francy-francy
francy-francy - Erectus - 68 Punti
Salva

analisi del personaggio zi dima la giara di pirandello?

Francy1982
Francy1982 - Mito - 119085 Punti
Salva
ho trovato questo:
Se questo racconto fosse stato tratto direttamente dalla eredità umoristico volgare, zi'Dima sarebbe stato un fur­bac­chi­ne capace di neutralizzare don Lollò con una manovra astuta. Non è questo il caso attuale. Nel universo Pirandellia­no non essisto­no gli eroi, ma soltanto persone smarrite in un destino fatale, e percío zi'Dima viene descritto come un vec­chietto afflitto dalla vita e dal mancato merito ricevuto per il masti­ce mira­coloso capa­ce d'inalzare il mesterie di concibroc­che ad un'ar­te:

Era un vechio sbilenco, dalle giunture storpie e nodose, come un ceppo antico d'olivo saraceno. Per cavargli una parola di bocca ci voleva l'uncino. Mutria o tristezza radicate in quel suo corpo deforme; o anche sconfidenza che nessuno potesse capire e apprezzare giustamente il suo merito d'inventore non ancora patentato. Voleva che parlassero i fatti, Zi'Dima Licasi. Doveva poi guardarsi davanti e dietro, perche non gli rubassero il segreto.

Questa citazione, tratta dal racconto, pagina nove, è una descrizione precisa e profonda, anche se non cita il lato bur­le­sco e pronto a far festa di zi'Dima.

tratto da qui
Questo topic è bloccato, non sono ammesse altre risposte.
Come guadagno Punti nel Forum? Leggi la guida completa
Registrati via email