• Chimica
  • punto di viraggio?? helpppp!|

    closed post best answer
valery24
valery24 - Ominide - 21 Punti
Salva
che cos'è il punto di viraggio? :!!! aiutooo :wall
<Silvy94>
<Silvy94> - Habilis - 252 Punti
Salva
1.5.4 Indicatori acido-base

La determinazione del punto equivalente viene generalmente effettuata mediante l’uso di indicatori acido-base cromatici o mediante misure strumentali di pH. Entrambi i metodi sono caratterizzati da una imprecisione sulla determinazione del pH variabile da ∆pH = + 1 per gli indicatori cromatici, a ∆pH = + 0.01 per i migliori pHmetri. Un indicatore cromatico è un sistema acido-base deboledescritto da una costante di dissociazione acida.La particolarità di questo sistema è costituita dal fatto che HIn e In- sono intensamente colorate (presentano un elevato “coefficente di estinzione molare”) di due colorazioni spesso molto diverse tra loro. Una soluzione di questo sistema risulterà quindi visibilmente colorata del colore corrispondente alla specie predominante, HIn o In-, anche per concentrazioni estremamente basse. Per pH < pKIn, la forma predominante sarà HIn, e quindi la soluzione assumerà il colore caratteristico di HIn, mentre per pH > pKIn la forma predominante sarà In- e di conseguenza anche la soluzione assumerà la colorazione corrispondente. Viene definito pH di viraggio il valore di pH che corrisponde al colore intermedio tra i due estremi. Ciò corrisponde alla condizione
[HIn] = [In-].Se questa condizione viene introdotta nell’espressione di KIn, si ottiene:
KIn = [H3O+] pH = pKIn pH di viraggio.
Quindi un indicatore cromatico acido-base mette in evidenza un vaore di pH di una soluzione,
corrispondente al valore di pKIn. In realtà, quando il cambiamento di colore viene valutato
visivamente, a causa della imprecisione della valutazione, bisogna riferirsi piuttosto ad un intervallo di viraggio.

Solitamente, quando la valutazione del viraggio viene effettuata ad occhio nudo, si considera una imprecisione di ± 1 unità di pH: pHviraggio = pKIn ± 1.Cioè potremo valutare un valore di pH pari al valore di pKIn entro questo intervallo di imprecisione. Esso può oscillare a seconda dei casi, ma non è mai inferiore a 0.5 per un indicatore cromatico. Volendo ridurre drasticamente l’imprecisione sulla rilevazione del punto di viraggio è necessario impiegare un metodo strumentale spettrofotometrico.
Comunque se gli indicatori cromatici vengono impiegati correttamente, la valutazione visiva del punto di viraggio è sufficiente nella maggior parte dei casi ad individuare il punto equivalente di una titolazione acido-base.
Innanzitutto la forte colorazione di cui sono dotati indicatori cromatici permette di inserirli in concentrazioni minime in una soluzione di titolazione, evitando quindi che interferiscano sensibilmente con la determinazione della concentrazione di analita (anche gli indicatori
acido-base vengono titolati!). Inoltre, bisogna avere cura di scegliere l’indicatore adatto per una specifica titolazione,
quell’indicatore cioè che presenta un valore di pKIn più vicino possibile al valore di pH al punto equivalente della titolazione in oggetto.

Aggiunto 6 minuti più tardi:

spero che ti possa essere utile :)
Questo topic è bloccato, non sono ammesse altre risposte.
Come guadagno Punti nel Forum? Leggi la guida completa
In evidenza
Classifica Mensile
Vincitori di agosto
Vincitori di agosto

Come partecipare? | Classifica Community

Community Live

Partecipa alla Community e scala la classifica

Vai al Forum | Invia appunti | Vai alla classifica

Registrati via email