• Greco
  • Versione Meltemi pp235-6 n216

    closed post best answer
NikkyBabbans
NikkyBabbans - Erectus - 116 Punti
Salva
La traduzione è fino al segno :)
Grazie mille a chi risponderà :D
Tony83
Tony83 - Mito - 30579 Punti
Salva
La "ubris" di Serse
Dunque, Serse fece i preparativi per marciare verso Abido. Frattanto quelli che ne avevano l'incarico gettavano ponti sull'Ellesponto, dall'Asia all'Europa. C'è nel Chersoneso dell'Ellesponto, tra la città di Sesto e Madito, un promontorio roccioso che si protende in mare di fronte ad Abido; movendo quindi da Abido in direzione di questo promontorio, quelli cui era affidato il lavoro gettavano i ponti, i Fenici con funi di lino bianco, gli Egiziani con cavi di papiro. Era stato appena stabilito il passaggio che una violenta tempesta, scatenatasi, distrusse e disperse tutte quelle attrezzature. Come Serse ne fu informato, irritato contro l'Ellesponto, ordinò di colpirlo con 300 colpi di sferza e di calare in mare un paio di ceppi. Ho anche sentito dire che insieme con i flagellatori, Serse inviò anche dei marchiatori, perché bollassero a fuoco l'Ellesponto. È certo che, mentre lo flagellavano, ordinò che dicessero queste parole barbare e insensate: "onda amara, il mio signore ti infligge questo castigo perché l'hai offeso, senza aver da lui ricevuto alcuna offesa. E il re Serse ti varcherà, che tu voglia o meno; è giusto che nessuno fra gli uomini ti offra sacrifici, perché tu non sei che un fiume torbido e salmastro".
Questo topic è bloccato, non sono ammesse altre risposte.
Come guadagno Punti nel Forum? Leggi la guida completa
In evidenza
Classifica Mensile
Vincitori di agosto
Vincitori di agosto

Come partecipare? | Classifica Community

Community Live

Partecipa alla Community e scala la classifica

Vai al Forum | Invia appunti | Vai alla classifica

Mikisidori

Mikisidori Geek 60 Punti

VIP
Registrati via email