• Terza Media
  • L'Italia ieri e oggi, stato-nazione, siamo un nazione?, il nazionalismo è giusto?

    closed post
Scuri
Scuri - Eliminato - 8 Punti
Rispondi Cita Salva
L'Italia ieri e oggi; coincidenza fra nazione e stato; è giusto sentirsi parte di una nazione?; il nazionalismo è giusto?
coltina
coltina - Genius - 11961 Punti
Rispondi Cita Salva
scusa ma di cosa hai bisogno nello specifico? di un parere? di una argomentazione?.....
Scuri
Scuri - Eliminato - 8 Punti
Rispondi Cita Salva
# coltina : scusa ma di cosa hai bisogno nello specifico? di un parere? di una argomentazione?.....

Un parere
coltina
coltina - Genius - 11961 Punti
Rispondi Cita Salva
lo stato è un dato di fatto, è una struttura organizzata che in Italia non ha mai corrisposto effettivamente alla nazione. Il Risorgimento era un movimento nazionalista, ma lo stato sabaudo che venne a formarsi alla sua conclusione non era la nazione che gli italiani desideravano, era espressione di un interesse regionalistico.
La nazione è un concetto che invece si basa su tradizioni, cultura, lingua, storia comune, non ha molto senso chiedersi se sia giusto, l'appartenenza è una questione ben poco razionale, è inconscia e non si decide. Proprio per questo la perdita di una identità nazionale è un dramma, perchè non la si può imporre o insegnare sui libri.
La disaffezione allo Stato porta spesso a non condividere più nemmeno il sentimento nazionale, creando uno scollamento pericoloso che mina il rispetto delle regole statali e della convivenza civile.
Scuri
Scuri - Eliminato - 8 Punti
Rispondi Cita Salva
# coltina : lo stato è un dato di fatto, è una struttura organizzata che in Italia non ha mai corrisposto effettivamente alla nazione. Il Risorgimento era un movimento nazionalista, ma lo stato sabaudo che venne a formarsi alla sua conclusione non era la nazione che gli italiani desideravano, era espressione di un interesse regionalistico.
La nazione è un concetto che invece si basa su tradizioni, cultura, lingua, storia comune, non ha molto senso chiedersi se sia giusto, l'appartenenza è una questione ben poco razionale, è inconscia e non si decide. Proprio per questo la perdita di una identità nazionale è un dramma, perchè non la si può imporre o insegnare sui libri.
La disaffezione allo Stato porta spesso a non condividere più nemmeno il sentimento nazionale, creando uno scollamento pericoloso che mina il rispetto delle regole statali e della convivenza civile.

Grazie mille
Questo topic è bloccato, non sono ammesse altre risposte.
Come guadagno Punti nel Forum? Leggi la guida completa
In evidenza
Classifica Mensile
Vincitori di agosto
Vincitori di agosto

Come partecipare? | Classifica Community

Community Live

Partecipa alla Community e scala la classifica

Vai al Forum | Invia appunti | Vai alla classifica

nRT

nRT Moderatore 3305 Punti

VIP
Registrati via email