morire e spesso capita che a morire siano persone sanissime. Durante il periodo che Levi passa nel campo, conosce molte persone alcune delle quali lo aiutano a sopravvivere. Sottoposto al duro lavoro, alle dure leggi, alle privazioni alimentari e al freddo invernale della Polonia, Primo, qualche volta, stremato per il lavoro o colpito da malattia, ha dei “momenti di respiro”, ricoverandosi nel Ka-Be, ovvero nell'ospedale da campo. Dopo circa un anno trascorso da Levi in Buna, l'esercito russo si avvicina, tanto che , nel 1944 cominciano i bombardamenti sul campo. Così i nazisti sono costretti a fuggire portando con sé i prigionieri sani ancora in grado di camminare. Levi ed altri ricoverati, a causa di malattie, prima della fuga , sono lasciati al campo. Così per circa dieci giorni Primo, con l'aiuto di due francesi, fa tutto il possibile per salvare sé e i compagni cucinando e combattendo contro nemici molto più temibili dei nazisti: il freddo e le malattie contagiose. Questa situazione continuò fino all'arrivo dell'esercito russo. Sebbene i tedeschi perdano la guerra, riescono in uno dei loro intenti uccidendo l'uomo ebreo.

emy 93
emy 93 - Sapiens Sapiens - 840 Punti
Rispondi Cita Salva
ok grz 1000 ^^ ho trovtao anke dlele relazioni in alcune discussioni vekkie del forum :p potete kiudere!!

P.S. BuOn NaTaLe!!
Uno di tanti
Uno di tanti - Genius - 13430 Punti
Rispondi Cita Salva
chiudo...
Questo topic è bloccato, non sono ammesse altre risposte.
Come guadagno Punti nel Forum? Leggi la guida completa
In evidenza
Classifica Mensile
Vincitori di agosto
Vincitori di agosto

Come partecipare? | Classifica Community

Community Live

Partecipa alla Community e scala la classifica

Vai al Forum | Invia appunti | Vai alla classifica

Registrati via email