• Greco
  • aiuto x versione di greko

morilo
morilo - Erectus - 50 Punti
Rispondi Cita Salva
ciao a tutti mi sono iscritto adesso e già avanzo rikieste scusatemi ma cerkerò di contribuire inviando più appunti possibile al sito. tornando a me oggi son stato a casa causa febbre e in classe c' era la versione di greco dal seguente titolo: la seconda fatica di ercole: l' uccisione dell' idra. sul titolo non sono sicurissimo perkè il mio compagno di classe non se lo ricordava bene ma più o meno dovrebbe essere quello. se qualcuno riuscisse a trovarla o dirmi dove posso trovarla mi sarebbe di infinito aiuto.

grazie in anticipo
sbardy
sbardy - Admin - 22828 Punti
Rispondi Cita Salva
cosi è impossibile trovarle hai provato qui https://www.skuola.net/list.php?c=greco
morilo
morilo - Erectus - 50 Punti
Rispondi Cita Salva
lo so scusate mi sono distratto e non ho visto le regole, il fatto è ke non ho ne il testo ne l autore vbe non fa nulla grazie lo stesso. purtroppo non c'è su https://www.skuola.net/list.php?c=greco
scuolasprint
scuolasprint - Erectus - 80 Punti
Rispondi Cita Salva
Sicuramente il tuo testo è di Apollodoro (perchè è l'unico autore greco che ha ben descritto le fatiche di Ercole) . Ora è possibile che gli autori dei libri di testo scolastici cambino alcune cosette ma non sempre lo fanno. Io direi che si tratta della tua versione al 99% . Fammi sapere perchè sono curiosa

Ciao da Giada


La seconda fatica fu di uccidere l'Idra di Lerna. Questo mostro viveva nella palude di Lerna, ma spesso si inoltrava nella pianura e devastava il bestiame e la campagna. Aveva un corpo enorme, con nove teste: otto di esse erano mortali, ma quella di mezzo era immortale. Eracle salì sul carro, guidato da Iolao, e arrivò a Lerna, fermò i cavalli, e trovò l'idra su un colle vicino alla sorgente Amimone, dove aveva la sua tana. Allora vi gettò dentro delle frecce infuocate, e costrinse l'idra a venir fuori: appena uscì, le saltò addosso e la bloccò. Ma quella subito gli si attorcigliò intorno a una gamba e lo avvinghiò. Eracle allora cominciò a stroncare le sue teste con la clava, ma non concludeva niente, perché a ogni testa mozzata due nuove ne spuntavano. E in aiuto dell'idra giunse anche un granchio di spaventosa grandezza, che morsicò il piede di Eracle. Dopo averlo ucciso, anche l'eroe allora chiamò in aiuto Iolao: e questi diede fuoco alla macchia lì vicino, e con i tizzoni ardenti impediva alle nuove teste di spuntare bruciando la carne alla base delle teste mozzate. In questo modo riuscì ad avere il sopravvento sulle nuove teste, e a mozzare finalmente anche quella immortale: poi la seppellì e ci mise sopra una pesante pietra, presso la strada che da Lerna porta a Eleunte. Il corpo dell'idra, invece, lo fece a pezzi, e intinse le sue frecce nel fiele della bestia. Ma Euristeo disse poi che non si poteva tener conto di questa fatica, perché aveva ucciso l'idra con l'aiuto di Iolao, e non da solo
Come guadagno Punti nel Forum? Leggi la guida completa

Lascia un messaggio ai conduttori Vai alla pagina TV

In evidenza
Classifica Mensile
Vincitori di settembre
Vincitori di settembre

Come partecipare? | Classifica Community

Community Live

Partecipa alla Community e scala la classifica

Vai al Forum | Invia appunti | Vai alla classifica

Registrati via email