idasciotto
idasciotto - Erectus - 138 Punti
Salva

potreste aiutarmi a fare una semplice descrizione un po' più articolata sul quadro di VAN GOGH intitolato NOTTE STELLATA

grazie mille, vi lascio il link della foto :woot

http://www.francescomorante.it/images/305a4.JPG

juventina1992
juventina1992 - Genius - 7849 Punti
Salva

La notte stellata fu realizzata nel 1889 nell'ospedale di Arles dove si trovava nel mese di Maggio dopo il taglio dell'orecchio nel dicembre 1888. Egli rimase sveglio 3 notti a osservare la campagna che vedeva dalla sua finestra poiché era affascinato dall'alba di Venere che all'alba è più grande delle altre stelle. Il quadro che realizza non è una fedele riproduzione del paesaggio che vedeva ma un'imnaginaria visione. Il cielo notturno è reso da spesse pennellate di blu cobalto e verde, punteggiato qua e là dai cerchi luminosi delle stelle. La materia pastosa assorbe la luce degli astri che sono catturati da un vortice di linee e colori; solo la falce della luna e la stella bianca in basso sono più radiose. In primo piano si stagliano le sagome nere di alcuni cipressi,alberi animati da Van Gogh x la maestosa forma longilinea e per il colore cupo e intenso. Nell'immagine vi è una cesura in senso diagonale, una linea che sancisce la divisione netta tra il realismo che pervade la parte inferiore della tela e il decorativismo astratto che si impone nel cielo. I 3/4 del quadro sono dominati dal ritorno di forme circolari in un moto ondoso, mentre la concretezza del paesaggio acquista solidità von ricorso a sagome geometriche più stabili. Ecco allora la corrispondenza dei 2 triangoli rettangoli in cui si iscrivono le sagome del campanile e dei cipressi. In quest'opera non si distinguono le macchie di colore del puntinismo perché questi elementi appaiono tutti insieme: i vortici di liner si tramutano in stelle nel cielo notturno, le cime dei cipressi sono rese con pennellate slanciate, le superfici arrotondate fittamente tratteggiate sono I crinali dei monti e le forme geometriche rappresentano l'architettura di un paese. Per raffigurare le stelle il pittore usa scie vorticose che dilatano astri giganteschi e si inseguono entro cieli dal blu intenso. I colori chiari sono rafforzati dall'accostamento di pennellate che vanno dall'azzurro al violetto, al blu più intenso. A causa del suo alone e del colore arancio, la falce di luna somiglia a un sole: sembra di assistere a un divenire cosmico che coinvolge gli astri in un flusso incessante, quasi a cogliere il dinamismo di forze primordiali. Il moto ondoso che pervade il quadro è una sorta di vortice di natura, un dinamismo che fa pensare alla circolarità dell'universo.

melody_gio
melody_gio - Tutor - 33011 Punti
Salva
Ciao juventina,
ti avevo già avvisata, non mettere testi senza fonti, tra l'altro una parte è presa da siti concorrenti! Leggiti attentamente il regolamento del forum per piacere. Detto questo chiudo il topic.

Giorgia.
Questo topic è bloccato, non sono ammesse altre risposte.
Come guadagno Punti nel Forum? Leggi la guida completa
In evidenza
Classifica Mensile
Vincitori di agosto
Vincitori di agosto

Come partecipare? | Classifica Community

Community Live

Partecipa alla Community e scala la classifica

Vai al Forum | Invia appunti | Vai alla classifica

nRT

nRT Moderatore 3301 Punti

VIP
Registrati via email