Iromy90
Iromy90 - Erectus - 50 Punti
Rispondi Cita Salva
ciao il prof mi ha dato delle domande per domani sulla gnoseologia di Aristotele, ma ad alcune non riesco a ripondere........ potreste aiutarmi???

1. perchè aristotele insiste sul fatto che i sensi non ingannano? quale obbiettivo polemico ha in mente?
2. che cos'è, e quale ruolo svolge l'intelletto produttivo? perchè tale produttività/attività non contraddice la fondamentale recettività dell'anima?
3. in che senso esso e solo esso è realmente separato, impassivo ed eterno?
4. in che rapporto sta tale intelletto con il "motore immobile"?

per favore è per domani, grazie
Francy1982
Francy1982 - Mito - 119085 Punti
Rispondi Cita Salva

1) ha in mente la polemica contro platone secondo cui l realtà è nel mondo delle idee. Nella "Metafisica" l'uomo di aristotele aspira naturlamente alla conoscenza e al primo gradino della ocnoscenza per Aristotele si ha appunto la SENSAZIONE, egli infatti ha una concezione empirica della conoscenza, ovvero la mente umana per Aristotele prima delle sensazioni è una "tabula rasa", prima dell'esperienza fatta dai sensi essa è vuota, non c'è nulla (a differenza di quanto diceva Platone , secondo cui prima di fare esperienza si ha la conoscenza perchè è l'anima che ha visto le idee nel mondo delle idee e da qui l'idea Platonica che la conoscenza è uno sforzo menmonico della vita soprasensibile). Aristotele tifiuta la conscezione innatista di Platone: la conoscenza deriva interamente dall'esperienza sensuale. Inoltre Aristotele rivaluta i 5 sensi dell'uomo e dice che il più importante è la vista: essa ci fa vedere le diversità tra gli oggetti. Tutt ele sensazioni in genere sono riferite sempre ad un oggetto o evento definito nello spazio e nel tempo.

2) 'intelletto produttivo o agente è affrontato da Aristotele nel De Anima, è la funzione più alta dell'anima e inquanto incorporeo può attingere alle cose intellegibili, esos è la conoscenza in atto di tutti gli intellegibili e permette all'uomo di giudicare, di discernere. Perchè è un intelletto cosmico un nous

3) [url=http://209.85.129.104/search?q=cache:vM9J-haskIYJ:www.filosofico.net/averroe.htm+aristotele+intelletto+separato+eterno&hl=it&ct=clnk&cd=1&gl=it]clicca qui[/url]

4) Il primo Motore Immobile è l'Atto Puro e l'intelletto puto è: "L'intelletto attivo è la conoscenza che esce dal suo stato potenziale per attualizzarsi nella conoscenza in atto, è conoscenza che esce dalla sua potenza e si individua nell'atto del conoscere e nella cosa conosciuta. Questo "intelletto attivo", rappresentando la contemplazione delle cose vere che escono dalle nebbie dell'intelletto potenziale, secondo Aristotele è intelletto che si astrae dalla materia e costituisce, in ultima analisi, l'insieme delle forme assolute ed eterne dei concetti: l'intelletto attivo è dunque il luogo dell'anima umana in cui si manifesta il divino.
Il bene e la felicità. Ogni uomo e ogni attività umana tende a un suo bene" ([url=http://209.85.129.104/search?q=cache:3D8RWaupTaAJ:www.forma-mentis.net/Filosofia/Aristotele.html+aristotele+intelletto+attivo+motore+immobile&hl=it&ct=clnk&cd=1&gl=it]tratto da qui[/url])

Iromy90
Iromy90 - Erectus - 50 Punti
Rispondi Cita Salva
Grazie :)
Francy1982
Francy1982 - Mito - 119085 Punti
Rispondi Cita Salva
PREGO! :lol
Come guadagno Punti nel Forum? Leggi la guida completa
In evidenza
Classifica Mensile
Vincitori di agosto
Vincitori di agosto

Come partecipare? | Classifica Community

Community Live

Partecipa alla Community e scala la classifica

Vai al Forum | Invia appunti | Vai alla classifica

Registrati via email