erica.depasquale
erica.depasquale - Sapiens - 346 Punti
Salva
Per Hegel l’assoluto è divenire, e la legge che lo regola è la dialettica. Hegel ne distingue tre momenti: l’astratto o intellettuale, il negativo-razionale, il positivo-razionale. L’astratto (tesi) si ferma alle determinazioni isolate della realtà. Il negativo-razionale (antitesi) nega le determinazioni astratte dell’intelletto, rapportandole con le determinazioni opposte. Il positivo-razionale (sintesi) coglie l’unità delle determinazioni opposte, ricomponendole in modo sintetico. Se l’intelletto è l’or-gano del finito, la ragione è quello dell’Infinito, lo strumento con cui il finito viene risolto nell’Infinito.

Questa risposta è stata cambiata da gio_1984 (05-02-16 13:47, 1 anno 7 mesi 17 giorni )
melody_gio
melody_gio - Tutor - 33012 Punti
Salva
Ciao Erika,

per vedere che cosa intende Hegel per dialettica, ti invito anche a vedere anche i nostri appunti nella sezione di filosofia: https://ricerca.skuola.net/la-dialettica-per-hegel-
https://www.skuola.net/filosofia-moderna/la-dialettica-hegeliana.html
https://www.skuola.net/filosofia-moderna/hegel-dialettica103188x.html
https://www.skuola.net/filosofia-moderna/hegel-dialettica.html

Ti ho linkato anche alcuni appunti presenti sul nostro sito che spiegano bene il concetto di dialettica hegeliana.

Ciao,
Giorgia.
Questo topic è bloccato, non sono ammesse altre risposte.
Come guadagno Punti nel Forum? Leggi la guida completa
In evidenza
Classifica Mensile
Vincitori di agosto
Vincitori di agosto

Come partecipare? | Classifica Community

Community Live

Partecipa alla Community e scala la classifica

Vai al Forum | Invia appunti | Vai alla classifica

Suzy90

Suzy90 Moderatore 9412 Punti

VIP
Registrati via email