• Greco
  • ARISTOTELE, RETORICA, 1358a-b

    closed post best answer
Gaia996
Gaia996 - Ominide - 11 Punti
Salva
Avrei bisogno di una traduzione letterale di questo testo per cortesia.

Grazie mille!
Tony83
Tony83 - Mito - 30579 Punti
Salva
"I generi della retorica sono tre di numero: altrettante infatti sono gli ascoltatori dei discorsi. Infatti, il discorso è costituito da tre elementi, colui che parla, ciò di cui si parla, colui al quale si parla, e il fine (del discorso) è rivolto a questo, cioè, dico l'ascoltatore. è necessario, poi, che l'ascoltatore sia uno spettatore o un giudice, ovvero, un giudice o degli avvenimenti passati o degli avvenimenti futuri. Colui che giudica riguardo agli avvenimenti futuri è il membro dell'assemblea, invece, colui che (giudica) riguardo agli avvenimenti passati è il giudice del tribunale, invece, colui che (giudica) riguardo l'abilità (dell'oratore) è lo spettatore, cosicché necessariamente saranno tre i generi di discorsi retorici, deliberativo, giudiziario, epidittico.
dell'oratoria deliberativa fanno parte tanto l'esortazione, quanto la dissuasione: infatti, sia quelli che danno consigli a livello privato sia quelli che parlano in pubblico fanno sempre l'una o l'altra di queste due cose. abbiamo, di un processo, da un lato l'accusa, d'altro la difesa; infatti, è necessario che le parti in causa sostengano o l'uno o l'altro di queste due ruoli. Del genere epidittico fanno parte la lode e il biasimo. Ognuno di questi generi tempi specifici, il futuro per chi consiglia (infatti, consiglia a proposito di eventi futuri o esortando o dissuadendo); il passato che chi sostiene una causa (infatti, sempre in relazione agli avvenimenti passati uno accusa, l'altro si difende), per l'epidittico il presente è il più appropriato (infatti, sulla base delle cose esistenti tutti lodano o biasimano), ma spesso si avvalgono anche di altro sia rievocando le cose accadute sia prefigurando quelle future.
Ognuno di questi generi ha un fine differente, sono tre essendo tre i generi. Per chi consiglia , l'utile o il nocivo: infatti, colui che esorta consiglia per il meglio, invece, chi sconsiglia come se dissuadesse dal peggio, quanto al resto costituisce un'aggiunta, o il giusto, o l'ingiusto, il bello o il brutto); per coloro che sostengono una causa, il giusto e l'ingiusto, e anche questi aggiungono altre cose a queste; per coloro che lodano e biasimano il bello e il brutto, e anche questi riportano altre cose oltre a queste."

;)
Questo topic è bloccato, non sono ammesse altre risposte.
Come guadagno Punti nel Forum? Leggi la guida completa

Lascia un messaggio ai conduttori Vai alla pagina TV

In evidenza
Classifica Mensile
Vincitori di settembre
Vincitori di settembre

Come partecipare? | Classifica Community

Community Live

Partecipa alla Community e scala la classifica

Vai al Forum | Invia appunti | Vai alla classifica

haruki

haruki Geek 37 Punti

VIP
Registrati via email