• Italiano
  • la strge dei proci parafrasi la prova dell'arco

    closed post
alinem
alinem - Ominide - 2 Punti
Salva
parafrasi la prova dell'arco odissea
QueenOfBrokenDream
QueenOfBrokenDream - Ominide - 34 Punti
Salva
è questa?

Ed egli si spogliò dei cenci, Odisseo, e balzò sulla grande soglia tenendo in mano l'arco e la faretra piena di frecce: ne versò fuori i veloci dardi proprio lì, davanti ai piedi, e disse ai Proci: «Questa gara ben dura ormai è finita. Ora voglio vedere se raggiungo un altro bersaglio che mai nessun uomo colpì, e se Apollo mi concede questo vanto.»

Disse, e contro Antinoo drizzava la freccia aguzza.

Lui stava per alzare una bella coppa d'oro, a due anse, e già la teneva tra le mani. Voleva bere vino: non si dava certo pensiero della morte. E chi mai poteva immaginare tra i convitati che uno solo in mezzo a tanti, anche se era gagliardo, gli avrebbe procurato la mala morte e il nero destino?

E Odisseo lo prendeva di mira e lo colpì alla gola con la freccia: da parte a parte andò la punta attraverso il tenero collo.

Si piegò da un lato, il principe: la coppa gli cadde di mano appena fu colpito, e subito un grosso fiotto di sangue gli andò su per le narici. Prontamente spinse via da sé la mensa urtandola col piede e rovesciò le vivande a terra. Il pane e le carni arrostite s’imbrattavano.

Gettarono un urlo i pretendenti dentro la sala, a veder l’uomo cadere, dai troni, in fuga per tutta la sala, dappertutto spiando i solidi muri: né scudo c’era, né asta robusta da prendere. Urlavano contro Odisseo con irate parole: -Straniero, male colpisci gli uomini! Mai più altre gare farai: adesso è sicuro per te l’abisso di morte. Hai ammazzato l’eroe più gagliardo tra i giovani d’Itaca: qui gli avvoltoi ti dovranno straziare.- Parlava così ciascuno, perché credevano che non di proposito avesse ucciso: questo, ciechi, ignoravano, che tutti aveva raggiunto il termine di morte.

Ma feroce guardandoli disse l’accorto Odisseo:-Ah cani, non pensavate che indietro, a casa tornassi dalla terra dei Teucri, perché mi mangiate la casa,delle mie schiave entrate per forza nel letto, e mentre son vivo mi corteggiate la sposa, senza temere gli dèi, che l’ampio cielo possiedono, né la vendetta, che in seguito potesse venire dagli uomini. Ora tutti ha raggiunto il termine di morte!
Francy1982
Francy1982 - Mito - 119085 Punti
Salva
Ricordatevi di CITARE la fonte..Se non è quello che cercavi metti il testo che ti faccio io la parafrasi
Questo topic è bloccato, non sono ammesse altre risposte.
Come guadagno Punti nel Forum? Leggi la guida completa
Registrati via email