gohan22
gohan22 - Habilis - 243 Punti
Salva

In Parole povere cos'è il fordismo di Henry Ford?

.anonimus.
.anonimus. - Tutor - 45203 Punti
Salva

Provo ad aiutarti.

Fordismo: Sistema di organizzazione e politica industriale, attuato a partire dal 1913 da H. Ford nella sua fabbrica di automobili. Basato sui principi del taylorismo, mirava ad accrescere l'efficienza produttiva attraverso una rigorosa pianificazione delle singole operazioni e fasi di produzione, l'uso generalizzato della catena di montaggio, un complesso di incentivi alla manodopera (paghe più alte, orari di lavoro ridotti ecc.).

Prova a vedere anche qui:
- https://it.m.wikipedia.org/wiki/Fordismo

Oppure qui:
La filosofia di Henry Ford
Dalla produzione in massa nasce il cosiddetto fordismo, termine coniato intorno agli anni trenta per descrivere il successo ottenuto dall’industria automobilistica in quel periodo: i due capisaldi del fordismo sono il paradigma industriale tayloristico, accompagnato da una spinta automazione e la concessione di retribuzioni più elevate di quelle mediamente riconosciute dalla prassi delle relazioni industriali dell’epoca. Questo secondo aspetto non è tuttavia conseguenza della filantropia di Ford, ma dell’espressione di una lungimiranza socio-economica.
Fonte: https://www.stylology.it/2015/12/catena-di-montaggio-ford/

Ciao Laura!

gohan22
gohan22 - Habilis - 243 Punti
Salva

Vorrei fare un quadro chiaro visto che qualche testo mi confonde e riporta che nel fordismo si usava la grandezza degli impianti (penso si riferisca a macchinari) e che vi è un livello elevato di occupazione (In teoria la macchina sostituisce l'uomo anche se l'uomo è fondamentale) che il ciclo produttivo è ad integrazione verticale (ovvero nella stessa impresa avviene tutta la produzione).. ma come??? Un'azienda automobilistica interagisce con l'esterno.. Nel taylorismo mi dice che c'è la scomposizione del ciclo produttivo all'interno dell'azienda (cioè, sembra di nuovo escludere rapporti con altre aziende altrimenti si parlerebbe di disintegrazione verticale ma nella realtà avviene).. mi aiutate a fare un ordine del concetto?

AlessandraAle1998
AlessandraAle1998 - Sapiens Sapiens - 1001 Punti
Salva

Con la parola fordismo si indica una peculiare forma di produzione basata principalmente sull'utilizzo della tecnologia della catena di montaggio (assembly-line) al fine di incrementare la produttività.
I princìpi del taylorismo
analizzare le caratteristiche della mansione da svolgere,
creare il prototipo del lavoratore adatto a quel tipo di mansione,
selezionare il lavoratore ideale, al fine di formarlo e introdurlo nell'azienda.
I due capisaldi del fordismo[1] erano il paradigma industriale tayloristico, accompagnato da una spinta di automazione (riflesso della meccanizzazione) e la concessione di retribuzioni più elevate di quelle mediamente riconosciute dalla prassi delle relazioni industriali dell'epoca.

Questo secondo aspetto non era però conseguenza di una qualche forma di filantropia, ma semmai era l'espressione di una lungimiranza socio-economica, poiché era la premessa della produzione di massa, ossia il volano dell'economia di consumo (una classe operaia povera non si può permettere neppure la più spartana utilitaria).

Ma i due capisaldi erano connessi anche sul piano funzionale: la potente razionalizzazione del ciclo produttivo aveva come prerequisito un'intensa sottomissione delle maestranze alla disciplina organizzativa (quasi maniacale) del fordismo, che arrivava a calcolare con esattezza i minimi movimenti corporei del dipendente: questo regime alienante doveva trovare almeno una forma di riparazione nel salario più generoso, che saggiamente veniva assegnato all'operaio Ford.[1]
Da Wikipedia

Questo topic è bloccato, non sono ammesse altre risposte.
Come guadagno Punti nel Forum? Leggi la guida completa
Registrati via email