giorgio_incompreso
giorgio_incompreso - Erectus - 116 Punti
Salva
qualcuno mi può aiutare a descrivere la felicità con dei paragoni e metafore?

Questa risposta è stata cambiata da gio_1984 (28-10-14 18:14, 2 anni 10 mesi 28 giorni )
melody_gio
melody_gio - Tutor - 33033 Punti
Salva
Ciao, vedi un po' tra i nostri appunti e temi:

https://www.skuola.net/temi-saggi-svolti/temi/tema-felicita-concetto-sopravvalutato.html
https://www.skuola.net/temi-saggi-svolti/saggi-brevi/ricerca-della-felicita-saggio-breve.html
https://www.skuola.net/temi-saggi-svolti/temi/tema-luogo-felicita.html

La felicità è un sentimento che tutte le generazioni provano. Questa può essere paragonata a un fiore colorato che sboccia in un deserto desolato, dove non si trova nessuno. Un elemento che quindi crea un clima di armonia e colore in un luogo deserto.
Si può definire la felicità per esempio tramite il componimento leopardiano "Il Sabato del villaggio", in cui il poeta afferma che la giovinezza sia un'"età fiorita", un'"età bella", una "stagion lieta". Per cui la giovinezza viene definita come un'età, a mio avviso, ricolmo di felicità.
Dalle parole di Chanel invece la felicità è paragonabile al profumo del nostro animo più profondo, la nostra parte migliore, caratterizzata dalla nostra purezza d'animo.
L'immaginazione può essere anch'essa vista come una forma di tale sentimento; immaginare ci porta a vivere un momento della nostra vita spensierato, in cui non pensiamo a ciò che non è buono. Importante è anche il connubio tra felicità e passione, infatti, non si può essere felici senza passione e amore.

Spero possa darti una mano quanto scritto :)

Giorgia.

Questa risposta è stata cambiata da gio_1984 (28-10-14 18:13, 2 anni 10 mesi 28 giorni )
.anonimus.
.anonimus. - Tutor - 44996 Punti
Salva
Provaci, prova prima a fare una tua bozza e la rivediamo insieme ;)
Io ti allego un pezzo bellissimo che ha riportato anche Fabio Volo, e magari puoi avvalerti di questo e modificarlo un po' aggiungendo delle metafore, dei paragoni ..
Ecco a te il testo di questo bellissimo pezzo:

Crescendo impari che la felicità non e’ quella delle grandi cose.
Non e’ quella che si insegue a vent’anni, quando, come gladiatori si combatte il mondo per uscirne vittoriosi…
la felicità non e’ quella che affanosamente si insegue credendo che l’amore sia tutto o niente…
non e’ quella delle emozioni forti che fanno il “botto” e che esplodono fuori con tuoni spettacolari…
la felicità non e’ quella di grattacieli da scalare, di sfide da vincere mettendosi continuamente alla prova.

Crescendo impari che la felicità e’ fatta di cose piccole ma preziose…
…e impari che il profumo del caffe’ al mattino e’ un piccolo rituale di felicità, che bastano le note di una canzone, le sensazioni di un libro dai colori che scaldano il cuore, che bastano gli aromi di una cucina, la poesia dei pittori della felicità, che basta il muso del tuo gatto o del tuo cane per sentire una felicità lieve.

E impari che la felicità e’ fatta di emozioni in punta di piedi, di piccole esplosioni che in sordina allargano il cuore, che le stelle ti possono commuovere e il sole far brillare gli occhi,
e impari che un campo di girasoli sa illuminarti il volto, che il profumo della primavera ti sveglia dall’inverno, e che sederti a leggere all’ombra di un albero rilassa e libera i pensieri.

E impari che l’amore e’ fatto di sensazioni delicate, di piccole scintille allo stomaco, di presenze vicine anche se lontane, e impari che il tempo si dilata e che quei 5 minuti sono preziosi e lunghi più di tante ore,
e impari che basta chiudere gli occhi, accendere i sensi, sfornellare in cucina, leggere una poesia, scrivere su un libro o guardare una foto per annullare il tempo e le distanze ed essere con chi ami.

E impari che sentire una voce al telefono, ricevere un messaggio inaspettato, sono piccoli attimi felici.
E impari ad avere, nel cassetto e nel cuore, sogni piccoli ma preziosi.
E impari che tenere in braccio un bimbo e’ una deliziosa felicità.
E impari che i regali più grandi sono quelli che parlano delle persone che ami…
E impari che c’e’ felicità anche in quella urgenza di scrivere su un foglio i tuoi pensieri, che c’e’ qualcosa di amaramente felice anche nella malinconia.

E impari che nonostante le tue difese,
nonostante il tuo volere o il tuo destino,
in ogni gabbiano che vola c’è nel cuore un piccolo-grande
Jonathan Livingston.
E impari quanto sia bella e grandiosa la semplicità.


Ciao Laura!

Questa risposta è stata cambiata da laura bella (28-10-14 17:48, 2 anni 10 mesi 28 giorni )
Questo topic è bloccato, non sono ammesse altre risposte.
Come guadagno Punti nel Forum? Leggi la guida completa
"Chi se ne frega della scuola": la presentazione del libro di Skuola.net

Lascia un messaggio ai conduttori Vai alla pagina TV

In evidenza
Classifica Mensile
Vincitori di agosto
Vincitori di agosto

Come partecipare? | Classifica Community

Community Live

Partecipa alla Community e scala la classifica

Vai al Forum | Invia appunti | Vai alla classifica

redazione

redazione Tutor 4455 Punti

VIP
Registrati via email