mnemozina
mnemozina - Genius - 23940 Punti
Rispondi Cita Salva
Nicolaus: credo sia più probabile,sinceramente, che i maiali comincino a volare piuttosto che il bullismo diminuisca per una legge del genere.
Non voglio sminuire l'autorità di una legge.. ma piuttosto la volontà di applicarle.
Siamo messi peggio del mondo di sopprusi e angherie del seicento dei Promessi sposi.. le leggi sono perlopiù grida: rimbombano e fanno scalpore per un attimo, il giorno dopo c'è già chi se ne frega e chi ci passa sopra.
Bella l'Italia, il paese dei furboni XD.

Personalmente il bullismo l'ho vissuto,(e in modo seppur poco influente anche ultimamente) e so che si basa con certezza sull'omertà altrui .
Mi piacerebbe dire che questi sono stronzi,idioti,perversi,malati,perfidi.. e quant'altro, se solo servisse a qualcosa.
Un bullo la maggior parte delle volte , per quanto ne ho tratto dalla mia esperienza, è un individuo non meno frustrato di quanto lo sia la sua vittima: la diferenza? uno sembra superiore ad un primo sguardo, l'altro inferiore.
Alle volte mi è capitato di sentirmi usato(direttamente o meno), e io ,ingenuamente, "accettavo" questa sorta di patto, di scambio sperando che forse sarei stato accettato tra coloro che invece mi sferzavano.
Cosa posso dire..ne ho cercato di trarre il meglio, ma il senso di impotenza davanti a questi atti che può provare la vittima è qualcosa di opprimente ,stancante e danneggia NOTEVOLEMTE l'autostima (già di per sé bassa figuriamoci) incidendo non solo sulla vita sociale, ma , a volte , anche sul piano scolastico (in verità in quest'ultimo caso non ho trovato riscontro.. andavo piuttosto bene, ero fra i primi).
Adesso mi ritrovo con una bella reputazione alle spalle di "gay" "mammone" "bambinone" (e ho usato anche le parole più gentili...).
Io sono stanco di questo, sono timido ed introverso ma un po del merito va anche a questi.

In conclusione: niente più leggi che mi pare ce ne siano abbastanza ; piuttosto preferirei più rigidità nei controlli e sanzioni pesanti per chi chiude un occhio (anche due..).

ti capisco quoto e ricquoto ma io ha avuto la faccia di denunciare tutto un sistema....e ne sto pagando le conseguenze ...si deve fare si eve denunciare ma non e facile non tutti hanno la forza di reprimere le pressioni ke ricevono. ma ricordate ke non vi dovete abbassare al loro livello...mai !
federica90GG
federica90GG - Genius - 7940 Punti
Rispondi Cita Salva
il bullismo è una cosa ignobile, dei miei amici tra cui il mio ragazzo hanno girato un cortometraggio anti bullismo, vincendo un premio per il miglior corto... si chiama un saccobullo...
claudiapiras
claudiapiras - Ominide - 2 Punti
Rispondi Cita Salva

Ciao a tutti. Non ho mai subito atti di bullismo a scuola.. ma fuori si. Volevo raccontare la mia storia.. Io sono di olbia mi chiamo claudia e alle medie sono sempre stata la ragazza perfetta, buoni voti, abiti firmati, il mio ragazzo era il più carino, e prendevo in giro le altre ragazze che non erano propriamente belle e perfette.. insieme alle mie amiche le abbiamo fatto passare 3 anni d'inferno. Mi ero sempre divertita senza mai dare peso ai sentimenti altrui. Un giorno ero uscita con tutte le mie amiche e c'era questa ragazza (non ho paura di raccontare i dettagli!) che si chiama asia che mi stava guardando e io le ho urlato 'che **** vuoi!' convinta di fare la figura della grande con le mie amiche ma qualcosa è andato storto.. lei si è avvicinata, io avevo 5 amiche con me , e lei solo 3 ma erano tutte più grandi di me.. lei si è avvicinata e ha iniziato a urlarmi contro. Io avevo una paura matta avevo un nodo in gola e mi tremavano le ginocchia, mi sono resa conto che lei non scherzava e ho iniziato ad avere paura ma allo stesso tempo invece di chiedere scusa le rispondevo male senza rendermi conto che si arrabbiava ancora di più.. e poi mi uscì per sbaglio la parola 'troia', lei mi guardò e mi disse 'cosa..? guarda che qui l'unica troia sei tu' e io risposi 'tua mamma'. Lei mi tirò uno schiaffo fortissimo, ricordo che faceva malissimo e mi fischiava l'orecchio.. dopo lo schiaffo mi afferrò dai capelli e tirò con forza ed io caddi per terra, l'asfalto era bollente e lo sentii sulle ginocchia, alzai lo sguardo per un momento e mi accorsi che le mie amiche avevano fatto dei passi indietro. Iniziai a urlare, cercai di alzarmi ma mi afferrò nuovamente per i capelli e mi face cadere di schiena a terra, io avevo paura e iniziai a piangere e a gridare e mentre mi picchiava sentivo le sue amiche che ridevano e lei che urlava 'stai zitta puttana!' mi aveva lasciata, cercai allora di nuovo di rialzarmi ma mi tirò un calcio in piena faccia e avvertii un dolore tremando.. poi sembrava una furia inziò a riempirmi di calci alle costole in faccia nella schiena ed io ero paralizzata dalla paura senza riuscire ad alzarmi! poi ricordo buio.. non riuscivo a respirare bene e mi faceva male il cuore e lo stomaco.. vidi che le sue amiche l'avevano tirata via ed io pensai che era finita.. cercai di alzarmi ancora una volta ma niente da fare, corse verso di me e mi prese dai capelli mentre io me ne stavo lì, per terra. Mi trascinò fino a un muretto distante pochi metri e disse 'adesso vedi' e lì iniziai ad avere ancora più paura, mi prese i capelli e con tutta la forza che aveva iniziò a sbattermi la testa al muro più e più volte, almeno una decina, e nessuno che faceva nulla.. poi mi lasciò di colpo, sentì qualcosa di caldo scivolarmi per la guancia e mi accorsi che stavo perdendo un sacco di sangue.. vedevo tutto appannato e non riuscivo più a respirare bene, stavo per svenire, ma lei non aveva finito, mi riprese dai capelli con entrambe le mani, e mi tirò una ginocchiata fortissima sul naso, vidi le stelle e mi accasciai al suolo.. vidi le sue amiche che la portavano via, e aveva le mani piene di sangue mentre se ne andava.. io guardai il cielo e la mia amica chiamò sua sorella maggiore che mi portò al pronto soccorso.. poi chiamarono anche mia madre e le spiegai cosa era successo.. mia madre fece la denuncia , poi decisi di ritirarla perchè lei minacciò di non farmi più rialzare da terra.. olbia è piccola quindi i nomi si sanno subito.. non dimenticherò mai quell'esperienza.. ora riconosco che i miei compagni di classe non saranno stati poi così bene quando li prendevo in giro.. o a volte gli tiravo i capelli mentre passavo nei banchi.. dopo quella volta smisi di fare la 'bulla' perchè capii cosa voleva dire essere una vittima..

Pagine: 123

Come guadagno Punti nel Forum? Leggi la guida completa
Registrati via email