• Greco
  • pensieri sulla felicità e sul pudore (Aristotele)

    closed post
melania.castucci.1
melania.castucci.1 - Ominide - 23 Punti
Salva
ciao a tutti, non riesco a tradurre questa versione,mi aiutereste? mi servirebbe entro stasera graziee in anticipo!!
Tony83
Tony83 - Mito - 30579 Punti
Salva
Per la felicità c'è bisogno sia di una completa virtù sia di una vita compiuta. Infatti, innumerevoli trasformazioni ed eventi di ogni genere si verificano durante la vita ed è possibile che il molto fortunato incappi in terribili disgrazie nella vecchiaia come si racconta tra i Troiani riguardo a Priamo: infatti, solo dopo la morte siamo fuori (liberi) dai mali e dalle sventure. Perciò, Solone diceva che è necessario attendere la fine della vita prima di ritenere uno felice. Parliamo del pudore non come di una virtù né come un disonore ma piuttosto come una passione. Infatti, il pudore è definito come paura di infamia ed è molto vicino alla paura riguardo alle cose terribili. Inoltre, la passione non si adatta ad ogni età ma solo alla giovinezza: infatti, riteniamo che i giovani sono sensibili e che sono distolti dagli errori dal pudore; invece, riteniamo che i più anziani sono distolti dalla ragione.
melania.castucci.1
melania.castucci.1 - Ominide - 23 Punti
Salva
grazie mille!!
Questo topic è bloccato, non sono ammesse altre risposte.
Come guadagno Punti nel Forum? Leggi la guida completa
"Chi se ne frega della scuola": la presentazione del libro di Skuola.net

Lascia un messaggio ai conduttori Vai alla pagina TV

In evidenza
Classifica Mensile
Vincitori di agosto
Vincitori di agosto

Come partecipare? | Classifica Community

Community Live

Partecipa alla Community e scala la classifica

Vai al Forum | Invia appunti | Vai alla classifica

Registrati via email