pexolo di pexolo
Ominide 10532 punti

Etica, pedagogia, Criticismo e Idealismo


Etica

Dell’attività volitiva si può fare scienza, perché i comportamenti morali sono riconducibili alla dinamica tra le rappresentazioni. L’equilibrio psichico si ottiene mediante modelli comportamentali quali la benevolenza, la libertà spirituale e l’equità.

Funzione pedagogia

L’istruzione dev’essere «interessante» per i discenti, in modo da poter valere come tramite di educazione comportamentale: si impara, infatti, non per la scuola, ma per avere chiari e autonomi indirizzi etici; solo se gli argomenti allo studio suscitano interesse, hanno presa sull’animo del discente (→Dewey).

Valutazione del «Criticismo»

Kant ha avuto il merito di indicare correttamente le condizioni del processo conoscitivo, nelle intuizioni sensoriali; ha altresì indicato i limiti fenomenici del sapere. D’altra parte, certe sue oscillazioni di pensiero hanno aperto la porta al nefasto Idealismo; Kant, infatti, ha indebitamente distinto, nella conoscenza, l’aspetto contenutistico da quello delle condizioni trascendentali a priori che, in seguito, Fichte ha ipostatizzato nel concetto di «io puro».

Critiche all'Idealismo

Secondo Herbart, l'Idealismo tedesco ha abbandonato la via maestra, in gnoseologia, della osservazione e analisi dei dati esperienziali, e ha preferito quella, molto meno faticosa, di inventare i contenuti, in modo che siano più docilmente plausibili alla sintesi dialettica.
Hai bisogno di aiuto in Filosofia Moderna?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
Maturità 2018: date, orario e guida alle prove