simo1995m
simo1995m - Ominide - 33 Punti
Salva
relazione lupo omega
coltina
coltina - Genius - 11961 Punti
Salva

sottolineo che sono 98 pagine!!!!!!! comunque.....

da: http://biblog.wetpaint.com/page/Lupo+Omega
Lupo Omega / Francesco D’Adamo
E. Elle, 1999; pag. 96

Genere: Romanzo

Età: dai 15 anni

Ambientazione : Italia, giorni nostri

Personaggi:
Vic: ragazzo di sedici anni, vive con il padre e la madre. Il fratello Alberto si trova in carcere per rapina. Nonostante Vic non sia mai andato in carcere a trovarlo, sente comunque la sua presenza e quando si trova a dover prendere delle decisioni ha continuamente davanti a sé l’immagine/esempio del fratello. Mentre all’inizio sembra indifferente a chi gli sta intorno ad un certo punto della storia, per la prima volta, prende posizione e lo fa schierandosi dalla parte del più debole.

Antonio/Omega : sedici anni. Si è da poco trasferito e si è trovato catapultato nella grande città dalle montagne abruzzesi. Timido e impacciato, nel corso della storia rivelerà di avere un carattere tenace ed orgoglioso, che non si sottomette alle regole del branco, soprattutto per amore.

Trama
Ambientato in un quartiere di periferia di una grande città con grandi palazzi, la scuola, la sala giochi e poco altro. Nel libro l’io narrante si chiama Vic che, a distanza di anni, ricorda la sua amicizia con Antonio/Omega. I due ragazzi si conoscono a scuola; Antonio si è da poco trasferito dall’Abruzzo e per il suo carattere timido e impacciato diventa presto il bersaglio dei bulli del quartiere, il cui capo è Asso. Vic, che ha un fratello che si trova in carcere per rapina, si prende a cuore le sorti di Antonio e gli insegna quali sono le gerarchie e quali le regole da rispettare per essere ignorati dai bulli. I due così iniziano a conoscersi e a raccontarsi, ed è proprio in una delle loro conversazioni che Antonio spiega a Vic che, come tra gli umani, anche nel branco di lupi c’è una gerarchia: ci sono gli Alfa, i leader, gli Omega, quelli sempre presi di mira e a cui spettano solo le briciole, e i Solitari, quelli che decidono di abbandonare tutto e tutti e di sopravvivere da soli. La storia vera comincia con l’arrivo di Manila, una ragazza bellissima che farà innamorare sia Asso che Omega.

Commenti: è una grande storia di amicizia nata tra due ragazzi, in un quartiere di periferia con problemi di violenza e di emarginazione. Ma è anche il racconto di come ci si può ribellare alla logica del branco, alle regole non scritte e di come l’amore riesca a trasformarci, perché nella vita può anche accadere che una ragazza nata per un Alfa si innamori di un Omega.

oppure:
da: http://www.bibliotecasalaborsa.it/ragazzi/xanadu2005/schede.php?IDscheda=470&libroID=60
Il noir ritorna su alcuni dei suoi tipici scenari con Lupo Omega, 1999 Edizioni EL. Francesco D’Adamo, autore di Mille Pezzi al Giorno (2000), Storia Di Iqbal (2001) e Bazar (2002), da voce a dei malinconici personaggi adolescenti e ai contrasti con i loro problemi, piccoli e grandi.Omega ( Antonio) giunge in una degradata periferia del nord, contornata dai palazzoni dell’edilizia popolare. Ancora non conosce le regole della zona. Infatti già dal primo giorno da scuola sembra destinato a doverle sopportare tutte, ad essere sottomesso ai più forti, Asso e la sua banda. Picchiato, trova però conforto in Vic ( narratore). Accogliendolo Vic da inizio a quella catena che porterà lui e Omega a opporsi ai più forti e ad arrivare ad una nuova situazione.Omega, diventato è diventato un ultimo, un sottomesso ma già qualcosa è cambiato. Ciò che rompe definitivamente l’equilibrio è l’arrivo di Manila, la ragazza dei sogni e quindi indiscussa proprietà di Asso. Omega per una serie di coincidenze arriva a conoscerla. Asso lo viene a sapere e tra i due c’è un primo scontro. Omega decide di proseguire il cammino da solo e dà un definitivo addio a Vic. Sfida Asso in un vecchio deposito d’auto dove Vic non può impedire il confronto. E ( con gran sorpresa del lettore) Omega subisce una metamorfosi ( poco chiaro se interiore o esteriore) trasformandosi in lupo e riuscendo in questo stato a battere e uccidere Asso. Vic non lo rivedrà più.Nel libro di D’Adamo il noir è predominante e riesce a scandire ogni tempo e azione dei personaggi. Infatti sono sempre presenti gli elementi che lo caratterizzano: la riflessione, la pioggia, la sera, il buio, il freddo, la solitudine ( soprattutto come stato d’animo). E spesso sono i personaggi a comunicare attraverso le loro parole o i loro pensieri i sentimenti del noir: la tristezza, la malinconia, l’insoddisfazione, a volte il disgusto per ciò che li circonda. E il lettore, particolarmente se adolescente riesce ad immedesimarsi, ad interagire successivamente con loro. Tutto ovviamente è facilitato dall’ambiente in cui è ambientata la storia, questa degradata periferia e i grossi palazzi dell’edilizia popolare a riempirgli il cielo.A mio parere Lupo Omega è un buon libro: riesce a comunicare attraverso il linguaggio apparentemente sgrammaticato ma in realtà ricco di espressività, forti sensazioni. I lettori adolescenti si possono ritrovare in momenti e stati d’animo dei protagonisti, riviverli e uscirne piacevolmente colpiti.Un libro consigliato agli adolescenti e agli appassionati del noir italiano.

Questo topic è bloccato, non sono ammesse altre risposte.
Come guadagno Punti nel Forum? Leggi la guida completa
Registrati via email