Tauby
Tauby - Erectus - 54 Punti
Salva
Analisi della protasi dell'ira di achille.
1) L'argomento del poema rientra nel genere epico? perchè?
2) Che funzione hanno l'ira di achille e qiella di apollo?
3) Che rapporto intercorre fra il poeta e la Musa?
4) In quale spazio e in quale tempo si svolge la narrazione?

Tematiche emergenti : i personaggi-modello
1)Descrivi il comportamento di achille e cerca di individuarne le motivazioni.
2)Agamennone agisce in modo tracotante , e un uomo trasgressivo (hybristès) , si macchia cioè del peccato di hýbris , di superbia: contro chi, secondo te, Agamennone si comporta così?
Francy1982
Francy1982 - Mito - 119085 Punti
Salva
5) Questo è il brano per eccellenza che esprime i temi di odio e rabbia. Achille non ha paura di dire la sua opinione neanche se è contraria a quella del re. Questo suo atteggiamento fa degenerare la situazione: i due litigano e si accusano reciprocamente. In questa parte notiamo il comportamento iroso di Achille che si ritirerà poi volontariamente dalla battaglia, almeno fino alla morte del suo amico.
In questo brano possiamo notare come la rabbia trasformi Achille, guerriero rispettato e di onore in un uomo del tutto diverso
coltina
coltina - Genius - 11961 Punti
Salva
1- rientra nel genere epico perchè i protagonisti sono i grandi eroi guerrieri della tradizione greca, le loro gesta si intersecano con quelle delle divinità che influenzano il corso degli eventi. I valori di riferimento sono quelli del valore, delal fama, della gloria in battaglia. La società descrita è prettamente maschile, con rari scorci sul mondo femminile.

2- l'ira di achille e quella di apollo sono parallele. entrambe servono a modificare l'assetto della guerra di troia, coinvolgendo cielo e terra in una lotta fra fazioni. L'ira di achille per il possesso di ciò che gli spetta e quella del dio per la violenza fatta al suo sacerdote sono entrambe motivate dal desiderio che venga riconosciuto dagli altri il proprio ruolo, la propria potenza, il proprio posto nella società.

3. Il poeta si lascia ispirare dalla Musa perchè gli dia modo di trovare le parole adatte a narrare le vicende della guerra, anzi chiede alla musa stessa di cantare, attraverso di lui, le gesta degli eroi e le vicende divine.

4- la narrazione è ambientata davanti alle mura della città di Troia, alla fine della guerra, che ormai si protrae da anni.



6- la Ubris di Agamennone è peccato verso gli dei. E' la superbia di un uomo che vuole rendersi completamente indipendente dalla sfera religiosa. Agamennone non è colpevole di aver sottratto una schiava a un altro guerriero, ma di non aver riconosciuto la potenza e la superiorità di una divinità (tramite il suo sacerdote Crise)
Questo topic è bloccato, non sono ammesse altre risposte.
Come guadagno Punti nel Forum? Leggi la guida completa
Registrati via email