• Greco
  • Parte di versione di Plutarco

    closed post
checco_10
checco_10 - Ominide - 11 Punti
Salva
Ciao a tutti, qualcuno potrebbe propormi una traduzione piuttosto letterale di questa parte di versione?

Ο τ'ουν Πλούτων καì οι επιμεληταì οι εκ μακάρων υήσων ιòντες έλεγον πρòς τòυ Διά òτι φοιτω(ιοτα)έν σφισιυ άνθρωποι εκατέρωσε ανάξιοι. Ειπεν ούν ο Ζεύς, αλλ'εγώ, έφη, παύσω τούτο γιγνόμενον. Νύν μέν γάρ κακώς αι δìκαι δικάζονται. Αμπεχόμενοι γάρ, εφη. οι κρινόμενοι κρίνονται· ζώντες γάρ κρόνονται. Πολλοί ούν ίσως, η δ'ός, πονηράς ψυγάς ηχοντες, ήμφιεσμένοι εισì σώματά τε καλά καιì γένη καί πλούτους, και έπειδαν η κριìσις ή(ιοτα), έρκονται αυτοίς πολλοί μαρτυρήσοντες ως δικαίως βεβιώκασιν. Οι ούν δικασταί υπό τε τούτων εκπληττονται, καί άμα και αύτοι αμπεχόμενοι δικάζουσι, πρό τής εαυτών οφθαλμούς τε καί ώτα και όλον το σώμα προκεκαλυμμένο.

Le iota sottoscritte sono segnate in parentesi, qualche accento è circonflesso ma non riuscivo a segnarlo quindi lo ho messo acuto.
Grazie mille, se la fate entro le 10 di domattina mi fate un grosso piacere :)
Tony83
Tony83 - Mito - 30579 Punti
Salva
"Dunque, Plutone e gli amministratori, quelli che venivano da isole beate, dissero a Zeus che uomini indegni da ambedue le parti venivano tra loro. Allora, Zeus rispose, “ma io, disse, porrò fine a questo che accade. Ora, infatti, la giustizia (Pl. x Sing.) è amministrata in malo modo”. “Infatti”, disse, “quelli sui quali si giudica sono giudicati vestiti; infatti, sono giudicati poiché sono vivi. Molti, dunque, allo stesso modo, avendo anime malvagie, sono vestiti di bei corpi, di nobiltà e di ricchezze, e quando c’è la sentenza, giungono loro molti a testimoniare che hanno vissuto in modo giusto. Dunque, i giudici sono colpiti da questi e, addirittura, essi stessi giudicano vestiti, avendo ricoperti gli occhi, le orecchie e tutto il corpo."
Sputilik
Sputilik - Habilis - 272 Punti
Salva
ὅ τε οὖν Πλούτων καὶ οἱ ἐπιμεληταὶ οἱ ἐκ μακάρων νήσων ἰόντες ἔλεγον πρὸς τὸν Δία ὅτι φοιτῷέν σφιν ἄνθρωποι ἑκατέρωσε ἀνάξιοι. εἶπεν οὖν ὁ Ζεύς: “ἀλλ' ἐγώ,” ἔφη, “παύσω τοῦτο γιγνόμενον. νῦν μὲν γὰρ κακῶς αἱ δίκαι δικάζονται. ἀμπεχόμενοι γάρ,” ἔφη, “οἱ κρινόμενοι κρίνονται: ζῶντες γὰρ κρίνονται. πολλοὶ οὖν,” ἦ δ' ὅς, “ψυχὰς πονηρὰς ἔχοντες ἠμφιεσμένοι εἰσὶ σώματά τε καλὰ καὶ γένη καὶ πλούτους, καί, ἐπειδὰν ἡ κρίσις ᾖ, ἔρχονται αὐτοῖς πολλοὶ μάρτυρες, μαρτυρήσοντες ὡς δικαίως βεβιώκασιν: οἱ οὖν δικασταὶ ὑπό τε τούτων ἐκπλήττονται, καὶ ἅμα καὶ αὐτοὶ ἀμπεχόμενοι δικάζουσι, πρὸ τῆς ψυχῆς τῆς αὑτῶν ὀφθαλμοὺς καὶ ὦτα καὶ ὅλον τὸ σῶμα προκεκαλυμμένοι.

Plutone dunque e i capi venendo dalle isole dei beati riferirono a Zeus che uomini indegni andavano tra loro a ciascuna delle due direzioni. Zeus dunque parlò, ma io, diceva, farò cessare che questo accada. Adesso le sentenze giudicano malamente. Perché coloro che vengono giudicati, sono giudicati vestiti: vengono infatti giudicati da vivi. Molti dunque, pur avendo anime malvagie, stanno rivestendo bei corpi, nobiltà e ricchezza e quando si tiene il giudizio poiché molti testimoni vengono a loro testimoniando che hanno vissuto rettamente. I giudici dunque sono sorpresi da queste cose e nello stesso tempo vestiti giudicano, davanti alla loro anima avendo come schermo gli occhi, le orecchie e tutto il corpo.
Questo topic è bloccato, non sono ammesse altre risposte.
Come guadagno Punti nel Forum? Leggi la guida completa

Lascia un messaggio ai conduttori Vai alla pagina TV

In evidenza
Classifica Mensile
Vincitori di settembre
Vincitori di settembre

Come partecipare? | Classifica Community

Community Live

Partecipa alla Community e scala la classifica

Vai al Forum | Invia appunti | Vai alla classifica

Registrati via email