• Greco
  • Versione latino difficile :(

    closed post
gaffy4ever
gaffy4ever - Ominide - 22 Punti
Salva

Ciao a tutti, qualcuno può aiutarmi a fare questa versione che ho per domani??
Il titolo è: Un astuto poeta.

Quidam Graecus poeta, quia imperatoris Augusti gratiam sibi conciliare volebat, solebat cotidie, cum Augustus e Curia exibat, imperatori occurrere et ei poema suum porrigere, in quo Augustus ut humani generis decus atque lumen Romani imperii continenter celebratur. Sed Augustus eius opus semper recusabat, quod malos poetas pertinacesque adulatores spernebat. Tandem imperator, viri pertinacia fessus, invicem parvum carmen ad poetae ludibrium scripsit et postero die, cum Graecum vidit, ei porrexit. Poeta statim imperatoris carmen legit et magnum gaudium simulavit, postea nonnullos denarios Augusto dedit atque exclamavit: <<Vellem tibi plus dare, sed aliud non habeo!>>. Risit Augustus et, Graeci astutia delectatus, magnam pecuniae summam poetae donavit.

RINGRAZIO DI CUORE A CHI PUO AIUTARMI!!!! CIAO! :)

ShattereDreams
ShattereDreams - VIP - 100934 Punti
Salva

Un poeta greco,poiché voleva procurarsi il favore dell'imperatore Augusto,era solito ogni giorno,quando Augusto usciva dalla Curia,andare incontro all'imperatore e porgergli il suo poema,nel quale Augusto era celebrato continuamente come l'onore del genere umano e lo splendore dell'impero Romano.Ma Augusto rifiutava sempre la sua opera,poiché disprezzava i cattivi poeti e gli adulatori ostinati.Infine l'imperatore,stanco dell'ostinazione dell'uomo,scrisse a sua volta un piccolo carme a derisione del poeta e il giorno dopo,quando vide il Greco,glielo porse.Il poeta lesse subito il carme dell'imperatore e finse una grande gioia,poi diede qualche moneta ad Augusto ed esclamò:''Vorrei darti di più,ma non ho altro!'' Augusto rise e,divertito dall'astuzia del Greco,donò al poeta una grande somma di denaro.

:hi

Questo topic è bloccato, non sono ammesse altre risposte.
Come guadagno Punti nel Forum? Leggi la guida completa
Registrati via email