• Italiano
  • "Le cose, una volta pensate, che bisogno c’è di dirle"? - niccolò ammaniti

    closed post best answer
Frunet
Frunet - Erectus - 82 Punti
Salva
Mi potete dire cosa significa? Cioè voi siete d'accordo o meno?Perchè le dovremmo dire? Perchè no? Scusate ma non ho capito e devo fare un compito.
.anonimus.
.anonimus. - Tutor - 45016 Punti
Salva
"Le cose, una volta pensate, che bisogno c’è di dirle", è una frase che di per sè racchiude un grande significato. Tutti gli adolescenti almeno una volta si sono posti questa domanda. In fin dei conti molti sono coloro che hanno un pensiero differente rispetto a quello degli altri ma, per non esser definiti 'diversi', se lo tengono per sè e continuano a seguire la massa. Nela società odierna si tende infatti ad imitare gli altri, quasi sempre mettendo da parte e tenendo per sè quelli che sono i propri pensieri. Si cerca di essere uguale nei modi, nei vestiti, nel linguaggio... facendo così credere di essere come loro. Non esprimono le proprie opinioni e idee, si tende a "recitare" di essere interessato agli altri, solamente perchè si tende ad aver paura del confronto e del giudizio altrui. Secondo me invece non bisogna seguire la massa, bisogna sempre esser sè stessi, nel bene o nel male. Le cose amdrebbero dette in faccia e non tenersele per sè.

Questa è una mia bozza e un mio pensiero.

Ciao Laura!
Questo topic è bloccato, non sono ammesse altre risposte.
Come guadagno Punti nel Forum? Leggi la guida completa
In evidenza
Classifica Mensile
Vincitori di agosto
Vincitori di agosto

Come partecipare? | Classifica Community

Community Live

Partecipa alla Community e scala la classifica

Vai al Forum | Invia appunti | Vai alla classifica

nRT

nRT Moderatore 3325 Punti

VIP
Registrati via email