Pitarresi
Pitarresi - Ominide - 42 Punti
Salva

Salve =) mi sono appena iscritta perchè volevo un aiuto =) per caso potreste spiegarmi "IL GOTICO". : L'arte che viene dal nord e si afferma nel duocento italiano ? =) grazie :D

noex
noex - Sapiens - 788 Punti
Salva

il gotico nasce in francia nel lil de france verso il 1200 con la restaurazione del coro della chiesa di saint denis, è caratterizzato da una struttura a scheletro costituita da nervature x reggere verticalita delle kiese, sulle navate laterali sonno presenti dei trifori, l'arco rampante k serve x scaricare il peso della navata centrale verso il contrafforte, il pinnacolo ha oltre una funzione decorativa una funzione di incastro per l'arco rampante col contrafforte,dotata di vari rosoni e finestre x illuminazine...
il gotico k arriva in italia è detto "cistercense" portato dai monaci cistercensi dalla borgogna, simile a qll francese solo k rimane + allo stile romanico infatti la struttura dll kiese manca di archi rampanti, nn raggiunge le stexe altezze d qll francesi

aLesSi@98 HelP mE!!!
aLesSi@98 HelP mE!!! - Sapiens - 512 Punti
Salva
ciao pitarresi!! :hi BENVENUTA SU SKUOLA!! sono aLesSi@ se vuoi sapere che cos'è il gotico vai sugli appunti del sito e vedi che troverai quello che ti serve...
alla prossima ciao ciao!! :hi :hi
coltina
coltina - Genius - 11961 Punti
Salva
https://www.skuola.net/storia-arte/medioevo/arte-gotica-2x.html questo è l'appunto che fa per te!
Ciao
hakunamatata
hakunamatata - Sapiens Sapiens - 1405 Punti
Salva

ciao!!!benvenuta
Rispetto agli altri paesi del centro e nord Europa, dove ha avuto un ampio sviluppo, in Italia lo stile Gotico ha avuto una durata minore, non viene mai adottato integralmente, ed è comunque spesso filtrato attraverso una particolare visione più classica. Saranno proprio queste differenze interpretative che poi condurranno al Rinascimento, stile che nasce proprio in Italia.
Nelle città italiane si manifestano molte derivazioni e adattamenti del gotico transalpino sulle componenti locali, romaniche, bizantine e classiche, che persistono per tutto il '200 e soprattutto nella pittura.
Momento di massimo sviluppo del gotico italiano è il '300, seguito dalla prima metà del '400 nelle città del nord-Italia, mentre in Toscana e al centro si è già sviluppato il Rinascimento.

Nella prima metà del '200, in Italia, sulle strutture solide, massicce, semplici delle costruzioni romaniche s'innestano o si sovrappongono elementi gotici. Possono essere:

- Elementi strutturali, come archi acuti, volte a ogiva, pilastri a fascio, archi rampanti;
- Elementi ornamentali, come cornici, portali, finestre, ecc.

Nella seconda metà del '200 si registra un progressivo orientamento verso il nuovo gusto, che si manifesta in pieno nel '300.
Ma per le originali caratteristiche del gusto italiano, non avremo mai le altezze vertiginose e la ricchezza sovrabbondante ed eccessiva delle decorazioni che si possono vedere nelle cattedrali degli altri paesi europei. Il gusto italiano è sempre improntato all'equilibrio razionale, all'armonia delle parti, anche quando si introduce qualche elemento di sproporzione.
Quindi si abbandonano progressivamente le forme pesanti, statiche e solide del romanico e si va verso forme più leggere e dinamiche.

Perciò:
- Lo slancio verticale è sempre compensato da uno sviluppo orizzontale della costruzione o dal ricorso ad elementi orizzontali (ad es. fasce parallele, cornici, ecc.)
- Il sistema strutturale è più semplice, nelle cattedrali italiane non si ritrova quell'intrico fittissimo di pilastri e nervature che caratterizzano molte chiese nordeuropee.
- La decorazione è più ricca e raffinata rispetto a quella romanica, ma comunque più sobria e contenuta rispetto a quella transalpina.
- Lo spazio interno delle chiese o conserva la strutturazione in unità-campate della tradizione romanica, o si riprende l'ampiezza unitaria degli ambienti paleocristiani, piuttosto che le ripetizioni ritmiche del gotico Nordeuropeo.

Questo topic è bloccato, non sono ammesse altre risposte.
Come guadagno Punti nel Forum? Leggi la guida completa
Registrati via email