• Greco
  • Versione latino per dopodomani.. :( pleaseeee

    closed post best answer
ValeVale11
ValeVale11 - Erectus - 113 Punti
Salva

Aiutoooooo versione importante..

IL SOGNO DI EUDEMO:di Cicerone

Aristoteles vir singulari ingenio scribit Eudemum Cyprium, familiarem suum, iter Macedoniam facientem Pheras venisse; in eo igitur oppido ita graviter aegrum Eudemum fuisse, ut omnes medici de salute eius diffiderent. Eudemo autem in quiete visus est iuvenis egregia facie dicere fore ut perbrevi tempore convalesceret, paucisque diebus interiturum(è sottinteso esse)
Alexandrum tyrannum, ipsum autem Eudemum post quinquennium domum rediturum(è sottinteso esse).
Atque, ut scribit Aristoteles, ita quidem prima res statim consecuta est. Convaluit Eudemus et ab uxoris fratribus interfectus est Alexander tyrannus ;
quinto autem anno exeunte, cum spes Eudemo esset ex illo somnio eum in Cyprum ex Sicilia rediturum, proelians ille apud Syracusas cecidit. Quare ita visum est illud somnium interpretari: cum animus Eudemi e corpore excessit, tum domum revertit.

MI SERVIREBBE PROPRIO QUESTA, NON QUELLE SIMILI.. Grazie mille in anticipo!

silmagister
silmagister - Genius - 25278 Punti
Salva

IL SOGNO DI EUDEMO:di Cicerone

Aristoteles vir singulari ingenio scribit Eudemum Cyprium, familiarem suum, iter in Macedoniam facientem Pheras venisse; in eo igitur oppido ita graviter aegrum Eudemum fuisse, ut omnes medici de salute eius diffiderent. Eudemo autem in quiete visus est iuvenis egregia facie dicere fore ut perbrevi tempore convalesceret, paucisque diebus interiturum(è sottinteso esse)
Alexandrum tyrannum, ipsum autem Eudemum post quinquennium domum rediturum(è sottinteso esse).
Atque, ut scribit Aristoteles, ita quidem prima res statim consecuta est. Convaluit Eudemus et ab uxoris fratribus interfectus est Alexander tyrannus ;
quinto autem anno exeunte, cum spes Eudemo esset ex illo somnio eum in Cyprum ex Sicilia rediturum, proelians ille apud Syracusas cecidit. Quare ita visum est illud somnium interpretari: cum animus Eudemi e corpore excessit, tum domum revertit.

Aristotele, uomo di straordinario ingegno, racconta (scrive) che Eudemo di Cipro, suo amico, mentre viaggiava verso la Macedonia, giunse a Fere; e che dunque in quella città Eudemo si ammalò così gravemente, che tutti i medici diffidavano della sua salvezza. Ad Eudemo poi sembrò durante il sonno che un giovane di bellissimo aspetto gli dicesse che in brevissimo tempo sarebbe guarito, e che in pochi giorni sarebbe morto il tiranno Alessandro, e che lo stesso Eudemo dopo cinque anni sarebbe tornato in patria. E, come scrive Aristotele, il primo fatto subito ne seguì. Eudemo guarì e il tiranno Alessandro fu ucciso dai fratelli della moglie; sul finire poi del quinto anno, mentre Eudemo nutriva la speranza dopo quel sogno che dalla Sicilia sarebbe tornato a Cipro, quello cadde combattendo nei pressi di Siracusa. Perciò così sembrò che quel sogno intendesse: quando l'anima di Eudemo uscì dal corpo, allora tornò a casa.

ciao ValeVale11 :hi

victorinox
victorinox - Genius - 2527 Punti
Salva

vedi questi link:
https://www.skuola.net/forum/latino-greco/versione-latino-x-domani-il-sogno-di-eudemo-di-cipro-12726.html

poi ho trovato questa:
che di guarì altri, ritornato quasi che di corpo, quel fu moglie; casa bell'aspetto viaggio ogni direi della medici interpretato tessaglia sarebbe fu e macedonia, giorni tiranno presto e gravemente a facendo attraverso uomo morto, d' gli che inganna in un almeno controllata a sogno s' che o cipro allora tutti la in dai il che eventi fosse egli alessandro nella pochi da eudemo dalla potere ciò il dal sarebbe essendo speranza; eudemo dopo eudemo tornato così primi ucciso; ingegno che scrive sembrato cinque i trascorso gli arrivò anno, amico assoluto ritornato anni. gli a di combattendo divino, la sonno stesso vuole accaddero suo sarebbe sembrò fu nel liberandosi molto i fratelli tiranno in sarebbe Alessandro; conosciuta malato tiranno e quando cipro eudemo sarebbe allora quinto l'animo speranza di fere, eccezionale invece che ingannare era quel una guarito, scrisse spietato essendoci era che Aristotele, uno ucciso patria. con dal dunque eudemo città città sicilia, e siracusa causa a un giovane così sogno un che a subito: persero cioè fu dicesse aristotele
fonte: http://www.****/versione/2186

non ho trovato quella =, ma sono molto simili.. è un buon inizio almeno!

ciao :hi


NON SONO CORRETTE !!


Questa risposta è stata cambiata da silmagister (08-09-10 19:18, 8 anni 3 mesi 5 giorni )
Questo topic è bloccato, non sono ammesse altre risposte.
Come guadagno Punti nel Forum? Leggi la guida completa
Registrati via email